Roma 18 maggio 2019 Roma immobiliare, ennesimo colpo di mercato di Matteo Corsini, forse il più importante immobiliarista italiano. Dopo l'affare tra Colony Capital e l'Ambasciata di Corea, il gruppo dell'immobiliarista romano porta a casa anche la cessione di Palazzo De Merode, nella centralissima Via Nazionale, alla Associazione Nazionale delle cooperative italiane. Un'altra formidabile operazione durata quasi due anni di lunghe trattative. "Siamo andati in porto con successo, segno che il mercato immobiliare romano è vivo e continua la sua lenta ripresa " . " Quindi guardiamo con fiducia al futuro del mattone italiano e abbiamo predisposto un fondo immobiliare con gli emirati arabi uniti per una dotazione stratosferica di miliardi di euro . Investiremo nel paese in palazzi ad uso ufficio e alberghi. "

 

Corsini real estate contatta direzione.rm@corsinihouses.com 

pen turning mandrel

CorSera.it  Roma 8 giugno 2019 by MaC 

Procura della Repubblica di Roma i tentacoli nella Polizia Giudiziaria. Una vera e propria marea inquinante che si propaga dalla Procura della Repubblica di Roma alle attività della Polizia giudiziaria ad opera dal Capitano Andrea Maria Ortolani, un esperto nel confezionare dossier inquinanti, nei quali le prove vengono addirittura occultate ed altre manipolate, in spregio alle prescrizioni contenute negli istituti giuridici che disciplinano la fase delle indagini preliminari. La liceità di talune norme che presidiano il traffico giuridico della circolazione dei beni e dei servizi, come ad esempio l’art. 1401 c.c. (diritto di nomina ) oppure l’art. 1461 c.c. (eccezione di inadempimento),assurgono a "materiale probatorio" dei fatti contenuti nella informativa e ascritti come illeciti e criminosi. Un dossier confezionato per richiedere provvedimenti abnormi contro gli indagati, come le misure cautelari.



hepa filter air purifier Leggi la notizia

Montecarlo CorSera.it Principato di Monaco Top Marques, in ostaggio decine di italiani, sequestrate le automobili di proprietà Ferrari, Lamborghini e Mercedes AMG,  a causa della Ordonnance Souveraine 1691 del dicembre 1957, modificata (Codice della strada) dall'Arretè Ministerial n.2019-361 del 18 aprile 2019 " reglementant le delai d'immobilisation " dei veicoli dal giorno 11 maggio 2019 fino al 3 giugno del 2019 .Ordinanza sovrana che di fatto consente alla Polizia urbana di sequestrare le automobili per 120 ore, cinque giorni.Tra i malcapitati, anche Edoardo Corsini, storico amico della famiglia reale del Principato, che si è visto sequestrare la sua automobile Mercedes Classe A AMG,per una banale contravvenzione da 37 euro.Un vero e proprio abuso da parte della Polizia Urbana di Montecarlo, in quanto la violazione del limite di velocità n on poteva essere provata, poichè sprovvisti di autovelox. Tutto quanto accaduto il 2 Giugno festa della Repubblica Italiana, al termine della rassegna internazionale del Top Marques, che vede riuniti tutti i brand più importanti del luxury automobilistico mondiale. Come dire, che il Principe Alberto Ranieri ha invitato tutti i suoi amici a festeggiare una prestigiosa rassegna automobilistica internazionale, per poi fargli lo scherzo,notte tempo, di sequestrare i loro costosissimi bolidi tra cui Ferrari, Lamborghini e Mercedes AMG. Caro Alberto siamo amici da tanto tempo e non mi pare che sia un modo elegante di concludere la festa di Top Marques a Montecarlo. Uno sgradevole episodio che tu vorrai con magnanimità provvedere a derogare i termini dell'ordinanza sovrana e restituire le automobili ai tuoi tanti amici  che ti stimano e ti vogliono bene. 

