VERONA 1 APRILE 2020 CORSERA.IT 

CorSera.it Copyright

Ormai la pandemia in Italia dovrebbe aver raggiunto il picco. I guariti sono sempre di più, un dato che molti leggono positivamente, ma in realtà è un fattore  proporzionale alla crescita dei contagiati. I guariti aumentano con la crescita esponenziale dei contagiati, che in Italia hanno sfondato quota 105 mila. IL dato visibile per tutti, è che non appena si è sparsa la voce che la pandemia stava rallentando, che il picco è stato raggiunto, il popolo italiano ha tradotto questi segnali di fumo, in una sorta di bandiera verde, per tornare ad uscire di casa. Il plateau, come lo definiscono i virgologi, è purtroppo la trappola della pandemia, un falso segnale, che diffondendo ottimismo, rischia di compiere un vero cataclisma. A questo si aggiunge che il Viminale irresponsabilmente ha dato il via libera alla passeggiata genitori-figlio, provvedimento che farà da detonatore all'infezione Covid-19. Purtroppo nessuno ha ancora capito che siamo difronte ad un virus micidiale, capace di ragionare, di osservare, e colpire, nelle parti deboli della popolazione. Non si deve abbassare la guardia, siamo appena all'inizio di una lunga fase in salita e questo lo raccontano oltre 800 morti al giorno.Non c'e' nessun picco, nessun plateau, il Covid-19 non è una pietanza che può essere servita, uccide. I virologi hanno forse dato indicazioni frettolose, ottimistiche, e noi non siamo la Cina o la Corea del Sud. Siamo italiani e ogni scusa è buona per andare a fare la spesa. Ancora vedo in giro troppe persone senza mascherine, senza guanti. gente che parla e si diverte, sputacchia in giro, folleggia con il droplet. Il pericolo è insidioso, per liberarsene dobbiamo impedire che si moltiplichi, ma milioni di persone ancora giocano. Siamo italiani. Covid- 19 non ha nessun picco, ma soltanto un altrettanto fastidioso biglietto di ritorno, che potrebbe rivelarsi peggiore della prima ondata. State in casa, non correte in scia con un runner della vostra famiglia. Non contagiatevi rimanete in casa. 

 

CorSera.it Copyright 2020 

dress up clothes

ROMA 1 APRILE 2020 CORSERA.IT by Tony Tomaselli (redazione on line 335291766 )

CorSera.it Copyright 2020 

(Ultimo aggiornamento ore 06.29 ) 

Emergenza Coronavirus. Il mondo è in allarme, in molti paesi il flagello della pandemia sta facendo migliaia di vittime, parliamo della Spagna, gli Stati Uniti, la Francia. L'irresponsabilità dei Governi, dei leader di questi paesi, è davanti agli occhi di tutti. Emanuel Macron ha praticamente mandato a morte certa migliaia di cittadini francesi, che ignari della gravità dell'epidemia da  Covid-19, si sono messi in fila per andare a votare, la domenica prima che scoppiasse la bomba virologica anche in Francia. Emanuel Macron dimentico di cosa stesse accadendo in Italia, non ha esistato, per ambizione pesonale, a sacrificare il suo stesso popolo. Donald Trump, il presidente degli Stati Unita d'America, esaltato, arrogante, pieno di sè, ha immaginato di essere un supereroe, voleva sfidare il covoravirus, la sorte, ed ha finito di agevolare la diffusione della pandemia fin dentro le porte della Casa Bianca.  Covid-19, il pipistrello nero, ha aggredito New York , la Grande Mela, dove si registra il maggior numero dei morti americani. New York megalopoli con 18 milioni di abitanti, pronta ad esplodere con rivolte sociali in ogni ghetto nero fino all'Illinois.La Spagna, un paese con una economica debole, è caduta nella centrifuga virulenta del coronavirus,prima ancora di poter reagire,  senza disporre di centri ospedalieri attrezzati, medici, infermieri, rianimatori e anestetisti. Madrid ha aperto il palaghiaccio per accogliere le salme nelle bare di legno. La città è infetta ad ogni angolo della strada. Nel mondo ci sono contemporaneamente miliardi di persone, costrette a vivere nelle......



