(ANSA) - CAGLIARI, 17 MAG - Prima regione in Italia a mobilitarsi contro il caro traghetti, sollevando il problema proprio davanti all'Antitrust, la Sardegna non puo' che essere soddisfatta dell'apertura dell'indagine sulle compagnie marittime sospettate di aver fatto un cartello sui prezzi determinando incrementi dei biglietti sino al 110%.

''Abbiamo piena fiducia nel lavoro dell'Antitrust - commenta il governatore Ugo Cappellacci - e auspichiamo che l'istruttoria si concluda in tempi rapidi: ogni giorno in piu' pesa negativamente sul sistema Sardegna, ed e' proprio quello che vogliamo....



Leggi la notizia

Napoli 18 Maggio 2011 CORSERA.IT di Matteo CORSINI

Siamo difronte ad uno shock asimmetrico dell'economia italiana,che mostra il lato oscuro di segmenti di mercati malati,il volto feroce del ruggito dell'inflazione,anzi della superinflazione.Shock asimmetrico,poichè mentre l'economia scivola da anni in una lenta agonia,i prezzi dei beni primari cominciano ad aumentare e tra questi possiamo classificare senza sbagliare,anche il costo del biglietto dell'autobus e del traghetto che riporta i sardi a casa.Ma siamo....



Leggi la notizia

(AGI) Roma - L'euro risale sopra quota 1,41 dollari, dopo aver toccato un minimo da sette settimane a 1,4048 dollari, per effetto dell'arresto a New York (Xetra: A0DKRK - notizie) del numero uno del Fmi, Dominique Strauss-Kahn. La moneta europea passa di mano a 1,4111 dollari. Euro/yen a 114,17, dopo un minimo da due mesi di 113,35. Dollaro/yen a 80,91. .

Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 14 MAG - La trimestrale di Unicredit (MDD: UCG.MDD - notizie) presenta risultati buoni che fanno ben sperare per l'intero 2011. Lo ha detto l'amministratore delegato Federico Ghizzoni. ''I risultati sono stati buoni, i migliori da tre anni a questa parte, quindi una buona partenza per il 2011'' - ha detto Ghizzoni. ''Speriamo di continuare cosi', stiamo lavorando molto duramente per portare Unicredit a essere una banca leader non solo in Italia ma anche in Europa''.



Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 11 MAG - L'inflazione in Germania ad aprile e' salita piu' di quanto precedentemente stimato. I dati comunicati oggi dall'Ufficio federale di statistica mostrano un carovita in aumento dal 2,3% di marzo al 2,7%, con un andamento superiore alla stima provvisoria del 2,6%. Lo riporta Bloomberg. Su base mensile i prezzi al consumo sono cresciuti dello 0,3% contro lo 0,2% stimato in precedenza

Leggi la notizia

(ASCA) - Roma, 10 mag - Il riassetto del debito della Grecia provecherebbe il collasso. E' quanto ripete Lorenzo Bini-Smaghi in una intervista alla Stampa nella quale l'esponente del board della Bce sottolinea che ''l'idea della ristrutturazione ordinata e' una favola''. Bini-Smaghi bacchetta tuttavia il governo di Atene. ''La Grecia ha perso tempo a considerare'' la possibilita' di un...

Leggi la notizia

(ASCA) - Torino, 10 mag - Dopo quasi nove ore di assemblea i soci di Intesa Sanpaolo  hanno approvato a maggioranza l'aumento di capitale da 5 miliardi di euro dando delega al Consiglio di gestione di definirne le modalita'. ''Il consiglio - aveva riferito l'amministratore delegato Corrado Passera nel corso dell'assemblea - decidera' il prezzo piu' opportuno da applicare all'aumento''. Formalmente l'operazione potra' essere avviata entro il 31 dicembre, ma secondo...

Leggi la notizia

La bilancia commerciale della Germania ha evidenziato a marzo un surplus di 18,9 miliardi di euro, in rialzo rispetto ai 12,1 miliardi del mese precedente. Il dato supera le attese ferme a 11,8 miliardi.

Leggi la notizia

ROMA (MF-DJ)--Il premier, Silvio Berlusconi, starebbe lavorando a un rientro sulla scena di Cesare Geronzi.

Lo scrive il Corriere della sera aggiungendo che Berlusconi avrebbe in mente due scenari: il primo passa per Mediobanca e il secondo, "piu' clamoroso tanto da apparire quasi inverosimile, e' una sorta di scorciatoia che sistemerebbe a cascata tutta una serie di situazioni. Berlusconi, nei giorni in cui la tensione con Tremonti era alle stelle, ha pensato di sostituirlo proprio con Geronzi".

