Città del Vaticano 8 Maggio 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Benedetto XVI parte per Gerusalemme e la Terra Santa dove porterà la parola dell'amore e della pace,ancora una volta nei confini del mondo dove la violenza e l'odio si addensano come nubi .

Fonte TGCOM. Inizia oggi il viaggio di Benedetto XVI in Terrasanta, che fino al 15 maggio lo porterà in Giordania, Israele e a Betlemme. L'aereo papale arriverà all'aeroporto Queen Alia di Amman. Ad attendere il Pontefice ci saranno il re Abdallah II e la regina Rania. Dopo la cerimonia di benvenuto, il Papa visiterà il Centro Regina Pacis per l'assistenza ai disabili e il palazzo reale Al Husseinye della capitale giordana, ultimo impegno pubblico della giornata.



Leggi la notizia

Roma 6 Maggio 209(Corsera.it) di Matteo Corsini

Appare su Oggi una fotografia di Noemi Letizia e il fidanzato Domenica Cozzolino appasionantamente stretti in un abbraccio.In questa saga da soap opera,ritratti alterati e messe in scena dell'ultimo momento,anche questa fotografia appare stonata ,anche fuori luogo,perchè suona come la vendetta della diciottenne ferita al culmine della sua passione,a cui però non crede nessuno,oppure una difesa delle retrovie ben organizzata per dare in pasto ai cittadini una plausibile conclusione della vicenda.Ma le cose non stanno proprio così,pechè a smentire i fatti e la ricostruzione avvincente in cui ieri sera a Porta a Porta si è prodigato il Presidente del Consiglio Silvio Berlusoni ,è proprio Veronica Lario che ha ormai condannato il marito alla gogna mediatica del divorzio all'italiana.Un bagno di sangue...



Leggi la notizia

Roma 6 Maggio 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Alcuni anni orsono anche la figlia naturale di Domenico Modugno ,figlia della portiera di uno stabile,venne linciata nella pubblica piazza,considerata dai giornali di gossip l'amante del cantante leggendario.Ma non era così,era la figlia naturale,avuta da una relazione extraconiugale.Anche la figlia di Domenico Modugno la chiamava Papi e lo adorava,condivideva con lui momenti segretissimi e intimi,ma certo la loro relazione era quella di un padre con la figlia,affettuosa,proprio perchè relegata ad un ruolo di secondo piano.La famiglia del cantante fece quadrato intorno a Domenico,ma il cantante era infelice e nella sua perla ,la villa di Lampedusa riceveva quella figlia adorata insieme alla madre,l'amante della sua giovinezza.Mi faceva compassione Domenico che conoscevo molto bene,ma faceva compassione quella figlia solitaria,inghiottita dall'anonimato,che aveva un solo desiderio quello ....



Leggi la notizia

Roma 6 Maggio 2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Silvio Berlusconi ieri sera a Porta a Porta ha invano tentato di difendere la relazione con la moglie Veronica Lario,a cui ha confessato vuole ancora molto bene.La moglie attrice sublime e opggi miliardaria abbandonata non c'ha visto più e con ringhi e artigli di ferro si è gettata nell'agone mediatico per sferrare il colpo del divorzio,una battaglia tra titani i cui contorni sono indecifrabili.Miliardi in gioco,la salvezza dei figli,la tranquillità della famiglia.Silvio Berlusconi è caduto nel ....



Leggi la notizia

Roma 5 Maggio 2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Silvio Berlusconi in questa storia ha rischiato tutto,ci ha messo del suo come al solito e non si è certo tirato indietro.La procace ballerina napoletana Noemi Letizia ha spalmato un sigillo erotico e timbrato a fuoco rosso sangue il futuro del Presidente del Consiglio che non riuscirà certo a liberarsi di lei.Noemi Letizia sta al Presidente come la Lecciso ad Albano,la storia fragorosa,come le burrasche del mare ha travolto ogni cosa in Italia,non si parla d'altro che di questo gossip,delle verità nascoste che si celano ...



