Roma 19.6.2009 (Corsera.it)

C'è una crisi evidente,forse le dimissioni di Berlusconi sono dietro l'angolo e Gianfranco Fini vi si getta a capofitto.L'occasione è ghiotta e forse un momento di pausa per il Presidentissimo Berlusconi sarebbe opportuna,perchè la veemenza degli scandali rischiano di compromettere il prestigio dell'intera coalizione di Governo, e sopratutto incrinare le relazioni internazionali con la Germania di Angela Merkel e con Barack Obama.

Gli squilli di tromba degli scandali a sfondo sessuale che stanno coinvolgendo la vita privata del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e che da settimane inondato le pagine dei giornali di tutto il mondo, sono una manna per la critica situazione dell'industria dell'informazione ,ma rappresentano anche una ghiotta occasione per ribaltare la guida del Governo italiano a favore di figure meno compromesse dal punto di vista mediatico.Non è facile per tutta la ....



Leggi la notizia

Roma 8 Giugno 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Tutto quello che potevano fare per autodisintegrarsi l'hanno compiuto negli ultimi anni di attività politica.I Dsnosauri ex comunisti del PCI hanno sfilacciato la loro identità,trasformata a tal punto ,che molti dei loro simpatizzanti si sono un giorno ritrovati seduti a fianco con quegli esponenti democristiani ,che per molti lunghissimi anni il loro leader Enrico Berlinguer aveva combattuto.Il compromesso storico per il quale forse lo statista Aldo Moro ha perduto la vita,si era avviluppato intorno a loro,sopra di loro,sulle spalle come una pelliccia di visone.I valori di quella gretta borghesia italiana respiravano...



Leggi la notizia

Rio De Janeiro 2 giugno 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

La tragedia dell'aereo dell'Air France scomparso a largo dell'Oceano Atlantico ha messo in onda il carosello delle macabre fotografie dei morti viventi,quelli che si sono fotografati prima di morire e che sono ancora vivi,perchè sono morti soltanto immaginari .Gli ultimi istanti delle loro vita hanno scavalcato l'oceano prima di loro,quelle cartoline sono arrivate ai nostri occhi con la velocità di un lampo,come forse quella luce tuonante ha colpito la carlinga dell'aereo disintegrandolo.Le fotografie dei nostri concittadini trentini fanno tornare alla memoria le ....



Leggi la notizia

Roma 20 Maggio 2009 (Corsera.it)il Punto di vista di Matteo Corsini

Qualcuno una volta scrisse che avrebbe voluto morire con il membro ben dritto.Era un poeta ma non ne ricordo il nome.Anche per Silvio Berlusconi l'epitaffio è ormai scritto,si chiama Noemi Letizia,la minorenne di Casoria potrebbe aver rovinato la carriera politica del Premier,affossandone i consensi di quella società cattolica che in Italia si cela nelle ombre,ma conta sempre di più.Gli effetti della crisi economica spingono in due direzione opposte,da un lato l'insurrezione generazionale studentesca manifestatasi ieri al G8 condita  dagli scioperi degli operai,dall'altra,un deciso ricovero della popolazione più conservatrice all'interno delle Chiese,quelle che nei secoli addietro distribuivano almeno il ....



Leggi la notizia

Roma 19 Maggio 2009 (Corsera.it)

Lo scandalo Veronica Lario Noemi Letizia ha semplicemente aperto le falle nel baraccone del Governo,adesso a reggere le paratie che stanno per esplodere non basterà il fido Gianni Letta.Suona come una condanna a morte la sentenza contro l'avvocato inglese David Mills condannato a 4 anni e 6 mesi per corruzionie in atti giudiziari.Un ecatombe o una Caporetto in salsa piccante perchè in gioco sono gli interessi del Premier più potente del mondo,amico dei grandi da Vladimir Putin a George W. Bush.(segue all'interno una selezione di articoli tra cui Il Corriere della Sera )



Leggi la notizia

Roma 5 Maggio 2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

I giornali italiani e i siti web puntano sull'accordo OPEL FIAT per tentare di dissumulare l'attenzione sulla torbida vicenda amorosa tra il Presidente Silvio Berlusconi e la procacissima ballerina napoletana Noemi Letizia.Un minestrone di notizie politiche ed economiche che gettano acqua sul fuoco acceso con la benzina delle dichiarazioni di Veronica Lario,la moglie invipertita del Cavaliere di Arcore,molto ammirata e sostenuta in tutta italia,perchè se lui rappresenta iL macho italiano lei sicuramente in questo momento è nelle vesti della moglie tradita e la solidarietà psicologica è in queste occasioni garantita.

