Roma 28 Giugno 2013 Corsera.it

L'Italia che sognava Silvio Berlusconi per la sua propaganda elettorale ce la ricordiamo tutti:le famose tre I.Istruzione,inglese ,informatica.Un sogno infranto,una visione delirante del nostro paese,dove il solo unico obiettivo era dimostrare che il suo Governo era onnipotente.Caduto in disgrazia per una seria di scandali personali e degli accoliti che frequentavano le sue alcove,piu' o meno ufficiali,adesso l'Italia e' finita nel vortice della crisi economica,da cui uscirne sara' davvero difficile.Lo vediamo in tutti i settori,lo vediamo nei sogni infranti del suo delirio propagandistico.Paradigma della sua parabola politica,sono proprio le universita' telematiche,oggi divenute vere e proprie fabbriche,dottorifici che lavorano giorno e notte per stampare l'ambito titolo accademico.In realta' proprio il MIUR e l'intero settore degli atenei on line e' finito al centro dell'indagine della Procura della Repubblica di Roma,un'immensa corte dei Miracoli,dove non soltanto gli asini diventano dottori,ma i dottori poi diventano professori.Un'industria a ciclo completo,terra di nessuno,che bypassa anche le feree regole emesse con la spending review.Universita' telematiche che emanano i bandi di concorso per professori straordinari,che poi non richiamano.Una prateria dove si affogano esponenti della politica italiana.I cittadini italiani muoiono e la politica trova sbocchi fortunati per i suoi accoliti.



Leggi la notizia

Roma Venerdi' 28 Giugno 2013 Corsera.it riceviamo da un lettore e volentieri pubblichiamo.

Nella corrispondenza del nostro lettore,si evince un altro episodio di intimidazione che lo stesso Stefano Bandecchi ha utilizzato anche con il Corsera.it.

Unicusano Stefano Bandecchi storia di un manovale diventato imprenditore,fonda l'ateneo partito,tutti gli affari,i nomi della Corte dei Miracoli regina delle telematiche romane.Il sistema dell'affiliazione accademica politica.Il ruolo nevralgico nel sistema della destra di Gianni Alemanno a Roma.

Vedo con piacere che qualcuno sta indagando sul fenomeno delle telematiche.Bandecchi ha fatto i soldi con la Telematica Unicusano e da poco ha comprato il complesso immobiliare attuale sede dell'università e il suo obiettivo è farne una università fisica.tutto ciò lo voleva perseguire attraverso la creazione della lista del MUI,ma grazie agli elettori, per ora è finita male.

di seguito vi invio un
piccolo pezzo di una informativa che avevo dato ad una sedicente
giornalista d'inchiesta che, ha avuto paura di fare l'articolo, dopo
che bandecchi l'ha chiamata

Il mui è un partito che non esiste di.....



Leggi la notizia

Roma Venrdi' 28 Giugno 2013 Corsera.it  riceviamo e volentieri pubblichiamo missiva di un sostenitore della Uninettuno

Buongiorno,
Mi sembra inutile dirLe che un bravo giornalista deve verificare le notizie
che intende portare a conoscenza.
Nel caso in questione questa ovvia verifica non è stata constatata.
L'Università Uninettuno ha alle proprie dipendenze professori ordinari e
Tutor
i quali hanno, ai sensi della legge in vigore, superato esami legalmente
riconosciuti (notizia facilmente reperibile in Gazzetta Ufficiale).

Delle due l'una: o rettifica l'articolo che ha scritto sul Suo blog (?)
oppure
continuerò a tampinare la Mia Segreteria di appartenenza affinchè possano
adire
le vie legali.

Distinti saluti

Michele Grasso



Leggi la notizia

Roma 28 Giugno 2013 Corsera.it riceviamo e volentieri pubblichaimo da una nostra lettrice.