Leggi la notizia

Aquila 28.4.2009(Corsera.it)

Il Papa Bendetto XVI come ogni giorno si è svegliato presto,ma il comandante del suo elicottero ha informato la Santa Sede che a causa del maltempo e una fortissima nebbia non si poteva raggiungere l'Aquila .Si è dunque deciso di partire in automobile,anche se il ritardo accumulato è grandissimo.Mentre scriviamo la Papamobile non ha ancora lasciato il Vaticano.



Leggi la notizia

Alessandria 28.4.3009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Cari lettori ci domandiamo quando tutto questo avrà fine,dal terremoto alle alluvioni che stanno sconvolgendo l'Italia che in questi mesi è in fiore e splende di sole.Qualsiasi informazione utile vi inviamo telefono 3348944664 e e-mail redazione@corsera.it

Fonte il Tempo È iniziata l'evacuazione in una zona di Alessandria che si trova a monte e a valle del ponte Cittadella (Orti, Osterietta, via Giordano Bruno e Spalto Borgoglio). Sono interessate circa seimila persone che saranno fatte convergere in tre punti di accoglienza della città a ridosso del quartiere Orti che è quello maggiormente a rischio a causa della piena del fiume Tanaro.


Il provvedimento - valido per le prossime sei ore - è stato richiesto dal prefetto di Alessandria, Francesco Paolo Castaldo, e dal presidente della Provincia, Paolo Filippi, ed è stato firmato in tarda mattinata dal sindaco del capoluogo, Piercarlo Fabbio. Nell'area vicina al Tanaro si registrano intanto allagamenti di una trentina fra abitazioni e cascine e diverse situazione critiche legate all'esondazione di alcuni rii e canali.



Leggi la notizia

Aquila 26.4.2009(Corsera,it) di Matteo Corsini

Lo sciame sismico ha abbandonato per una notte le zone terremotate,tra sabato e domenica infatti nessun evento sismico è stato rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia.Le giornate sono trascorse nella massima tranquillità,malgrado alcune repliche di magnitudo 3.1 verificatesi nella mattina di sabato .Le scosse che hanno destato maggiori allarmi sono state invece quelle di domenica con una intensità variabile da 1.5 a 2.5 di magnitudo.

Molti degli edifici controllati rimangono ancora inagibili circa il 35% su 15mila sopralluoghi effettuati dalla protezione civile.I controlli sono avvenuti in circa 14mila edifici privati,450 pubblici,34 ospedali e 400 scuole.

Gli sfollati a tutt'oggi risultano ancora essere oltre 64mila di cui oltre 35mila vivono nelle 178 tendopoli allestite nell'Aquilano .

I maggiori problemi sono riferibili oggi alla organizzazione dei pasti caldi,alla loro distribuzione,allo stoccaggio delle derrate alimentari,sopratutto carne.Gli standard igienici sono particolarmente bassi data la situazione .

Si cucina ancora sotto le tende come mai?



Leggi la notizia

Roma 24.4.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Gentili Lettori,buongiorno.Anche questa settimana abbiamo assistito ad un gran numero di caroselli televisivi di cui siamo compiaciuti,è il nostro divertimento preferito. La palma d'oro della mediocrità finta la merita ,una rinnovata nel look  e raggrinzita Giovanna Melandri ,che nella sua affabulazione balbuziente si è presentata a Porta a Porta con un caschetto simil Bonino e occhialetti da deliziosa megera della porta accanto.Nulla di personale,ma sprizza evidente da quel fascinoso marchingegno mediatico che la signora ha una esagerata e smodata attrazione della propria estetica corporea,non faceva altro che guardarsi sui monitor dello studio dall'interno dei suoi occhialetti da presbide,a due fasce bianchi e rossi,come quelli del catarifrangente di un camion dell'immondizia.La Melandri ha acquisito nel corso degli anni quel certo look estetico-erotico che è la naturale dimensione del salotto di Bruno Vespa,che eccita gli italiani ogni sera con i suoi remake del grottescoviolentopornografico.Tette al vento e cronaca nera lo eccitato terribilmente,una schiuma che si sparge in Italia con compiaciuto accanimento.Nella sua Aquila la gente si azzoppava come in un Far west mafioso,le collusioni tra politica e impresa ,tra i vecchi democristiani e i venditori di palazzi è evidente nel suo aspetto più torvo e delinquenziale,e il Bruno Vespa ignorava che tutto questo accadesse.Ma si sà,negli anni il giornalismo italiano avvizzito come la Melandri nella guerriglia dell'indecenza,non ha mai espresso ad eccezione di pochissimi protagonisti,quello spirito necessario a rendere questa professione degna del nome che porta.