Intanto la ballerina di Casoria Noemi Letizia ,ritratta in mutandine a fiorellini anche quando era minorenne, è scappata da casa insieme alla madre,l'intera famiglia è irrintracciabile.La torbida vicenda della relazione tra il Presidente e Noemi che lo chiamava Papi e lo frequentava nelle stanze private di .....



Leggi la notizia

Roma 19.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Non ho mai dato molto credito a Dario Franceschini ma questa fiera battaglia  sul 25 Aprile mi fa cambiare in parte idea.In effetti l'affondo sembra pressochè superficiale,ma per Silvio Berlusconi nasconde una insidia che fino ad oggi nessun altro leader della sinistra gli aveva fatto soffrire,quella dello spartiacque definitivo con la destra italiana.Se Silvio Berlusconi calcherà le scene dei palchi per le manifestazioni  del 25 Aprile ,rischia che una fronda destrista interna al PDL si gonfi dal Monte Bianco all'Etna ,lasciandolo sbatacchiare da solo .La questione della fondazione della Patria italica è un profilo nevralgico,che rimette in buona luce anche quei comunisti tanto vilipesi dal Presidente nei suoi lunghi anni di battaglia politica.Dario Franceschini ha capito dal padre partigiano che si può essere accusati di essere stati comunisti,ma insieme si deve evidenziare che parte di questa gente ha fatto l'Italia,anzi nessuno mai potrà togliere lo scettro della liberazione dal nazifascismo a questi giovani eroi.Che poi abbiano ecceduto,le circostanze erano dalla loro parte.Per la prima volta da quando ha agguantato la palma del segretario del Partito Democratico,Dario Franceschini ha messo a segno un punto formidabile e forse anche da KO.Se Silvio Berlusconi non riuscirà ad interpretare esattamente l'umore della base del partito,potrebbe ritrovarsi massacrato un pò ovunque durante le elezioni europee ,anche a discapito di una crisi politica,in cui allora Gianfranco Fini gli scipperebbe la scena.

Dunque quel Dario Franceschini che sembra scemo e che Giulio Tremonti ha uccellato sul PIL in una memorabile puntata di Ballarò,esce allo scoperto e si gioca la carta della salvezza,immolandosi sulla croce a difesa della nascita dell'Italia repubblicana,quella sorgente unica e indiscutibile che neanche la Lega Nord di Umberto Bossi potrà mai sottrargli dal palmo della mano,ora e adesso che è stato l'unico politico italiano a tirarla fuori,alzandola in cielo,gettandola contro tutto e tutti i nemici ....



Leggi la notizia

Aquila 18.4.2009 (Corsera.it)

Per Silvio Berlusconi la tragedia del terremoto è stata una occasione irripetibile per un bagno di folla mediatico proprio alle porte delle elezioni europee.Il gatto sornione della politica italiana ci si è buttato a capofitto con il cuore, la testa e la regia elettorale nel portafoglio. Vincere le europee non costerà proprio niente al Premier che con i suoi show quotidiani ha mobilitato le televisioni di mezzo mondo,un eco impressionante e devastante a cui i Dsnosauri e la sinistra italiana niente potrà con i suoi Franceschini e i suoi Sassoli.Anzi la candidatura di un altro giornalista nelle fila della sinistra è un'altra prorompente gaffe ,poichè evidenzia la commistione delittuosa tra politica e giornalismo.David Sassoli dovrebbe forse vergognarsi di intraprendere la strada politica dopo aver sfruttato l'immagine mediatica proprio durante il terremoto.Ma il giornalismo di informazionie non alberga certo all'interno della RAI.Sassoli già si sente Obama o forse crede di essere Veltroni.Una pessima figuraccia,sarà la rovina per la sinistra.