Con lui al ministero dell'economia, continua il quotidiano, Berlusconi otterrebbe in un sol colpo piu' di un risultato. Si riapproprierebbe di quelle risorse finanziarie che ora Tremonti gli nega, e senza le quali non riesce a impostare quel ciclo espansivo



Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 8 MAG - Si fa d'oro la tazzina dell'espresso al bar: per gustarsi il caffe' e affrontare con piu' spirito la giornata non basta a volte un euro. A Roma e' quello il conto che ormai si sborsa, a Milano si arriva anche a 1,50 euro nei bar piu' eleganti. Non sono i bar a lucrarci, spiega Fipe-Confcommercio, ma e' colpa delle speculazioni internazionali che tengono in fibrillazione i prezzi delle materie prime. Anche il caffe' sta pagando scotto con le quotazioni all'origine in vertiginoso aumento.



Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 4 MAG - Nuovo record storico per il prezzo della benzina che, secondo le rilevazioni di Staffetta Quotidiana, sfiora la soglia di 1,6 euro al litro nella media nazionale. Nei distributori Tamoil, infatti, il prezzo alla pompa e' salito a 1,599 euro al litro.

(CORSERA)Sale il prezzo della benzina e con lei l'inflazione,che rischia nei prossimi mesi di diventare superinflazione,con il prezzo dei beni energetici alle stelle,seguito a ruota da quello dei trasporti.

Prezzo di navi e traghetti alle stelle,con aumenti di oltre il 40%.Folle corsa dei prezzi,folle corsa dell'inflazione.L'economia rischia di recuperre in pochi mesi,tre anni di recessione,ma saranno guai per chi ha i soldi sotto il materasso.(CORSERA.IT)



Leggi la notizia

AOSTA. Sale ancora l'inflazione ad Aosta: +0,6 per cento l'aumento ad aprile 2011 rispetto a marzo 2011 e +3,8 per cento la variazione rispetto ad un anno fa. I dati dell'Ufficio Statistica comunale sono nettamente superiori a quelli riferiti all'intero territorio nazionale: sempre per il mese in corso infatti l'Istat ha calcolato variazioni congiunturale dello 0,5 per cento e tendenziale del 2,6 per cento.

Tornando a livello locale, rispetto ad un anno fa sono i capitoli di spesa relativi all'abitazione, all'acqua, energia elettrica e combustibili a trainare l'aumento con un +11,6 per cento (+1,1% rispetto a marzo 2011). Tutte le altre voci risultano in crescita, tra cui i trasporti a +5,8 (+1,5% la variazione mensile), esclusi i prezzi degli articoli e dei servizi per la casa (-0,9) e delle comunicazioni (-1,5).




Leggi la notizia

Era molto attesa la prima conferenza stampa del Presidente della Fed Ben Bernanke a margine della comunicazione sulla decisione riguardo ai tassi di interesse che, come ampiamente previsto dal mercato, sono rimasti invariati.

Bernanke ha ribadito che il riaccendersi del fenomeno inflattivo avrà breve durata, quindi i tassi dovrebbero rimanere invariati ancora per un po’ (almeno due riunioni del FOMC), riguardo al dollaro il Presidente della Fed, pur ribadendo che è nell’interesse degli Usa avere una moneta forte, ha giustificato l’attuale debolezza con il venir meno della necessità di una “moneta rifugio”. Infine sono state ridotte le stime del Pil statunitense per i prossimi anni ed è stato confermata la conclusione ...



Leggi la notizia

New York 26 Aprile 2011 CORSERA.IT di Matteo Corsini

Inflazione quell'invisibile male incurabile.

(ANSA) - ROMA, 26 APR - La Bce deve fare di tutto per prevenire eventuali rialzi dell'inflazione dovuti ai rincari dei prezzi energetici e delle materie prime. E' il monito che lancia il Presidente della Bce, Jean-Claude Trichet, in una intervista. 'Abbiamo rischi di effetti di secondo livello qua e la'. Dobbiamo stare molto attenti che non si materializzino'', ha spiegato. 'E' fondamentale -ha aggiunto-continuare a tenere sotto controllo l'inflazione in un periodo di incertezze e turbolenze'.



Leggi la notizia

ROMA 23 APRILE 2011 CORSERA.IT

Il potenziale default del debito sovrano della grecia,viene stroncato da Juergen Stark,plenipotenziario della BCE.La ristrutturazione del debito per lui sarebbe una vera e propria catastrofe,perchè indicherebbe senza mezzi termini che la Grecia è fallita,incapace di restituire ciò che ha ricevuto.Il tempo agirà a favore dle debito,perchè l'effetto inflazione,finirà per annacquare l'entitaà del debito sovrano,com per tutti gli altri paesi europei.Quello che tutti tacciono è infatti che l'economia europea,come del resto quello americana,corre verso una inflazione galoppante,che sgretolerà il valore di acquisto della nostra moneta.

(AGI) Berlino - "Una ristrutturazione del debito greco avrebbe vita breve e porterebbe considerevoli svantaggi". Juergen Stark, esponente del consiglio direttivo della Bce, boccia senza mezzi termini qualsiasi ipotesi di default di Atene sottolineando che la ristrutturazione di un debito sovrano nell'Eurozona farebbe precipitare l'intera area in una crisi bancaria peggiore di quella seguita al crack di Lehman Brothers .



Leggi la notizia

<< - Pagina 21 di 36    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 ] - >>