 

Gentile Corsera,
trovo molto interessanti e di attualità i temi che affrontate, mi riferisco soprattutto alle inchieste riguardo la scuola, i corsi e master provenienti da titolifici. Sono un'insegnante precaria vittima di gente che le passa avanti in graduatoria per colpa di questi fantomtici master fasulli. Vengo al dunque, ieri ho ricevuto un post sul mio profilo fb da parte di un certo ente di formazione "ALTA FORMAZIONE CAMPANIA", IL QUALE PROPONE A CHI SI è LAUREATO CON 110 E LODE UN REGALO DI 6000 EURO, DICO UN VOUCHER DI 6000 EURO!!!! DA SPENDERE IN UN MASTER A SCELTA. dico, ma stiamo scherzando?!!! Siamo arrivati al punto che oltre a non frequentarli sti master, oltre a non presentarsi agli esami, questa alta formazione ce li sbatte in faccia così, come se nulla fosse?
La mia intenzione è quella di avvisare la G.d.F e il Miur, ma come ben potete immaginare non ripongo alcuna fiducia nelle istituzioni. Spero possiate indagare e arrivare a sbugiardare questi venditori di fumo.
Grazie
Olga Bernabini



Leggi la notizia

ROMA 26 GIUGNO 2013 CORSERA.IT di Antonietta Carso

MIUR SISTEMA PUBBLICO DELL'ISTRUZIONE LA GRANDE ABBUFFATA DELL'EX MISTRO MARIA STELLA GELMINI.LA STORIA DELLE UNIVERSITA' TELEMATICHE,LE SLOT MACHINE DA 200 MILIONI DI EURO.HANNO I REQUISITI QUESTI ATENEI ON LINE PER CONTINUARE AD OPERARE? CENTINAIA DI PROFESSORI INCARDINATI CON IL SISTEMA DELL'ABUSO DELL'ABILITAZIONE DI PROFESSORE STRAORDINARIO.UN CASO TUTTO ITALIANO.

ROMA SCANDALO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE MILIONI DI EURO DEVOLUTI A SOGGETTI SENZA REQUISITI.LA BUFERA DELLA CRICCA DEGLI AFFARI D'ORO DEL MIUR ESPLODE,PREANNUNCIATA DAL CORSERA.IT,CHE AVEVA SEGNALATO L'APPROSSIMARSI DEI RISVOLTI ECLATANTI DELLE INDAGINI DEL PROCURA DELLA REPUBBLICA DI ROMA.NELLA COMPLESSA TRAMA DEI FINANZIAMENTI ILLECITI,VIENE TRAVOLTO ANCHE IL SISTEMA DELLE UNIVERSITA' TELEMATICHE ON LINE,CHE PER RAGGIUNGERE I REQUISITI MINIMI,OPERANO ATTRAVERSO IL SURRETTIZIO E ABNORME USO DELL'INCARDINAMENTO DEI PROFESSORI STRAORDINARI A TEMPO DETERMINATO.ALCUNI DI QUESTI ATENEI HANNO RICEVUTO ANCHE FINANZIAMENTI PUBBLICI,SEBBENE SIA TUTTO DA VEDERE SE I REQUISITI MINIMI ERANO STATI RISPETTATI SECONDO I REGOLAMENTI.QUELLA DEL MIUR E DELLE ATTIVITA' SCOLASTICHE UNIVERSITARIE ASSOMIGLIA AD UNA GRANDE ABBUFFATA,DOVE CIALTRONERIA,CORRUZIONE,INFEZIONE DEL SISTEMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE RISALTA IN EVIDENZA AGLI OCCHI DEL CONTRIBUENTE TRUFFATO.



Leggi la notizia

Roma 25 Giugno 2013 Corsera.it
Ministero dell'istruzione sotto indagine della Procura di Roma,come anticipato dal Corsera.it,lente di ingrandimento sulle attivita' del ministero anche in relazione alle universita' telematiche.
MIUR non c'e' pace per il Ministero dell'Istruzione dopo lo scandalo dei professori telematici che ha travolto lo stesso ministro Maria Chiara Carrozza adesso la procura di Roma,sta indagando sul ministero,sotto la lente di ingrandimento sono finii alcuni funzionari per abuso d'ufficio nell'ambito della destinazione di ingenti somme di denaro per i prodotti didattici,favorendo aziende amiche.Sotto schiaffo anche la tolleranza dell'incardinamento dei professori straordinari a tempo determinato,fenomeno recentemente proliferato in Italia e che ha consentito agli atenei on line di continuare ad operare,utilizzando in maniera abnorme e a sproposito i bandi di concorso per professori ordinari.
Alcuni funzionari del Ministero dell'Istruzione, università e ricerca sarebbero indagati dalla procura di Roma per abuso d'ufficio nell’ambito della destinazione di ingenti somme di danaro per i prodotti didattici multimediali denominati "Pillole del sapere", divenuti di rilevanza pubblica dopo la denuncia della trasmissione ‘Report’ su RaiTrerisalente al novembre scorso.
“L'inchiesta – si legge in un lancio di agenzia Ansa pubblicato nel pomeriggio del 24 giugno - ha preso spunto da un dossier anonimo in cui si parla di una presunta ‘cricca’ che in cambio di tangenti ha favorito aziende amiche”.
Nell'inchiesta, affidata al pm Roberto Felici, sarebbero coinvolti dirigenti, collaboratori e consulenti del Ministero. Secondo l'accusa in cambio di tangenti, favori e assunzioni, avrebbero, tra l'altro, dirottato centinaia di milioni di euro in favore di aziende amiche formulando bandi di gara su misura.
In base a quanto riferisce sempre l’agenzia di stampa nazionale, “anche la Corte dei Conti del Lazio ha avviato accertamenti sulla gestione dei fondi pubblici da parte di alcuni funzionari del Ministero dell'Istruzione, università e ricerca”.