Leggi la notizia

Roma 18.4.2009 (Corsera.it)

Le nomine Rai tornano alla ribalta dopo la riunione che si è tenuta in casa del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e la polemica insorta con Dario Franceschini attuale segretario del PD.Si litiga per le nomine dei vertici della Rai,si cerca di comporre le nomine dentro il Governo e di favorire altri nomi dall'opposizione.Mentre insorge la polemica il PD riesce a far passare nel suo schieramento il conduttore David Sassoli,quale puntale della lancia nel vano tentativo di fermare il Premier alle prossime elezioni europee.

I cittadini italiani dovrebbero decidersi a non pagare il canone,anzi a non pagare Iva e non pagare le imposte.Lo scenario è deprimente,Governo e opposizione si litigano le poltrone come sempre è stato.Ma il peggio è la dignitià dei giornalisti,il loro onore,che ben volentieri si fanno calpestare.

Il giornalismo italiano vive un periodo di corruzione morale senza precedenti,prolifera nella commistione con la politica che dunque demolisce alle radici quel principio fondamentale di trasperenza e libertà insito nella professione.

Il giornalismo italiano assomiglia ad una lobby ben organizzata,che gestisce miliardi di euro in patrimonio immobiliare attraverso l'INPGI.Bugie,miliardi e querele per intimorire gli avversari,per non lasciare che la verità scaturisca.

Giornalisti al soldo di imprenditori,industriali,degli schieramenti politici.Giornalisti come grandi puttane di bordello,pronti a farsi scopare dal cliente più ricco.Siamo nel Far West dell'informazione,pochi sono quelli che onorano questo mestiere,pochi sono quelli che non si piegano e rinunciano alle laute prebende da mignotte di bordello.

 



Leggi la notizia

Aquila 11.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Ieri a l'Aquila è stato il giorno della pietà,i funerali di Stato con le principali autorità da Giorgio Napolitano a Silvio Berlusconi,Gianfranco Fini,Renato Schifani e Gianni Letta in prima fila tra il popolo.Il dolore incandescente delle tragedie,anche quelle peggiori,come quella del medico che ha perduto moglie e i due figli.Il lutto del'Italia intera,anzi del mondo intero,perchè il nostro popolo è amato in ogni angolo della terra e ogni giorno si prodiga per gli altri.La nostra è una terra di accoglienza,di tolleranza,di amore per ogni civiltà e razza o religione.

Ma c'è da sottolineare che l'annunciatore del terremoto è letteralmente scomparso dai telegiornali,dalle trasmissioni di approfondimento come Matrix o Porta a Porta.Un segnale preoccupante,perchè sulla vicenda della denuncia del procurato allarme ruota la credibilità di un Governo balneare,che anche dopo il verificarsi inequivocabile dello sciame sismico che per lunghi mes si era manifestato nell'intera provincia,ha preso sottogamba ogni manifestazione del terremoto che si annunciava terrificante.Addirittura il Sindaco Gianni Alemanno in seconda fila ieri ai funerali per la vergogna,aveva abbandonato Roma in tutta fretta per cingersi la vita con un pareo e godersi una rilassante vacanza alle Maldive.Quella notte tra domenica e lunedì anche il Corriere della Sera languiva,tutta la redazione era sepolta nel sonno,ml prime notizie sono apparse intorno alle 7 del mattino.Anche in Via Solferino avevano sottovalutato la portata del caos infernale del Terremoto.Soltanto LA Repubblica circa un'ora dopo di noi andava on line con qualcosa che avesse la forma dell'informazione.Palazzo Chigi era desolatamente vuoto,di Gianni Letta il marsicano neanche l'ombra.Ho chiamato personalmente io chiedendo di lui intorno alle 4.30 del mattino.Per non parlare del Comune di Roma il Campidoglio vera fortezza romana,in balia del nulla e del vuoto.Torno a ripetere che se il terremoto avsse colpito Roma,per lunghissime ore non c'era autorità presente.Uno scandalo.