Leggi la notizia

ROMA 1 APRILE 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini

CorSera.it Copyright 2020 

E' l'anno zero, le città sono ferme, mute, silenziose, abbandonate in un lago primordiale, prima condizione dell'origine della vita sulla Terra. Tutti noi abbiamo sognato la città perfetta, senza suoni, rumori, traffico delle automobili. Tutti noi abbiamo attraversato in senso longitudinale, l'esistenza appesa ad un filo, in cui ogni giorno c'è traccia della guerra, lunghe battaglie per la sopravvivenza, di cui credetemi, come in questi giorni, in fondo, non abbiamo alcun interesse. Covid-19 ha espiantato qualsiasi azione ed oggetto, che non siano i gesti per la sopravvivenza e della difesa della vita. Paura, panico, ci indicano la strada da seguire, i comportamenti da assumere. Esiste un Ente sovraordinato che ci detta le regole, e noi le eseguiamo senza fiatare, quasi l'ordinamento giuridico, la tutela dei principi fondamentali della libertà umana, fossero stati aboliti una volta per sempre. Ogni conquista e sviluppo tecnologico, non ha più senso difronte alla morte. Dobbiamo sopravvivere, non pensiamo ad altro. La meta, lo scopo, è la vita. Tutto il resto ha perduto aderenza con la realtà, appare futile, inutile, sterile, alle volte stucchevole. A che cosa serve la Formula 1? Il calcio? La pizza? Le automobili, quando possiamo raggiungere tutte le mete da soli, forzando ogni giorno la distanza percorsa? 

Vago per la città solitaria senza curarmi di nulla, delle potenziali intersecazioni dinamiche, funzionali l'una all'altra.Ciò che noi deduciamo sia la civiltà dell'Homo sapiens, ridotta a rumore, conflitti,guerre, letamaio, inquinamento, ignoranza, arroganza, decadenza.Cosa è davvero rimasto di quanto costruito? Questa civiltà forse non appartiene alla natura dell'uomo, e un messaggio chiaro, fortissimo, ci è arrivato con la pandemia. Qualcosa si è ribellato, uscito di strada, ci ha spaccato in due, costretti a fermarci e pensare, riflettere, capire dove sono gli sbagli e quelle poche cose giuste. 



Leggi la notizia

ROMA 31 MARZO 2020 CORSERA.IT BY DR. RENATO CORSINI & THE STREET LAWYER

( REDAZIONE MOBILE ROMA 3383134192 )

CorSera.it Copyright 2020 

#IORESTOACASA- IL GOVERNO INTERVENGA SULLE PUBBLICITA’ TELEVISIVE CHE ISPIRANO INCONSAPEVOLEMENTE COMPORTAMENTI NON CONFORMI ALLE SEVERISSIME MISURE DI DISTANZIAMENTO SOCIALE. 

Il D.lgs. 31.7.2005, n. 177 (in supplemento ordinario n. 150 alla Gazzetta Ufficiale, 7 settembre n. 208) – Testo Unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici all’art. 36, bis rubricato “Principi generali in materia di comunicazioni commerciali audiovisive e radiofoniche” dispone, tra l’altro, che: “le comunicazioni commerciali audiovisive:… 3) non incoraggiano comportamenti pregiudizievoli per la salute o la sicurezza…”.

Vi è dunque un obbligo per le emittenti televisive di controllare il contenuto delle pubblicità, dei trailer che vengono messi in onda e ciò non solo a tutela dei minori (in merito ai quali sussistono specifiche disposizioni molto restrittive anche i termini di fasce orarie di rispetto nonché di prodotti quali le bevande alcoliche) ma anche di tutti gli utenti. 



Leggi la notizia

LONDON 27 MARZO 2020 CORSERA.IT BY DR.MATTEO CORSINI PRESIDENTE DI COBRA ENVIRONMENT LTD LONDON

COSA FARE PER REGGERE L'URTO DELLA CRISI ECONOMICA E FINANZIARIA ITALIANA.

Due giorni fa, Giuseppe Conte ha rispedito al mittente, la Commissione Europea, la prima bozza di conclusione del vertice, costretto dalle pressanti necessità finanziarie del paese, a rilanciare sul piatto della trattativa. L'Italia, come la Spagna e la Francia , ha necessità degli Eurobond, la condivisione delle sue linee di debito, altrimenti sul mercato le aste dei titoli di Stato potrebbero andare deserte e dunque, diventare il paese diventare preda della speculazione finanziaria selvaggia.



Leggi la notizia

TORINO 31 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini Editor 

#noisiamoitaliani #salviamoilpopoloitaliano

Senza Eurobond i tedeschi doverebbero andarsene dall'Unione Europea, questa la mia posizione. Non so quanti la condivideranno, ma per me le cose stanno così. Alleati nella buona e nella cattiva sorte, non quando devono piazzarci la polizza assicurativa o l'automobile.Uniti, oppure ognuno per la sua strada. Noi Siamo Italiani. Forse non lo hanno ancora ben capito. 

Non sono Juventino, ma se lo fossi non metterei più piede in uno stadio chiamato Allianz. Il gruppo assicurativo tedesco sta inondando le televisioni italiane di spot e trailers pubblicitari, in cui l'agente assicurativo recita tante promesse ai suoi clienti italiani, mentre la Germania, nega ad uno dei paesi fondatori dell'Unione Europea, la condivisione del debito di emergenza , i cosiddetti Covid-bond e nel caso migliore gli Eurobond.



