(ANSA) - TEHERAN, 28 DIC - Sono oltre 15 i morti negli scontri di ieri in Iran tra dimostranti e polizia. Lo riferisce la tv di Stato. 'Oltre quindici persone sono state uccise durante i disordini' di domenica a Teheran, ha riferito la tv di Stato citando il ministero dell'Intelligence iraniano. Tra i morti, 'piu' di dieci appartenenti a gruppi anti-rivoluzionari' e 'cinque a gruppi terroristici'. Secondo il sito Jaras, sarebbe anche stato arrestato il leader dissidente Ebrahim Yazdi.

Leggi la notizia

Teheran 28 Dicembre 2009(Corsera.it)

Durante gli scontri un poliziotto iraniano viene catturato dai manifestanti che gli infilano in testa un berreto verde,simbolo della rivolta.Lo alzano in cielo a braccia aperte,sembra un Cristo redentore,il simbolo evidente del cataclisma sociale e politico che investe in queste ore l'Iran.



Leggi la notizia

Detroit 26 Dicembre 2009 (Corsera.it)

E' fallito l'attentato terroristico sul volo della Delta Airlines diretto a Detroit,ad opera di un terrorista nigeriano,residente a Londra.Un provocazione di Al Qaeda,perchè l'esplosivo ha bruciato le gambe e le braccia dell'attentatore,senza provocare danni al jet e ai passeggeri.Il giovane terrorista è stato immediatamente bloccato da ....



Leggi la notizia

New York 18 Ottobre 2009(Corsera.it)

Altra fonte Il Corriere della Sera.TEHERAN - Il capo del battaglione Al Qods dei Pasdaran iraniani, il generale Nurali Shushtari, è stato ucciso domenica mattina in un attacco di uomini armati nel sud-est dell'Iran assieme a numerosi altri membri e alti comandanti dei Guardiani Rivoluzionari nella provincia meridionale del Sistan-Baluchistan, al confine con Pakistan e Afghanistan (cona già in passato teatro di scontri fra le forze di sicurezza, i ribelli sunniti e i trafficanti di droga). L'attacco suicida ha provocato in totale almeno una ventina di morti e una quarantina di feriti. I Pasdaran iraniani accusano Paesi «nemici» di essere dietro all'attentato.



Leggi la notizia

New York 7 Maggio 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

La saga del divorzio all'italiana tra Silvio  Berlusconi ,Veronica Lario e Noemi Letizia ha ancora una volta dimostrato che l'informazione on line permette di seguire gli avvenimenti a tutte le ore del giorno e a qualsiasi latitudine.IL boom di accessi sui siti di news online e in particolare quelli del  Corsera.it , i cui articoli sono stati ripresi in gran parte del mondo,sono la miccia che ha acceso il falò dei quotidiani di carta ormai al tramonto.Rupert Murdoch ha immaginato di far pagare i suoi siti di informazione on line ai suoi utenti e dello stesso avviso sembrano anche i quotidiani italiani.Noi del Corsera.it con un primato record di visitatori continueremo ad informare i nostri lettori senza mai chiedere un soldo,perchè l'informazione è vitale per la democrazia e per l'indipendenza politica.La sfida di Rupert Murdoch è dunque destinata a fallire,perchè l'informazione on line è una garanzia di libertà e non un principio economico per realizzare guadagni.

L'era dei giornali di carta è finita e noi siamo lieti di aver contribuito a spezzare questo legame pernicioso tra ricchezza dell'editoria e commistioni politiche.Quindi continuiamo a ringraziare i nostri lettori che sono centinaia di migliaia e leggono milioni di pagine,continueremo a servire la democrazia e l'indipendenza dell'informazione.

Questa sera godetevi Michele Santoro,poi ci sentiamo domani e ci divertiremo ancora.



Leggi la notizia

Hong Kong 2.5.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Ultimissima news.Breaking news.Le immagini che iniziano a fare il giro del mondo in queste prime ore della mattina di domenica 4 maggio del 2009 sono impressionanti. Oltre 300 le persone,i clienti sigillati all'interno del Metropark Hotel ad Hong Kong,grazie ad un massiccio intervento delle autorità sanitarie che presidiano l'albergo di lusso.Un cordone di sicurezza è stato spianato intorno al circondario del quartiere Wachai,dove sorge questo edificio in vetrocemento sormontato da una splendida piscina con tanto di palme e vista sul golfo di Hong Kong.Un luogo di relax e per condurre affari,trasformatosi in una notte in un incubo dantesco,un barattolo con dentro un pezzo di inferno,perchè i contagiati potrebbero essere centinaia grazie al virus della febbre suina,arrivato nelle stanze dell'albergo attraverso  un giovane turista, che Via Shanghai è giunto ad Hong Kong.Il giovane è risultato positivo al test del virus da febbre suina proprio del ceppo orginario che si sta propogando in tutto il mondo.

Le scene sono come quelle di un film ben diretto,con centinaia di poliziotti provvisti di mascherina che si erigono dietro i cordoni sanitari,interminabili strisce di skoch giallo su cui si evidenzia la scritta :POLICE. Centinaia sono le postazioni televisive arrivate da ogni parte del mondo e che bivaccano nell'area del  parcheggio dell'albergo.Le telecamere  inquadrano i clienti rinchiusi dentro la scatola infernale.Una tra tutte la fotografia che ritrae un giovane appoggiato alla finestra della sua stanza di albergo che guarda all'esterno,il Paradiso che all'improvviso diventa un incubo a cui certo non immaginava di partecipare.