Tuo amico da sempre Matteo Corsini 

per contatti corsinicase@gmail.com 

 



hepa filter air purifier Leggi la notizia

CorSera 25 maggio 2019  CorSera a cura del dr. Matteo Corsini editore 

Il divieto di balneazione e interdizione di accesso alle spiagge, contenuto nella Ordinanza Sindacale n. 27 a firma del sindaco Esterino Montino, esteso fino al 7 giugno del 2019, si riferisce all'orario notturno tra le 20.00 e le 06.00 del mattino, mentre la potente escavatrice e i due camion Volvo della ditta Degli Stefani Costruzioni srl con sede in Via dell'Epitaffio n. 174 in Latina, operano in orari diurni, in aperta violazione con quanto disposto dalla Ordinanza Sindacale n. 27. 

Fregene, gli sciacalli del mare e della spiaggia, autori la Regione Lazio a firma di Nicola Zingaretti, il sindaco di Fiumicino Esterino Montino e la culpa in vigilando del ministro dei trasporti e delle infrastrutture Danilo Toninelli. Uno scempio selvaggio sta devastando uno dei litorali più belli d'Italia. L'arenile ridotto a tracciato di rally, tra gincane e potenti accelerazioni da parte degli enormi camion Volvo, utilizzati per trasportare tonnellate di sabbia, nonchè a suonare alle belle turiste che frequentano l'arenile. La determinazione della Regione Lazio, che dovrebbe proteggere il litorale e che al contrario ne ha disposto la devastazione sistematica, autorizzando il prelevamento di tonnellate di sabbia, utilizzando mezzi altamente inquinanti, che massacrano la flora e la fauna marittima, disperdendo olio di scarico e grasso meccanico nel delicato ecosistema dell'arenile. 

A Fregene si sta compiendo una vera e propria devastazione dell'arenile, per tramite di una ditta tal Degli Stefani costruzioni srl, di Latina, con sede in Via dell'Epitaffio n.174. Con una grossa escavatrice e due enormi camion Volvo, Degli Stefani costruzioni sta saccheggiando la costa del suo prezioso elemento, la sabbia del meravigioso litorale. I lavori sono la conseguenza della determinazione n. G05468 del 24 aprile 2018, con la quale la Regione Lazio ha approvato il progetto esecutivo dell'Intervento emergenziale per la protezione costiera in località Fregene sud nel comune di Fiumicino, per la posa in opera di un geotubo e il ripascimento manutentivo della costa. C'e' da dire che tale provvedimento come scritto,dovrebbe essere realizzato con lo scopo di tutelare l'arenile di Fregene, quando al contrario i lavori assegnati, consentono alla ditta Degli Stefani Costruzioni srl di saccheggiare la spiaggia, prelevando tonnellate di sabbia, da utilizzare per il ripascimento della costa a sud di Fregene. Da quanto emerge da fonti attendibili, il motivo che ha spinto la pubblica amministrazione ad autorizzare la sistematica devastazione del litorale, sarebbe una questione economica, infatti i fondi stanziati non consentirebbero di affittare una draga, per raccogliere la sabbia in mezzo al mare. Dunque al fine di ricostituire l'arenile a sud di Fregene eroso dall'azione del mare, si sta saccheggiando la spiaggia a Nord di Fregene,ma questa volta ad opera dell'uomo. Se non ci sono i soldi per affittare una draga, consentendo il prelievo della sabbia in mezzo al mare, che questa spesa venga addebitata ai gestori degli stabilimenti e non certamente ai contribuenti italiani a scapito e con immenso sacrificio del fragile ecosistema del litorale. Sciacalli !!!



hepa filter air purifier Leggi la notizia

CorSera  19 maggio 2019 redazione sportiva Milano.Antonio Conte ha firmato per la Juventus contratto da 12 milioni a stagione. Alla fine, Andrea Agnelli ha scelto il passato per cercare di vincere la Champions insieme ad un allenatore di provata esperienza e con qualche sassolino da togliersi contro i clubs inglesi. Alla fine i dirigenti della Juventus hanno rinunciato all'idea di un progetto nuovo con Simone Inzaghi e anche Didier Descamps è stato scartato per vie dell'europeo, e comunque un allenatore satollo di vittorie. Antonio Conte è ancora una tigre con una grande esperienza in campo internazionale.