Leggi la notizia

Sydney Domenica 23 Giugno 2013 Corsera.it di Mark Ludovici

Il Ministro Maria Grazia Carrozza divenuta professore grazie ad un bando di un ateneo on line,che secondo Elio Pariota non aveva i requisiti minimi di legge.Il bando di concorso per professore ordinario poteva dunque essere emanato?

Storia della dottoressa che diventa professoressa  dunque rettore e poi Ministro della Repubblica italiana.Ma deve dimettersi.

Universita' telematiche si estende ormai lo scandalo degli atenei on line,grazie all'inchiesta partita proprio dal Corsera.it. Il clamore mediatico ha messo in ginocchio anche il Ministro Maria Chiara Carrozza,che ha partecipato proprio ad un bando di concorso per professore ordinario,emanato da una di queste universita’ telematiche.Per la Pegaso on line,molte di queste universita’ utilizzano in maniera surrettizia lo strumento dell’incardinamento dei professori straordinari a tempo determinato,al fine di ovviare ai parametri imposti dal regolamento sui requisiti minimi.Facile il riscontro,proprio sul sito del MIUR,si evince che molte di queste unversita' hanno incardinato decine e decine di professori straordinari,equiparati in tutto e per tutto ai professori ordinari,che al contrario hanno superato l'abilitazione scientifica nazionale.Senza questo artifizio,probabilmente,secondo il direttore di Pegaso Elio Pariota(la cui denuncia  e' stata pubblicata dal Corsera.it),questi atenei non potrebbero operare.Dunque,qualora cosi’ fosse,anche il bando di concorso cui partecipo' la Maria Chiara Carrozza,conseguendo l'abilitazione a professore ordinario,sarebbe minato da nullita’ ab origine.Per intenderci,il bando di concorso che ha visto l’abilitazione di professore ordinario del ministro Maria Chiara Carrozza,e' stato....



Leggi la notizia

Sydney Domenica 23 Giugno 2013 Corsera.it di Mark Ludovici

Da quanto ha appreso il Corsera.it da fonti ben informate,nella girandola milionaria delle rette universitarie,gran parte di queste sono pagate per contanti,cash. Gli atenei on line sono dei veri e propri bancomat a disposizione delle ragionerie degli istituti stessi. Se questi contributi sono stati regolarmente contabilizzati nel bilancio delle universita’,sara’ compito della Guardia di Finanza accertarlo.L’indagine  e’ semplice,basterebbe verificare la somma degli introiti regolarmente contabilizzati,rispetto alla differenza positiva degli iscritti che pagano le rette,verificarne anche il saldo negativo,ovvero un eventuale minor esborso corrisposto dallo studente rispetto al costo ufficiale della retta. La Guardia di Finanza potra’ agevolmente verificare eventuali anomalie di bilancio,interrogare gli studenti iscritti che usufruiscono dei corsi di laurea gratuitamente e capire se il corso di laurea e’ stato offerto dall’ateneo o al contrario il versamento e’ avvenuto per contanti mascherato da gratuita' del medesimo corso di laurea di cui usufruisce. La formula cash e’ molto usata negli atenei on line.Sarebbe interessante verificare quanti sono gli studenti,che pur pagando la retta,usufruiscono dei servizi delle telematiche,ovvero se si presentano...



Leggi la notizia

Sydney Sabato 22 Giugno 2013 Corsera.it riceviamo e volentieri pubblichiamo di Mark Ludovici

Esercito italiano,gli asini i dottori,gli ufficiali e i generali.