Perchè mi domando Gampaolo Giuliani è scomparso nel vuoto?Perchè quella denuncia per procurato allarme ? Il Giornale di Berlusconi ha cercato con una logica aberrante di renderla addirittura nefasta per le sorti della popolazione civile,il motivo?Screditare Giuliani,aiutare le sorti del Governo latitante quella notte.

Ricordate ne abbiamo parlato.Giuliani avvertiva il Sindaco di Sulmona che qualcosa di gravissimo sarebbe accaduto.Quel poveraccio aveva capito bene che il terremoto stava arrivando,forse ha sbagliato di qualche chilometro,ma se le zone colpite dallo sciame sismico fossero state veramente allarmate,anche impiegando la Protezione civile e campeggi all'aperto,molti di quelle bare oggi sarebbero vuote.Al contrario il Giornale di Berlusconi sostiene in una logica aberrante che fortunatamente il Sindaco di Sulmona ....(continua all'interno)



Leggi la notizia

Aquila 10.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Il nuovo direttore del Corriere scrive un editoriale di grande spessore civile,umano e professionale.E' quasi un impegno del giornalista a mantenere la testata libera e indipendente.Mette la sua nuova prima pietra per tentare la strada della libertà dell'informazione,anche se mi ricordo bene che in seguito ad una dura polemica con il Cavaliere di Arcore dovette finire penzoloni per le caviglie fuori dalle finestre di Via Solferino.

Caro Ferruccio lascia a me parlare di giornalismo libero e indipendente,ti ricordo che sono figlio di quel giornalista Renato Corsini che con le sue 700 inchieste per oltre 30 anni ha messo sotto tiro e sotto torchio della magistratura l'intero sistema sportivo italiano.Ha messo sotto torchio l'intera lobby politica affaristica che dentro un cilindro malsano contiene molti nomi importanti,amministratori di banche,Presidenti del Coni,Presidenti di federazioni sportive,industriali,ecc.ecc.

Per tale scompiglio che ho vissuto per tutta la vita sulla pelle,l'esimio Maurizio Gasparri ha presentato una interrogazione parlamentare,perchè le 700 inchieste provocate dal giornalista Renato Corsini condussero il Coni e l'intero sistema a difendersi pagando parcelle milionarie ai propri legali.Il sistema sportivo,gli amici di Paolo Mieli tanto per intenderci,si sono difesi da puntuali inchieste circa lo spreco schifoso delle gestioni sportive,ti ricordo tra tutte l'inchieste dei regali della Lega dilettanti calcio che anzichè utilizzare i soldi per far giocare i ragazzi disagiati,depauperava il proprio bilancio regalando porchette e orologi d'oro a destra e manca.

Questa Italia ipocrita e furbesca,questa Italia che mischia la sabbia di mare nel calcestruzzo,e' L'Italia ....



Leggi la notizia

Aquila 9.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

L'Abruzzo muore giorno per giorno.Le città sono distrutte,i centru rurali nelle montagne didintegrati.L'ignavia ha distrutto questa regione straordinaria,la miopia delle politiche urbanistiche,la demenza degli assessori dell'urbanistica,la cecità dei politici che hanno impedito la riqualificazione ambientale e strutturale delle città.

Il Presidente Giorgio Napolitano parla di "responsabilità diffuse"  e ha ragione,ma dovrebbe guardarsi in casa perchè le più ossificate politiche dei piani urbani provengono dai politici della sua schiera.

I politici comunisti e poi nelle loro varie trasmutazioni genetiche,hanno sempre impedito la riqualificazione delle città,la ricostruzione degli stadi,quel commercio edilizio che demolisce e ricostruisce con criteri moderni.

Questi imbecilli comunisti che si dichiarano verdi sono degli assassini per demenza e andrebbero cacciati una volta per sempre.Non c'è pietà per gli imbecilli che ostruiscono l'evoluzione delle metropoli e il progresso della civiltà.Ma chi ha detto che la casa ereditata dai genitori ad Amatrice non possa essere consolidata secondo criteri moderni o addirittura abbattuta e ricostruita,mantenendo le forme estetiche di un tempo? Ma chi ancora vuole impedire che interi fabbricati a Roma siano demoliti e ricostruiti con criteri nuovi,con parcheggi,asili nido e palestre per i suoi inquilini?