Leggi la notizia / Video

ROMA 31 MARZO 2020 CORSERA.IT 

Nicola Zingaretti è guarito, tornato alla vita al tempo della pandemia da Covid-19. Si mormorava avesse perduto la memoria, e invece eccolo tornato tra gli esseri viventi.Nicola Zingaretti, ormai per tutti è  "Lo smemorato di Codogno", appellativo che si è guadagnato in tre settimane di degenza, ma sopratutto perchè dimentico del drammatico attacco epidemico a Codogno, ebbe l'ardire di organizzare ai Navigli, un mega aperitivo con la "mejo gioventù " de Milano, immaginando che il suo ruolo fosse quello di sfidare il Coronavirus dimostrando di essere un superoe. Purtroppo quell'aperol spritz, lo ha trasformato nella caricatura di se stesso, un fumetto riuscito male.



Leggi la notizia

GENOVA 31 MARZO 2020 CORSERA.IT

CorSera.it Copyright 2020 

(ultimo aggiornamento ore 2.31 in diretta dalla citta di Milano) 

Emergenza Covid-19. Come sappiamo ogni giorno le autorità ci sciorinano una seria di bollettini di " guerra" sull'andamento della pandemia da coronavirus. Ogni giorno lo fanno le Regioni, i Governatori e la Protezione Civile chiude il valzer intorno alle 18.00/1820. Numeri, crudi di nuovipazienti, nuovi contagiati, altri decessi, persone in terapia intensiva. Metteteli in ordine voi. Appare chiaro, che negli ultimi giorni si sono registrati moltissimi guariti, una bella notizia. Non dimentichiamoci che nel corso degli ultimi giorni, il numero dei contagiati ha sfondato quota 100 mila persone: I guariti aumentano proporzionalmente. Diventano sempre dipiù, erano i contagiati che sarebbero dovuti essere di meno. Ma va bene. Nessuna polemica, andiamo avanti.



Leggi la notizia / Video

LONDON 31 MARZO 2020 CORSERA.IT by redazione Milano ( mobile 335291766 contact video pictures) 

CorSera.it Copyright 2020

Intervista esclusiva con dr.Matteo Corsini Presidente di Corsini Real Estate Italia e Cobra Environment ltd Londra. 

Redattore: " Cosa pensa dell'attuale situazionie e del futuro del mercato immobiliare in Italia e nel mondo? "

Corsini: " Non c'e' alcun dubbio che il mattone respira insieme all'andamento dell'economia reale. Quando le tensioni sui mercati finanziari si acuiscono, il settore registra delle impennate sui valori, migliora fisiologicamente, reagisce alle perdite finanziarie e diventa "bene rifugio" . 

Redattore: Come sarà la ripresa delle comporavendite immobiliari?Corsini : " Per riprendere ad effettuare i sopralluoghi, sarà necessaria la.....



Leggi la notizia

NEW YORK – CorSera.it 31 marzo 2020 dr.Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright 2020 

Se siamo nel corso della terza guerra mondiale, adesso sappiamo cosa fare per migliorare la nostra vita. In Europa 80 mila vittime per malattie polmonari. Le città italiane, come dimostrano i fatti di Brescia,Bergamo,Milano, sono inquinate. Città avvelenate senza controllo, che nessuno intende guarire. I Governatori di queste regioni sono i responsabili di territori diventati come la terra dei fuochi. Luoghi dove la gente si avvelena e poi muore.Donald Trump usa le maniere forti, ci ha ben ripensato : "E' la terza guerra mondiale " aggiunge alla fine dei suoi giorni di esitazione, nel corso dei quali ha forse immaginto di voler sfidare la più feroce pandemia virale a memoria d'uomo. Covid-19 è un coronavirus brutale,che sguazza nelle popolazioni avvelenate da smog, nitrati, emissioni atmosferiche contaminate. Covid-19 è figlio di un pipistrello, dopo essere stato sputato nell'aria dagli infettati, sguazza e galleggia, sotto forma di vapore acqueo. Un runner dopo appena 500 metri di corsa, è già in grado di infettare chiunque a 20/50 metri , dipende dalla direzione del vento e dall'effetto termico al suolo.



Leggi la notizia

ROMA 31 MARZO 2020 CORSERA.IT by dr.Matteo Corsini (redazione mobile 335291766 Milano ) 

CALCIO & IMMOBILIARE, IL CROLLO DI STIPENDI E CARTELLINI INFLUIRA' NEGATIVAMENTE SUL MERCATO IMMOBILIARE ?