Scandalo universita' telematiche.La convenzione stipulata il 27 settembe del 2010 tra la UNICUSANO e il Ministero della Difesa,tutti i Generali diventati dottori a tempo di record.Una patata bollente per il Capo di Stato Maggiore Amm.Luigi Binelli Mantelli e per l'attuale ministro della difesa prof. Mario Mauro.Il virus letale del dottorificio infetta anche le piu' alte cariche dell'esercito italiano.Quali sono i criteri adottati dal Ministero della difesa e che hanno dato origine alla convenzione con la UNICUSANO?

Universita’ telematiche un virus letale per la societa’ italiana.Nate con una legge istituita dallo stato per volere della Letizia Moratti,le 11 telematiche italiane fanno tutte riferimento a potentati politici,come ad esempio la Pegaso di Napoli legata a quattro mandate con la potente famiglia degli Jervolino.O la Unimarconi in appoggio all’UDC di Pierferdinando Casini.La Unicusano PDL e Gianni Alemanno.Come dire che la politica si e' spartita senza indugio la ricchissima torta della formazione on line.Un business milionario,un sistema pronta cassa,vere e proprie slot machine fabbrica moneta sonante.

Ma tra le Universita’ telematiche italiane  il posto d’onore tocca proprio alla UNICUSANO,quella di Stefano Bandetti e’ sicuramente l’ateneo on line dei record,lo scrive proprio il Fatto Quotidiano:alla Unicusano,non soltanto gli asini diventano dottori,ma lo fanno a tempo di record. “Per esempio all’Unisu, università delle Scienze umane Niccolò Cusano con sede a Roma, il numero dei laureati precoci ha raggiunto nel 2008 la quota del 69,8% di tutti gli allievi, con la conseguenza che in quell’università soltanto il 30,2% degli iscritti è diventato “dottore” nei tempi canonici.”

Stefano Bandecchi e’ dunque il re delle Corti dei Miracoli all’Italiana,dove il virus del dottorificio si sta propagando come un’infenzione inarrestabile,una vera e propria piaga sociale,che rende idonei migliaia di persone a ruoli e cariche pubbliche,che altrimenti sarebbero precluse.Le convenzioni fioccano ad ogni latitudine e longitudine della pubblica



Leggi la notizia

Roma Sabato 23 Giugno 2013 Corsera.it

Universita' telematiche,il business milionario delle lauree on line.Alla Corte dei Miracoli della Uninettuno non soltanto molti asini diventano dottori,ma si fabbricano professori come panini dal fornaio.La degenerazione del sistema degli atenei on line.Uno scandalo tutto italiano che il Ministero dell'Istruzione deve regolamentare al piu' presto.

Universita' telematiche.Il premio di questo record spetta al rettore della Uninettuno prof.Maria Amata Garito,per l'abnorme utilizzo dell'incardinamento dei professori straordinari a tempo determinato,ovvero professori per autogemmazione(la commissione e' interna).Un abuso del regolamento che consente di mantenere i requisiti minimi per operare.In sostanza si equipara il vincitore alla funzione di professore ordinario senza ver conseguito l'idoneita' nazionale.

Universita' telematica Uninettuno ha il primato degli incardinati: 43 professori straordinari a tempo determianto,che non hanno mai superato l'esame di abilitazione scientifica nazionale per professore ordinario.Come dire,semplici dottori e professionisti assoldati,diventati professori per miracolo dell'autogemmazione interna.Non soltanto dunque asini che diventano dottori,ma alla Corte dei Miracoli della Uninettuno,si moltiplicano i professori come panini dal fornaio.

Scopriamo nel sito del MIUR,i professori straordinari a tempo determinato della Uninettuno. Ammanniti Massimo,Ardito Francesco,Auci Ernesto,Bagna Sebastiano,Becchrelli Romeo.Borsone Renato,Cabasino Simone,Carbone Vincenzo,Carlino Fracesco,Caselli MAria Cristina,Castelfranchi Cristiano,Castellani Tommaso,Collevecchi Marcello,D'Agostino Fabrizio,De Francisco Ermanno,Delli Priscoli Lorenzo,Docci Mario,Falcone Rosario,Ferrara Antonio,Ferri Fernando,Fiorucci Sara,Flick Caterina,Giordano Michele,Giuffre' Vincenzo,Grifoni Patrizia,Guidi Stefano,Ingo Gabriel Maria,Iuliano Domenico,Kaciulis Saulius,Kirilova Kirova,la Malfa Claudia,Libertini Mario,Lo Cicero Massimo,Marotta Massimiliano,massi Silvia,Mastronardi Nicola,Mezzi Alessio,Pacileo Piervincenzo,Padula Marco,Picozza Piergiorgio,Rubini Leonardo,Sica Silverio,Tascone Riccardo,Valente Adriana,Veneri Ottorino.