hepa filter air purifier Leggi la notizia

CorSera 19 Maggio 2019

Il Gran Bazar di Salvini e Giorgetti. Una società Sport e salute spa, progettata per inghiottire i finanziamenti pubblici destinati al CONI, una trama con miriandoli di combinazioni, una rete di società italiane e lussemburghesi che germogliano all'ombra della Lega targata Matteo Salvini e Giancarlo Giorgetti. L'appetito dei leghisti, si sposta dalla pirotecnica gestione dei finanziamenti politici, ai tesori custoditi negli anfratti della spesa pubblica italiana. Mille tesori e risorse liquide, sui i quali i leghisti intendono mettere le mani, indispensabili per alimentare la battaglia politica e le trame di potere che si affastellano dietro il partito della Lega. ( MaC) 

Un mercato di finanziamenti di soldi pubblici gestito dal potere politico. Lo strumento la Spa Sport e salute a partecipazione statale. Ricorda l’IRI. Il settore degli interventi e degli investimenti è talmente alto da lasciare stupefatti.

Art.4, comma primo, Statuto sociale, lettere c,d,e,f,g.

c) “ la promozione e l’organizzazione di eventi, la gestione di centri e impianti sportivi, a favore dei soggetti pubblici o privati che operano nel campo dello sport e della salute e provvede a sviluppare e sostenere la pratica sportiva, i progetti e le altre iniziative finalizzati allo svolgimento di attività a favore dello sport, della salute e dello sviluppo della cultura sportiva”.

d) “ è il soggetto incaricato di attuare le scelte di politica pubblica sportiva, con particolare riferimento all’erogazione dei contributi per l’attività sportiva da destinare alle Federazioni Sportive Nazionali”.

e) “ compiere operazioni immobiliari, mobiliari, commerciali, industriali, finanziarie e di vendita di servizi comunque collegate all’oggetto sociale, rilasciare garanzie anche nell’interesse di terzi, gestire nell’ambito del patrimonio immobiliare amministrato attività di ristoro, foresterie e di vendita di spazi pubblicitari, svolgere attività di marketing, di formazione e di consulenza in materia sportiva”.

f) potrà operare quale società di ingegneria ai sensi dell’art. 24 d. lgs. 18 aprile 2016, n.50, e della normativa vigente e pertanto potrà, tra l’altro, eseguire studi di fattibilità, ricerche, consulenze, progettazioni o direzioni lavori, valutazioni di congruità tecnico-economica o studi di impatto ambientale comunque collegate all’oggetto sociale”.

g) “ potrà altresì partecipare ad altre società, consorzi, associazioni ed altri organismi dei quali potrà promuovere la costituzione, nei limiti e con le modalità previsti dalla vigente normativa. La Società può inoltre curare il coordinamento organizzativo, tecnico e finanziario delle società partecipate”.

16 maggio 2019

Renato Corsini

 



Leggi la notizia

CorSera 15 Maggio 2019 (redazione sportiva a cura del dr.Renato Corsini)

La domanda da porsi è se non si configuri con il colpo di mano del sottosegretario Giorgetti il tentativo per la Lega di mettersi in tasca un finanziamento pubblico tramite la Spa Sport e salute. La risposta emerge dall’indagine dei giornalisti Giovanni Tizian e Stefano Vergine, pubblicata per la Editori Laterza, nel volume “Il libro nero della Lega”. Alla pagina 70, capitolo 16, “La nuova Lega” si dà notizia che “nell’ottobre 2017”, è stato “Costituito la lega per Salvini Premier. Un nuovo partito”. Alla pagina seguente la risposta alla domanda iniziale. “La presenza di Salvini diventa evidente solo nel marchio, depositato all’ufficio brevetti nel giugno 2017. E’ proprio il vice premier a detenere l’intera proprietà del nuovo logo. Il simbolo è stato registrato in tre classi differenti: 36,41 e 45. Significa che può essere usato per fini elettorali ma anche finanziari e sociali, dall’immobiliare alle attività sportive”. Quest’ultime oggetto dell’art.4 dello Statuto della Spa Sport e salute 

Renato Corsini redazione Corsera politica e sport invia la tua segnalazione a 3383134192 



Leggi la notizia

Casa Milan  tempo di rivoluzione : protagonista è Ivan Gazidis. Come riporta l’edizione odierna del Corriere della Sera, concluso il semestre di studio, l’amministratore delegato rossonero sta ora passando alla fase pratica. Se ne andranno in molti (a tutti i livelli, non solo nei ruoli tecnici) arriveranno in molti. Soprattutto dall’Inghilterra.