Ma chi cazzo sono questi maiali comunisti che fino ad oggi hanno pontificato nel loro regno di parassitismo impedendo a noi cittadini operosi di esercitare il diritto sulla proprietà?

Il mio Piano casa prevedeva l'abbattimento e la ricostruzione di interi edifici,anzi io parlavo di interi quartieri anche a Roma.Un piano per il futuro delle città italiane,dove i borghi antichi rimarranno a testimonianza della storia e del tempo,ma che in nessun modo possono esere abitati come sono.

La peste bubbonica,il degrado,l'inciviltà ha colpito l'Italia e il terremoto ha messo a nudo questo Inferno.

Cittadini non abbassiamo la guardia perchè non siamo tutti colpevoli,ci sono gli imbecilli parassiti attaccati agli scranni del Parlamento e i cittadini laboriosi.Adesso facciamola finita liberiamoci dei dementi.



Leggi la notizia

Milano 28.3.2009(Corsera.it)

 Il titolo Unicredito ha recuperato qualcosa come il 90% in poche sedute all'indomani dei dati del bilancio di chiusura del 2008 ,che hanno evidenziato un utile superiore anche alle stime.Nei giorni scorsi l'a.d. Alesandro Profumo ha anche mostrato una certa sicurezza parlando con la stampa , e congratulandosi con gli investitori che hanno premiato Unicredito acquistando le azioni il cui vertiginoso aumento ha contribuito al clima di euforia.

Alessandro Profumo ha ribadito che la scelta a Est dell'Europa è una strategia giusta e vincente e che a lungo andare porterà i suoi frutti.Difende dunque quella parte della diga che qualche mese fa si era aperta lasciando che il valore dei titoli crollasse in borsa fino al suo minimo storico dei 0.68 centesimi.Una diga che ha retto prima che si squarciasse definitivamente e travolgesse l'intero conglomerato bancario.

Purtroppo i conti dovremo farli con il bilancio del 2009 ,che si appresta ad essere un anno horribilis per effetto della crisi ,che qualora dovesse propagarsi e intensificarsi,metterà a dura prova molti degli istituti finanziari che per scelta hanno deciso di aprire un gran numero di filiali nel cuore dell'Europa ex-comunista.



Leggi la notizia

Roma 16.3.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini.

Leggo  sul Corriere della Sera che la Giunta del Comune di Roma sta lavorando al progetto di un parco a tema su Roma antica,un’idea il cui padre sarebbe niente di meno che il vicesindaco Mauro Cutrufo,che dal cognome non appare proprio romano,sebbene vi sia nato. L’idea del parco ,che non sappiamo bene come sia insorta nel politico del PDL ,sarebbe oggi addirittura il pomo della discordia con l’opposizione,anche se un certo Mancini del PD avrebbe accettato di condividere l’idea e dunque mandarne avanti il progetto.



Leggi la notizia

Milano 9.3.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini.

Assalto al capitalismo italiano,secondo Angelo Rizzoli coloro che gli avrebbero rubato il Corriere della Sera.Sono tutti là ,dentro Mediobanca,la cassaforte e la regia della grande finanza italiana.A fianco il Corriere della Sera,che ogni tanto provoca l'orticaria al presidente Silvio Berlusconi.

Qualche tempo fà Stefano Ricucci ci sbattè i denti,ma forse era soltanto un avvertimento a chi si comportava male con il Presidente del Consiglio.Infatti RCS non è scalabile,inutile dunque il tentativo dell'odontotecnico di Zagarolo.

Adesso Vincent Bollorè il finanziere  punta dritto al cuore di Mediobanca,un francese che vorrebbe salire all'11% nella banca d'affari di Via Filodrammatici...(segue all'interno)



Leggi la notizia

<< - Pagina 10 di 11    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ] - >>