Leggi la notizia

Roma 21 Giugno 2013 Corsera.it di Mark Ludovici

Universita' telematiche italiane,migliaia di somari alle corti dei miracoli.Operazione tango & cash.Chi sono gli imbonitori dei corsi di formazione on line? Quando la laurea diventa un business per milionari Paperon de Paperoni.Decine di dottori che diventano professori straordinari a tempo determinato.E' il vero Paese di Bengodi.Quando la laurea diventa un business ma chi studia?

Inchiesta Corsera.it sulle Universita' telematiche italiane.Sono bastati pochi articoli per scatenare un polverone mediatico a livello nazionale e internazionale.La universita' telematiche italiane son un vero e proprio scandalo,una piaga sociale che va immediatamente fermata.Sul business delle lauree on line ci si sono buttati in parecchi molti dei quali sono diventati dei veri e propri Paperon de Paperoni.In pochi anni le universita' telematiche italiane hanno invaso i media nazionali con campagne pubblicitarie milionarie,tra le piu' formidabili quella della UNICUSANO,dove l'amministratore Stefano Bandetti,giganteggia con la sua testa d'uovo.Pubblicita' aggressiva che intende promuovere i corsi di formazione universitaria on line,un sistema oliato,efficientissimo,dove gli studenti,usciti con bassissini voti dalle scuole medie superiori,si trasformano per incanto in dottori con cento dieci e lode.Una Mascherada,quella della sessione di esame,quasi sempre presenziata da professori straordinari a tempo determinato,dunque dottori che non hanno mai superato l'esame di abilitzione scientifica nazionale.Sono i "briganti " per usare un eufemismo coniato per l'enorme proliferazione dei professori straordinari,che l'Ecampus,la Unimarconi e la Uninettuno,hanno fatto di questo strumento.Il business delle lauree on line e' una girandola miliardaria,dove gli atenei si ingozzano delle dorate rette degli studenti,che passano le forche caudite delle sessioni di esami,anche grazie alla magica tolleranza di decine di dottori diventati professori per autogemmazione.Lauree e professori straordinari,un'immensa corte dei miracoli,dove dentro sguazza di tutto,anche il pagamento cash delle rette,una sorta di slot machine che spruzza denari da ogni parte d'Italia.L'avventura delle universita' telematiche in Italia deve essere fermata ad ogni costo,rigidamente regolamentata e controllata,anche l'infelice eccesso della spasmodica creazione dei professori straordinari a tempo determinato.L'istituzione delle universita' telematiche ha di fatto creato la solita terra di nessuno,ai confini di frontiere sconosciute,dove improvvisamente,il sacrificio e lo studio,diventano un sitema perfetto per far soldi,alle spalle degli altri studenti,quelli che per anni si sono cimentati....



Leggi la notizia

ROMA 20 Gugno 2013 Corsera.it riceviamo e volentieri pubblichiamo dal direttore generale dell'Universita' telematica PEGASO.

l’Ufficio Comunicazione dell’Università che mi pregio dirigere mi ha dettagliato circa il colloquio telefonico avuto con Lei nel pomeriggio di ieri a proposito di un articolo – pubblicato su Corsera Magazine – in cui l’estensore utilizzava toni fortemente lesivi nei confronti dell’intero mondo delle università telematiche italiane.

Si tratta, evidentemente, di una generalizzazione che per un ateneo come il nostro – che fa della qualità accademica e dell’innovazione tecnologica i suoi punti di forza – suona come un’anomalia viziata dal pregiudizio. E’ un po’ come dire, indirettamente, che tutti i Partner che ruotano intorno al progetto strategico della Pegaso – Ordini Professionali, Enti pubblici e privati, Forze Armate, eccetera – abbiano riposto una cieca e maldestra fiducia in una struttura che viceversa ambisce a diventare una life long learning  university di primaria importanza nel panorama nazionale ed internazionale.

