New York 4.3.2009(Corsera.it)di Matteo Corsini in collaborazione redazione di Pavia .

 

La crisi economica sta vivendo il suo acuto più vasto e terrificante. Le borse mondiali continuano a scendere,come le code impazzite perdute nella fuga impazzita dalle  lucertole della finanza. Il capitalismo avanzato,quello che stiamo imparando a conoscere,non fa sconti a nessuno,anzi aumenta la divergenza tra classe ricca e quella povera. Il nuovo capitalismo è come un nuovo feudalesimo in cui il signore del Castello fortificato e munito di armi riesce a imporre la sua legge prima ancora che quella del sovrano,che in questo caso dovrebbero essere le autorità monetarie e i Governi.



Leggi la notizia

Washington 12.2.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Il Congresso Usa e l'amministrazione di Barack Obama hanno finalmente individuato gli elementi dell'accordo sul piano di stimoli per l'economia per circa 780miliardi di dollari.Il capogruppo della maggioranza al Senato Harry Reid ha riferito ai giornalisti che le divergenze sono state risolte per il bene di tutti e che domani si attende la definitiva approvazione del disegno di legge al Senato .

 



Leggi la notizia

Governo Berlusconi da rottamare. Insulti, caccia al voto dei baciapile, lo spauracchio Soru. I rubli sporchi di sangue. Sacconi ex comunista  nunzio apostolico a Palazzo Chigi. Il ministro Fitto rinviato a giudizio non si dimette. I Tremonti bond carta straccia. Sul tavolo verde della crisi 40 miliardi di fiche alla francese.

Leggi la notizia

Gerusalemme 1.2.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Una questione etica quella che solleva Tony Blair sul futuro della Cisgiordania oppure una questione squisitamente politica? Il connubio tra terrorismo ed etica,anche qualora questa si consideri soltanto dall’aspetto sociale ,forse non è sintetizzabile proprio oggi in cui le necessità della pace predominano anche sugli atti di violenza. Ma la questione etica e anche morale è una riflessione che andrebbe anch’essa capovolta e avvicinata proprio guardando dentro un cannocchiale e mettendo a fuoco gli aspetti della giustizia degli interventi militari dell’esercito con la stella di David.



Leggi la notizia

Roma 27.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

La società moderna soffre della cosiddetta globalizzazione e soprattutto degli innesti devastanti e pericolosi di una immigrazione incontrollata,alle volte utile e alle volte dannosa. I nostri politici Walter Veltroni e Gianni Alemanno almeno nella città di Roma hanno dimostrato tutta la loro inettitudine in nome di una giustizia civile che non garantisce nessuno ormai.



Leggi la notizia

Washington 24.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini

Barack Obama è al lavoro per definire le contromisure alla crisi economica,la scossa elettrica per riuscire ad invertire la rotta del disastro finanziario. Si punta nel pacchetto ad un margine tra aiuti fiscali e liquidità alle aziende per un ammontare di altri 850miliardi di dollari. Peter R.Orszag è stato nominato il direttoredi questo budget finanziario .

Ma forse quello e più di ogni altra cosa che i cittadini americani e i mercati finanziari intendono mettere al vaglio e' il "metodo Obama ",le qualità con le quali intenderà assistere la spendita di denaro pubblico per non incorrere nella ovvia...



Leggi la notizia

Roma 20.1.2009(Corsera.it) di Renato Corsini

Un terzetto eccellente che segna di ora in ora lo scandire della vita politica italiana. Berlusconi è patologicamente dipendente dai sondaggi. In Sardegna nella campagna elettorale in corso sta spendendo al massimo le sue residue forze fisiche e psichiche pur di vincere le elezioni amministrative regionali. Si vede , e me ne dispiace, che non stia bene. Abbiamo la stessa età, lo stesso segno zodiacale, entrambi settembrini, gli stessi acciacchi. L’oroscopo 2009 è favorevole alla bilancia, quindi non dovrebbe preoccuparsi per le elezioni sarde e la tenuta del suo governo. Se va bene a lui , va bene anche a me.