Non c'è alcun dubbio che il crollo degli stipendi e dei reltivi cartellini del mondo del calcio, costituisce uno dei benchmark del settore immobiliare. Meno guadagneranno i giocatori, meno pagheranno per affittare o acquistare le case, meno la parte altra della forchetta del valore delle case diminuirà. Calcio e mattone sono legati l'uno all'altro in maniera interdipendente , tanto meglio va il calcio, tanto più guadagnano i giocatori, tanto più si vendono le case. Il settore immobiliare , i prezzi record, alle volte sono influenzati dal valore di acquisto di alcune immobili, sopratutto da parte di stranieri e calciatori, vip in generale. In Italia i calciatori costituiscono il benchmarket del mercato immobiliare del lusso. Se cadono gli Dei, cade anche il mattone . Facile dunque immaginare, che se la decurtazione degli stipendi dei calciatori del 30% , già nel prossimo mese di giugno 2020, alla ripresa delle comporavendite immobilaire, influirà nella medesima proporzione sui  prezzi del mattone ad uso residenziale.

Altra narrazioneper gli immobili ad uso ufficio, anche qui, la stabilizzazione dei prezzi, sarà legaga all'andamento dello smart working, vale a dire i nuovi business plan delle aziende, che potrebbero optare per la diminuzione delle dimensioni dei propri uffici a favore della maggiore concentrazione di unità operative in smart working. 

 

CorSera.it Copyrtight 



Leggi la notizia

LOS ANGELES 31 MARZO 2020 CORSERA.IT BY ALAN PARKER corrispondente dai confini del mondo conosciuto

CorSera.it Copyright 2020

Io non me la bevo.Malgrado possa apaprire fantascienza, l'umanità è al centro di una guerra , la terza o la quarta. Le pandemie appartengono al passato, o almeno credevamo fosse così, ha giustamente detto oggi Silvio Berlusconi in un'intervista. Ma quella che stiamo vivendo non è soltano una pandemia infettiva, ma qualcosa estremamente più micidiale. Una nuova arma, capace di offendere e propagarsi nel pianeta con la velocità del vento, centomila volte più potente di ogni arsenale nucleare disponibile, capace di sterminare la civiltà dell'Homo Sapiens in un lampo e raggiungere ogni essere umano, anche il più raccapricciante, nella più impervia e profonda maleodorante grotta, in cui intedesse nascondersi.  Noi siamo dentro la più grande guerra batteriologica a cui l'essere umano abbia mai assistito. Io intendo raccontarvi la storia. Non andate via.

C'e' qualcosa che mi sfugge, che va oltre la comprensione umana, certamente siamo al centro di una aggressione virologica, la cui capacità di espansione è migliaia di volte superiore per intensità, agli effetti delle più moderne bombe atomiche stipate negli arsenali nucleari. La pandemia scaturita dal Covid-19 porta una firma chiarissima, quella cinese. L'origine sta nella  contrapposizione tra blocchi , poteri economici, qualcuno la definisce egemonia sul pianeta Terra, tra USA, Russia e Cina appunto.Gli USA di Donald Trump, i dazi, la guerra del petrolio tra Russia e Arabia Saudita. Al centro, la popolazione umana, ignara del suo destino.

Il conflitto si è originato, silenzioso, lasciato andare, serpeggiare, insinuarsi, nel tessuto delle civiltà moderne. Il suo intento, distruggerle, disseminare paura, panico, poi morte e infine, far saltare le economie, fino a riportare l'Homo Sapiens, indietro nel tempo, alla sua preistoria , alle barbarie dei conflitti interraziali, tribali, costituito da bande criminali. Zombie, la fine della civiltà.  



Leggi la notizia

Roma 30 marzo 2020 Corsera.it dr.Matteo Corsini 

CorSera.it Copyright

Lo Stato italiano, il ministero dell'Università, sono presidi di legalità ed è necessario in questo momento di emergenza nazionale, che talune autorizzazioni non si trasformino presto in un ulteriore motivo di infezione per il nostro paese ,ovvero di illegalità o irregolarità, con lo scopo di superare gli esami universitari senza la dovuta applicazione. Il ministrro Gaetano Manfredi e il MIUR nella persona della dottoressa Carmela Palumbo devono vigilare e regolamentare al meglio la COPIA DIGITALE DI QUALITA' per tutti gli atenei che intendano promuovere e garantire le sessioni in remoto dei delicati esami universitari. 

Università come continuare a garantire l'istruzione in tempi di coronavirus? Ma sopratutto è necessario verificare che l'emergenza Covid-19 non trasformi gli esami in remoto, nel meccanismo perfetto per consentire a tanti somari di superare esami e laurearsi senza impegno .Il MIUR deve regolamentare la COPIA DIGITALE di qualità riferita agli esami sostenuti in remoto, altrimenti l'esigenza sanitaria COVID-19 rischia di diventare un viatico di illegalità per tanti soggetti senza scrupolo.



Leggi la notizia




ddddd