Sia chiaro: che il settore abbia la necessità di una regolamentazione ...



Leggi la notizia

ROMA MERCOLEDI' 19 GIUGNO 2013 CORSERA.IT DI MARK LUDOVISI

UNIVERSITA' TELEMATICHE.GUARDIA DI FINANZA OPERAZIONE TANGO & CASH.IL LAUTO BANCHETTO DELLE LAUREE ON LINE.UN GIRO D'AFFARI COMPLESSIVO DI CIRCA 300 MILIONI DI EURO ANNUI.LE RETTE DEGLI ATENEI ON LINE DEVONO ESSERE DIMINUITE DEL 30%.CHI SONO I PAPERON DE PAPERONI DEGLI ATENEI ON LINE ITALIANI.LA STORIA DEL MINISTRO MARIA GRAZIA CARROZZA DIVENTATA PROFESSORE GRAZIE AD UN BANDO DELL'UNIVERSITA' TELEMATICA.CONFLITTO DI INTERESSI O SEMPLICE SALTO DELLA QUAGLIA?

UNIVERSITA' TELEMATICHE INFIAMMA LA POLEMICA DOPO L'ANNUNCIO CHE IL MINISTRO MARIA CHIARA CARROZZA,HA ISTITUITO UNA COMMISSIONE DI VIGILANZA,CHE INTENDE DARE UN GIRO DI VITE ALLE 11 UNIVERSITA' TELEMATICHE ITALIANE,UNA SORTA DI CORTE DEI MIRACOLI DOVE GLI ASINI DIVENTANO DOTTORI.LA COMMISSIONE INTENDE APPROFONDIRE OGNI ASPETTO SUI CORSI ACCADEMICI,REGOLAMENTARE E INVIARE SUPERCOMMISSARI PER IL CONTROLLO SULLE SESSIONI DI ESAME.QUELLO DELLE UNIVERSITA' TELEMATICHE ITALIANE,ISTITUITE CON UNA LEGGE DEL 2003,E' DEGENERATO IN UN FENOMENO DIVERSO DAI PROPOSITI ISTITUZIONALI CHE LA LEGGE SI PREFIGGEVA,OVVERO DI GARANTIRE UNA FORMAZIONE UNIVERSITARIA A DISTANZA AI CITTADINI ITALIANI E RESIDENTI ALL'ESTERO.COME TUTTI BEN SANNO,E COME NOTO DALLE VARIE CRONACHE.L'ISTITUZIONE DELLE LAUREE ON LINE SI E' PRESTO TRASFORMATO IN UN LAUTO BANCHETTO PER GLI ATENEI,CHE CON LA COMPIACENZA DI UN MANIPOLO DI PROFESSORI TOLLERANTI, E' IN GRADO DI SFORNARE TITOLI ACCADEMICI COME CROISSANT FUMANTI.PROFESSORI CHE PRESENZIANO SESSIONE DI ESAMI,MA CHE SPESSO E VOLENTIERI SONO SEMPLICI LAUREATI,OPPURE PROFESSIONISTI ASSUNTI IN PIANTA STABILE,INTERESSATI A FREGIARSI DELLA QUALIFICA DI PROFESSORE PUR NON ESSENDOLO.

UN LAUTO BANCHETTO DI STUDENTI IN CERCA DI TITOLI ACCADEMICI, CHE HA SPINTO ALCUNE UNIVERSITA',COME LA NICCOLO' CUSANO,AD INVESTIRE MILIONI DI EURO IN PROPAGANDA PUBBLICITARIA,TRATTANDO I CORSI DI LAUREA COME VERI E PROPRI PRODOTTI COMMERCIALI."LA CULTURA NON E' IN VENDITA",SI DICEVA UNA VOLTA,SOPRATUTTO,PERCHE' IL FINE ISTITUZIONALE E' QUELLO DI CREARE MAGGIORE FORMAZIONE PER GLI STUDENTI NEO LAUREATI,NON CREARE UNA NUOVA CLASSE DI "DOTTORI ALLO SBARAGLIO" CHE AMBISCONO,DOPO....



Leggi la notizia

ROMA MERCOLEDI' 19 GIUGNO 2013 CORSERA.IT

CORSERA.IT STEFANO BANDECCHI NICCOLO' CUSANO:"VOI DEL CORSERA AVRETE QUALCHE PROBLEMUCCIO!!"