 Il divorzio con Carolina Morace va letto proprio in questo senso. Il fatto che l’allenatrice fosse stata scelta da Mirabelli e Fassone avrebbe avuto un peso specifico nella decisione del Ceo milanista. La “rivoluzione Gazidis” scuoterà dalle fondamenta anche il settore giovanile. È alle porte, infatti, un avvicendamento fra l’attuale responsabile Mario Beretta - pure lui figlio della precedente gestione societaria - con Angelo Carbone o Angelo Castellazzi. Turn over anche al marketing, con Jean Sebastien Romagnoli pronto a tornare alla Juve.

SOTTO ESAME - Ma il vero scossone potrebbe arrivare a fine campionato. Senza Champions, infatti, non sarà solo la panchina di Gattuso a tremare. La mancata qualificazione vanificherebbe l’entrata nelle casse del club di 50 milioni e rallenterebbe tutto il progetto tecnico del Milan. E potrebbe farebbe cadere teste illustri. A partire proprio da quella di Leonardo.



Leggi la notizia

Il Corriere della Sera pone l’accento sul divorzio tra il Milan e Carolina Morace, arrivato in anticipo rispetto al contratto biennale sottoscritto con la dirigenza precedente. Ingaggiata dall’ex direttore sportivo Mirabelli, da ieri non è più allenatrice della squadra femminile. Alla base della decisione le opposte visioni con Leonardo, col quale non sono mancati confronti accesi. Ma a pesare è stato anche il fatto che la Morace fosse approdata al Milan sotto la gestione Fassone. Il suo successore potrebbe essere Gianpiero Piovani, ex attaccante del Piacenza.



Leggi la notizia

CorSera 15 Maggio 2019

Non c'e' alcun dubbio e balza agli occhi di tutti, la pirotecnica gestione dei fondi pubblici da parte della Lega Nord. Emerge da questo scenario, abbastanza chiaramente la vita da Sceicco che conduce Matteo Salvini girando in lungo e in largo per l'Italia.Un vero e proprio re Mida del consenso politico, grazie al suo staff mediatico capitanato da Luca Morisi, ideatore tra le altre cose della strategia commerciale delle magliette con le effigi. Sulla giostra della finanza lumbard entrano ed escono personaggi di ogni risma e provenienza, come la squadra dei fedelissimi commercialisti di Matteo Salvini, al secolo Alberto Di Rubba, Andrea Manzoni, Giulio Centemero,e i figli, figliastri dei boiardi di Stato, come Leonardo Foa, figlio del presidente della Rai. La finanza Lumbard, è ormai impegnata da anni, nella costruzione di una impressionante girandola di attività, tese a costituire società, fondazioni , con stretti legami nei paradisi fiscali come il Lussembrugo, dove le propaggini del polipo leghista, hanno ramificato da tempo grazie alle misteriose attività delle eminenze grigie. Una giostra finanziaria architettata per diluire in mille rivoli e in mille direzioni, quei famosi 49 milioni del finanziamento pubblico, impiegati per scopi estranei alla attività politica,secondo i magistrati. Quella lumbard leghista appare come una sorta di armata Brancaleone, dove una pletora di facinorosi, elucubra sistemi per sfuggire dalle attività investigative della magistratura italiana e dalle grinfie del fisco italiano, nella speranza di continuare ad alimentare le esigenze dei costi della amministrazione politica della Lega per Salvini Premier, la sola, tra le alte cose che ancora percepisce denaro pubblico, tramite le dichiarazioni dei redditi degli italiani. 

 



Leggi la notizia

L’ombra di Achille Starace nello sport. Rimembranze del fascismo.