Leggi la notizia

Parigi 20.3.2009(Corsera.it)

Il Presidente francese Nicolas Sarkozy deve fronteggiare in questi giorni il crescente malcontento dei francesi per la crisi economica e l’incapacità dell’esecutivo di fronteggiarla in modo efficace.

La Francia è bagnata dai rivoli del malumore, rivolte piccole e grandi,famiglie che scendono nelle strade e occupano i supermercati,studenti in rivolta nelle Università,operai del settore pubblico e privato disorientati dalla penuria di lavoro e di soldi.



Leggi la notizia

New York 6.3.2009(Corsera.it)

E' pomeriggio inoltrato quando il Wall street journal manda on line la notizia che il Governo Britannico avrebbe trovato un accordo con il grppo bancario assicurativo inglese The Lloyds per contrastare l'instabilità bancaria nel paese.L'accordo prevede una iniezione di circa 353 miliardi di dollari nella banca con un incremento intorno al 75% nella compagine azionaria.La strategia è quella di coprire le perdite delle banche in difficoltà a condizione che queste paghino una fee assorbendo anche la prima perdita degli asset tossici consentendo quindi l'ingresso dei Lloyds nel loro azionariato.La notizia ha dato vigore ai titoli finanziari che hanno chiuso la giornata in positivo.

La buona notizia interrompe un ciclo negativo e persistente di negative news che da giorni hanno colpito i mercati come pioggia persistente che amalgamava le aziende buone con quelle cattive lasciando gli investitori nella disperazione delle vendite forzate di una euforia irrazionale.

 



Leggi la notizia

New York 2.3.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini con la collaborazione redazione di Aosta e Torino.

 

Con i suoi 60miliardi di dollari di rosso nell’ultimo trimestre dell’anno 2008,forse AIG ha controgarantito  la tempesta di molti CDS che hanno inzuppato gli USA e il mondo intero .Salvare AIG come Citigroup è la prova di forza che l’amministrazione Obama ha il dovere di vincere per mantenere integro il potere della corporate americana.



Leggi la notizia

New York 25.2.2009(Corsera.it) In collaborazione redazione di Parma.

La crisi economica passa anche per AIG il colosso delle assicurazioni americane che in pochi mesi ha bruciato i 150miliardi di dollari concessi in prestito dallo Stato americano.Un flusso di cassa negativo che ha depauperato lo stato patrimoniale dello sponsor del Manchester United .La crisi finanziaria che ha subito un violento scossone all'indomani del fallimento di Lehman deve assolutamente eliminare l'ombra di una catarsi definitiva per questa grandissima azienda che nelle ultime ore è letteralmente affondata in borsa grazie ad alcune indiscrezioni rese pubbliche dalla rete televisiva CNBC circa la possibile perdita di ulteriori 60 miliardi di dollari che presenterebbero i bilanci soltanto nell'ultimo trimestre dell'anno 2008. Una notizia che se confermata lunedì quando AIG renderà pubblico il bilancio,costringerebbe il Governo USA e il Tesoro ad iniettare altri capitali nel colosso assicurativo....

 

 



Leggi la notizia

Cairo 22.2.2009 (Corsera.it) Deflagrazione violentissima nel suk turistico di Khan el Khalili in un quartiere di Al Azhar al Cairo.Sono decine i feriti e due morti fino adesso accertati.Sul luogo sono accorse autoambulanze e alcuni reparti antisommossa dell'esercito.Feriti e morti sono tutti di nazionalitò straniera.

Leggi la notizia

Washington 19.2.009(corsera.it) redazione economica.Breaking news delle ore 7.10.

Il dipartimento del tesoro americano ha reso noto che  fondi promessi alle agenzie specializzate nei mutui Fannie Mae e Freddie Mac saranno aumentati fino a duecentomiliardi ognuna ad un livello doppio rispetto alle precedenti dotazioni.



Leggi la notizia

 WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Usa Barack Obama presenterà oggi un piano per stabilizzare il mercato immobiliare, la cui crisi è uno delle principali cause dell'attuale recessione economica. Dopo aver firmato ieri il pacchetto di stimolo da 787 miliardi di dollari, il presidente concentra dunque la sua attenzione sul problema dei mutui, con le insolvenze che hanno continuato ad aumentare nonostante precedenti iniziative tese a bloccare il trend.



Leggi la notizia

Washington 10.2.2009 (corsera.it) di Matteo Corsini

Gli occhi del mondo sono puntati al Senato  Usa che oggi dovrebbe approvare il nuovo piano di stimoli per l'economia a stelle e strisce. Al dream team di Barack Obama è venuta l'idea meravigliosa di coinvolgere anche i capitali privati nella acquisizione di aziende in difficoltà e nell'assunzione dei rischi dell'acquisto di gran parte dei crediti sintetici.



Leggi la notizia

Tel Aviv 25.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini

Il Ministro degli esteri Tzipi Livni commentando la strategia politica degli Usa e della nuova amministrazione presieduta da Barack Obama parla di opportunità per Israele ,soltanto qualora questa optasse per la via della pace anziché proseguire per quella della guerra. L’opportunità che si traduce in un potente armistizio tra i due contendenti,il congelamento delle azioni militari e di quelle terroristiche di Hamas. Le opportunità che sono lo schermo invisibile in cui Israele vuole nascondersi,per celare anche le responsabilità della gestione militare nei territori occupati. Poichè se vogliamo considerare gli atti di Hamas come puri e strumentali ad una strategia terroristica,dobbiamo al contrario immaginare le opportunità che una diversa gestione dei territori occupati.....



Leggi la notizia

<< - Pagina 16 di 17    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 ] - >>