Il Carosello mediatico messo in piedi ieri sera ad Annozero da Michele Santoro per le celebrazioni dei cento anni della nascita di Indro Montanelli,era davvero squisito.Le puntate messe in piedi dall'ex tintoretto biondo migliorano,anche la sua spessissima avversione nei confronti di Silvio Berlusconi scema e quindi diventa anche più credibile agli occhi di coloro che santificano il Premier.Michele Santoro ha preso la strada ridondante del suo alter ego televisivo di Ballarò di cui non mi ricordo il nome.Più equilibrio,anche Vauro il vignettista epurato dalla governance verticistica della Rai come in un diktat khomeinista è tornato ........



Leggi la notizia

Roma 24.4.3009 (Corsera.it)

Crollano le entrate fiscali,meno quattro miliardi ,ma sopratutto scende vorticosamente il gettito Ires,l'imposta sul reddito delle società a - 64%.

Le imprese con la crisi non ce la fanno,il costo fiscale del lavoro dipendentge è imbarazzante in italia.Se le piccole e media imprese crollano,crolla anche l'occupazione,e poi la gente scenderà in Piazza.che i comunisti e i profesti del giustizialismo entrino in fabbrica e si assumano la responsabilità di mandarle avanti.

L'Italia e Berlusconi senza paura come sempre hanno dimostrato fino adesso devono defiscalizzare il paese,abbattere la ferocia del fisco,lasciare che le imprese sopravvivano.Condono o moratoria fiscale per gli ultimi due anni servirebbero a rilanciare gli investimenti delle imprese,a mantenere l'occupazione.O ci mettiamo in mano dei comunisti o abbandoniamo prima possibile questa valle di lacrime.

Se aderite all'idea di una moratoria fiscale inviate il vostro commento a redazione@corsera.it



Leggi la notizia

Roma 19.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini.

Silvio Berlusconi lo ha pubblicamente dichiarato : "basta riempire i giornali con le inchieste ." Per il giornalismo libero il Premier ha proprio l'orticaria,ma d'altronde è il Presidente del Consiglio di quegli italiani che credono nella commistione tra politica e affari.L'astuzia di Sivlio Berlusconi è quella di raccogliere il consenso di quella parte politica che fino ad oggi ha dominato in Abruzzo,corrotta e delinquenziale,che ha abbandonato di fatto le sue attività amministrative,portando alla morte centinaia di persone.L'innesto della ricostruzione ha bisogno di un terreno fertile e ben organizzato,che Silvio Berlusconi difendendo spera di condurre a sè.Il Premier vuole dominare anche in Abruzzo,strappare la Regione intera con un plebiscito universale alla formazione del centro sinistra,sarebbe il colpo di grazia e la testa di Franceschini servita su un piatto d'argento.Criticare gli amministratori di quella parte politica corrotta significherebbe schierarli contro di lui,difendendoli questi si lasceranno irritire sotto le ali protettive del PDL.

La Volpe Silvio Berlusconi si mischia alla gente abruzzese come facesse parte di questa,scompare il geofisico Giuliani,scompare il carteggio della Protezione Civile sui rischi e i pericoli sismici in quella regione,si viaggia a tutta birra verso la vittoria alle elezioni europee.Silvio Berlusconi travolge tutto anche la verità di informazione,quella che forse sarebbe servita ad evitare il disastro o quantomeno a costringere le autorità a mettere in sicurezza almeno gli edifici pubblici e quelli che sono in uso  per gli studenti.