SCANDALO UNIVERSITA' TELEMATICA NICCOLO' CUSANO.TOCCATO NEL VIVO L'AMMINISTRATORE STEFANO BANDECCHI VA SU TUTTE LE FURIE PER LA NOTIZIA DELL'INDAGINE TRIBUTARIA TANGO & CASH.IN REALTA' NEGLI ARTICOLI L'UNIVERSITA' TELEMATICA UNICUSANO VIENE CITATA PER GLI INGENTI INVESTIMENTI PUBBLICITARI.MA SI APRE UNA VORAGINE NELLA GESTIONE FINANZIARIA DELLE TELEMATICHE ITALIANE.MINACCIATE QUERELE AL CORSERA.IT E AI NOTI AUTORI DELL'INCHIESTA GIORNALISTICA.

ROMA SCANDALO DELLE UNIVERSITA' TELEMATICHE.A SEGUITO DELL'INCHIESTA DEL CORSERA.IT SULLE UNIVERSITA' TELEMATICHE ITALIANE,RISCONTRIAMO CHE IN DATA ODIERNA,ALLE ORE 17.54,UNO DEI NOSTRI OPERATORI VENIVA CONTATTATO DALL'AMMINISTRATORE DELEGATO DELLA NICCOLO' CUSANO,DR.STEFANO BANDECCHI IL QUALE IN UN EVIDENTE STATO DI ALTERAZIONE NERVOSA URLAVA AL TELEFONO:"MA CHE CAZZO AVETE SCRITTO,AVRETE QUALCHE PRBLEMUCCIO,DI STUDENTI CHE HANNO PAGATO IN CONTATI SARANNO SI E NO 30 E I SOLDI LI ABBIAMO REGOLARMENTE VERSATI IN BANCA....LEI CONTINUI PURE A PUBBLICARE QUESTE STRONZATE,LE FAREMO CONOSCERE CERTI GIORNALISTI CHE SI OCCUPERANNO DI LEI ADESSO...COLLEGA IL CERVELLO....LE VUOLE TOGLIERE QUESTE CAZZATE DAL VOSTRO BLOG OPPURE NO? PECCATO CHE NON ABITIAMO VICINO...." IL NOSTRO OPERATORE HA DOMANDATO QUANTI MILIONI DI EURO VENGONO SPESI DALLA NICCOLO' CUSANO PER EFFETTUARE LA PUBBLICITA' SUI MEDIA NAZIONALI,MA ALLA DOMANDA L'AMMINISTRATORE DELEGATO STEFANO BALDECCHI E' ANDATO SU TUTTE LE FURIE ."MA QUESTA E' UNA DOMANDA CAZZONA...."NON HA SAPUTO RISPONDERE,LASCIANDOSI TRASCINARE DAI FUOCHI DELL'ORLANDO FURIOSO.MA E' PROPIO QUESTO SIGNORE L'IMBONITORE DEL LAUTO BANCHETTO DELLE LAUREE ON LINE?

L'AMMINISTRATORE DELEGATO STEFANO BANDECCHI CI CONFERMA CON LA SUA VEEMENZA CHE L'INCHIESTA DEL CORSERA HA COLTO NEL SEGNO.ADESSO TOCCA ALLE GUARDIA DI FINANZA FARE LUCE SULLE CONTABILITA' CASH DELLE UNIVERSITA' TELEMATICHE.IL CAROSELLO DEI SEGRETARI GENERALI E I LORO CONTABILI VANNO MESSI SOTTO TORCHIO,VERIFICA DEGLI ISCRITTI E DEL SALDO CONTABILE,O FORSE CI SONO TANTI STUDENTI A CUI SI OFFRE IL CORSO DI LAUREA GRATUITAMENTE? MA QUANTI SAREBBERO,MA SOPRATUTTO,GLI STUDENTI ISCRITTI,SONO VIVI? SONO COSCIENTI CHE FREQUENTANO L'UNIVERSITA' TELEMATICA ON LINE? 

CONTINUA GLI IMPERATORI DEL LAUTO BANCHETTO DELLE LAUREE ON LINE.CHI SONO I PAPERON DE PAPERONI CHE SI SONO ARRICCHITI CON LA GEMMAZIONE DEI TITOLI ACCADEMICI? 



Leggi la notizia

<< - Pagina 2 di 4    [1 2 3 4 ] - >>