Il governo dei cercopitechi non ha soldi e ha deciso di espropriare lo Stato dei finanziamenti erogati per le attività sportive. Artefice del colpo di mano il sottosegretario Giancarlo Giorgetti. Non è un paradosso. Il potere politico priva l’organizzazione sportiva, costituita da soggetti liberamente associati, disciplinata da norme di diritto privato, del contributo dello Stato. Se ne appropria, lo sottrae all’iniziativa privata. La spoglia della sua autonomia organizzativa e di finanziamento con una connotazione di rilievo sociale. L’Ente erogatore non è più lo Stato, è il governo, il potere politico. Lo strumento pubblico è una società per azioni (Sport e salute). Attua la scelta di politica sportiva del governo. Sostituisce il soggetto privato (CONI servizi spa) precedentemente costituito. Il governo diventa dirigista come ai tempi di Achille Starace segretario del Partito Nazionale Fascista da cui dipendeva lo sport italiano.

Renato Corsini

( REDAZIONE SPORT CORSERA 3383134192 )

 

 



Leggi la notizia

«Perche’ mi schiante ? » « Perche’ mi  scerpi? »

Come proteggere l’architettura urbana dal vandalismo quotidiano. L’arma vincente sensibilizzare la società politica con la cultura. Una campagna pubblicitaria mettendo al suo centro il canto XIII della Divina Commedia «Perché mi schiante? » «Perché mi scerpi? »

“Allor porsi la mano un poco avante, 
e colsi un ramicel da un gran pruno; 
e ’l tronco suo gridò: «Perché mi schiante?».

 

Da che fatto fu poi di sangue bruno, 
ricominciò a dir: «Perché mi scerpi? 
non hai tu spirto di pietade alcuno?

Chi grida è Piero delle Vigne. Nel tronco vive il suo spirito. L’architettura urbana esprime il susseguirsi di epoche storiche con opere in cui vive lo spirito creativo dell’architetto, dell’artista.

Tu che danneggi, sporchi, imbratti, inzozzi, le opere del patrimonio culturale Italiano, nell’atto stesso vandalico, ecciti il grido di Piero delle Vigne. «Perché mi schiante?» «Perché mi scerpi? » «Perché mi laceri? » «Perché mi rovini? »

 

Renato Corsini

 

 



Leggi la notizia

Roma 19 Gennaio 2019 Mercato immobiliare Roma ottimismo per la ripresa del settore .

La recessione tecnica non ferma l'eclettico imprenditore del settore immobiliare Matteo Corsini, che ha piazzato un altro colpo sul mercato immobiliare. Venduto ad una cifra record circa 30 milioni di euro, un intero Palazzo di circa 3500 mq, nel cuore di Via Veneto ad un gruppo di investitori coreani .

" Siamo molto felici di dare questa notizia - ha rilasciato una dichirazione l'ufficio stampa della società Corsini real estate - abbiamo lavorato alacremente per quattro anni tra americani e coreani per concludere questo affare clamoroso sulla piazza di Roma. Il motivo di felicità è anche maggiore, perchè rappresenta un momento importante per tutti gli operatori del settore immobiliare. Il rigore, l'abnegazione premiano sempre le persone tenaci.Questa vendita rappresenta un nuovo record per i valori del mercato che continua la sua lenta ma progressiva ripresa. "
 

"Oltre ai segnali di ripresa sul mercato che cosa prevede per il 2019 ?"


" Stiamo lavorando nel segmento turistico ricettivo per la costruzione di alcuni alberghi nel centro di Roma a 5 stelle lusso da 280 camere circa 20 mila metri quadrati. Una grande opportunità per la città di Roma . Il portafoglio è di circa 1 miliardo di euro, un'ottima occasione per gli operatori internazionali che ci richiedono sempre soluzioni e noi saremo sempre pronti ad individuarle sul mercato. "

"Sembrerebbe piuttosto ottimista anche lei sulla situazione economica italiana ? "

" Io sono ottimista di natura, la ripresa della nostra economia ci sarà,  sono d'accordo con Luigi di Maio, basta piangerci addosso, la volontà alle volte, fa girare le ruote del carro....Luigi di Maio è un napoletano verace, al mattino ci si deve sempre svegliare con una ricca dose di entusiasmo, che funziona meglio dei soldi, sprona a fare, a muoversi, ad andare avanti . Arriveranno tempi migliori in Italia ."
 

corsinicase@gmail.com 



Leggi la notizia