Leggi la notizia

New York 16.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Quella di Michele Santoro e Anno Zero è una lobby politica,spazzata via dal furore di Silvio Berlusconi dopo la vittoria delle elezioni e oggi ritornata e ben ancorata sul palinsesto di RAI 2 pronta a colpire i suoi avversari nel pieno rispetto delle regole democratiche ma non di quelle giornalistiche e della trasparenza.Tra gli scudieri o forse guerrieri anche Marco Travaglio brutto di suo ma che eccezionalmente in televisione i riflettori mettono in risalto un fervido narcisismo interiore,quando la telecamera lo inquadra le labbra si contorcono in un leggero sorriso,in cui l'intero volto assume le fattezze di Paolina Borgia quella pronta a iniettare veleno ad ogni anfitrione di passaggio.Gode come una puzzola Marco Travaglio ad ascoltare le sofferenze che procura ai suoi avversari,essendo lui più puntuale preciso e attento degli altri.Ma anche lui fa parte di quel carrozzone politico caravanserraglio della lobby di Michele Santoro,quella che spazza via ogni cosa e ha bisogno forse di uno strillone televisivo per farsi sentire e temere.Grossolane ma quelle di Michele Santoro sono delle randellate in testa ai propri avversari,anche perchè la superbia è propria del giornalista e dei suoi sostenitori come Massimo D'Alema che scorrazza nella mente del presentatore televisivo,anche se modestamente schermato dalle quinte televisive.L'immagine della sinistra era ieri nel palcoscenico orrendo della puntata di Anno Zero,in cui i figli della palestina assistevano impotenti difronte a tanta nefandezza mediatica,in cui due poteri due lobby si scontravano a ripetizione sulla loro pelle di poveri idioti inconsapevoli.Relegati a comparsate anche la Rula Jebreal e gli altri ospiti televisivi accesi al momento opportuno e spenti quando non servivano,intermezzo volitivo della logorroica polemica santoriana che aveva ...(continua all'interno)



Leggi la notizia

Gaza .29.12.08 (corsera.it) a cura di Matteo Corsini.

Le immagini già vista di una guerra perduta in partenza. I  tank israeliani sono pronti ad entrare nella striscia di Gaza,sono le immagini di una guerra già vista e perduta in partenza. Sono le immagini di un Natale inabissatosi nelle viscere dell’Inferno,nel pianto e nel dolore. Sono le immagini di bambini devastati dalla violenza e dall’odio e immagini di città che non hanno alcun luogo dove riposare,se non tra le tombe degli innocenti ammazzati. Sono immagini del sangue e quindi le immagini del Diavolo,della morte cupa e nera,quella che noi occidentali siamo abituati a seguire sdraiati sui divani sgranocchiando pop corn. Ma quelle immagini sono dolore,sofferenza inaudita,tragedia dell’umanità fin dentro la sua anima.



Leggi la notizia

Roma 27.12.08 (corsera.it) A cura di Matteo Corsini.

Se anche oggi volessimo scrivere qualcosa sul mondo che ci attende,non abbiamo altro da fare che tornare a guardare il futuro con le parole di Benedetto XVI il Papa del Tempo . La grande crisi,l’incertezza del futuro,gli ospiti velenosi della storia moderna,sono il cammino di questa forza rigeneratrice,ad ogni ostacolo Ratzinger vola più in alto. Sembrava fosse partito più cheto degli altri,ma l’emozione di rappresentare Dio nel mondo e tra la gente lo ha spinto dove mai nessuno era andato,sopra la stessa giustizia,perché con ammirazione si chiama destino dell’Uomo. Benedetto XVI è una guida oltre questi confini e oltre misura,perché è indefettibile,osservatore,ogni cosa che accade la racchiude nel palmo e la guarda facendola germogliare.



Leggi la notizia

Roma 18.12.08 (corsera.it) Fini. La questione delle legge razziale. Il  Vaticano insorge. Duro scontro. Che cosa c’è dietro l’incauta uscita del presidente della Camera.(corsera.it)

Alberto Giovannini storica firma de Il Tempo , il quotidiano romano, quando l’editore era Renato Angiolillo,spero che la memoria non mi tradisca, avrebbe definito Fini “ maddaleno pentito”. Il pupillo di Almirante nutrito dall’ideologia fascista fin dalla sua gioventù si sarebbe ben guardato di oltraggiare il Duce e i suoi eredi riuniti nel Movimento sociale italiano.



Leggi la notizia

Roma 9.12.08(corsera.it)

Il governo guidato da Prodi e dal ministro dell’economia Ciampi, in carica nel 1996, riuscì con un enorme sforzo, pochi gli davano credito, a portare il disavanzo pubblico al di sotto del fatidico 3% conseguendo l’ammissione dell’Italia all’Europa della moneta unica. Un grande successo che diede stabilità al sistema monetario italiano  eliminando il rischio di cambio. Chi è oggi fuori dell’euro in questo momento di crisi soffre la svalutazione della moneta. Gli italiani e il governo attualmente in carica devono essere grati a Prodi e  Ciampi se l’Italia della lira non sia stata  spazzata via. Padri della Patria.

 



Leggi la notizia

<< - Pagina 11 di 11    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 ]