Si va avanti con la corruzione nel sangue e sensa sosta,si lavora con frenesia a questa ricostruzione che non deve vedere responsabili di ieri ma soltanto le idee nuove,quelle che Silvio Berlusconi raccoglie a mani basse facendole passare per sue,ma che non lo sono.



Leggi la notizia

Roma, 17 apr. - (Adnkronos) - Un ''dossier segreto'' annunciava il disastro in Abruzzo. La Protezione civile regionale infatti censi' gli edifici nel 2005, ma quelle indicazioni ''sono rimaste sulla carta''. Lo scrive il ''Corriere della Sera'', riferendo che la procura dell'Aquila ha acquisito il ''carteggio finora segreto tra Regione ed enti locali'', aprendo cosi' ''il capitolo delle responsabilita' dei pubblici amministratori''. I tecnici della Protezione civile dell'Abruzzo guidati dall'ingegner Pierluigi Caputi, infatti, spiega, il quotidiano ''avevano compilato le schede di valutazione, individuato le 'criticita'' elencato gli interventi da effettuare e persino l'entita' dei fondi da stanziare'' e ''le decine di edifici inseriti nella lista di rischio sono venuti giu' con la scossa della notte del 6 aprile, provocando in alcuni casi anche morti e feriti''. Ora pero' ''quelle schede consentono di individuare chi doveva intervenire e invece non ha dato seguito alle segnalazioni''.

Leggi la notizia

Aquila 11.4.2009 (Corsera.it)

All'Aquila dopo la sabbia nel calcestruzzo cominciano ad emergere le verità nascoste,grazie alle inchieste de La Repubblica a cui vò tutto il nostro plauso,finalmente qualcuno comincia a darci sotto,come giusto sarebbe fare durante tutto l'anno e rendere attività finanziate dallo Stato quelle del giornalismo di inchiesta.

Viene fuori che l'edficio pubblico che accoglieva la sede del catasto dell'Aquila era stato costruito come un hotel,e certamente questa specificazione non cambia comunque la sostanza delle cose,e che dunque gli edifici in zone altamente sismiche dovrebbero essere costruiti secondo regole strutturali vere e non finte.Ma seguiamo l'inchiesta de La Repubblica:

L'AQUILA - È storto, messo di traverso su un dosso. Dietro è come scoppiato, le pareti sputate fuori, l'edificio tagliato a pezzi. Dicono che l'hanno costruito a norma antisismica, alla prima botta si è rotto. Finirà che l'abbatteranno. E tutti i suoi archivi, le cartine, tutte le sue mappe saranno custodite in una tendopoli.
Anche il Catasto, la memoria edilizia della città, ha chiuso per terremoto.

E meno male che aveva quel "marchio di qualità" il fabbricato sghembo e in bilico sulla collina di Villa Gioia, meno male che il palazzo dell'Agenzia del Territorio dell'Aquila l'avevano tirato su dopo il 1974 quando tutti - da quel momento - dovevano rispettare certe regole. L'"armatura" giusta, il calcestruzzo precompresso, le barre di acciaio o di carbonio "interconnesse fra loro". Meno male, se è andata davvero così. Altrimenti cosa sarebbe successo mai in mezzo a questo budello che sale dalla stazione ferroviaria abbandonata fino alla cima del poggio? Altrimenti cosa sarebbe rimasto oggi del Catasto dell'Aquila?



Leggi la notizia

Aquila 10.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Le immagini di Porta a Porta parlano chiaro Ingegneri e Genio civile hanno combinato un disastro,certificando progetti degli interventi strutturali nelle abitazioni ad uso privato che sono miseramente crollati.Ieri sera Bruno Vespa ha intervistato una donna di Onna che ha perdute le sue due figlie,schiacciate dal peso dei cordoli in cemento armato progettati e inseriti tra pareti friabili.La cittadina di Onna ha pagato il progetto di un Ingegnere incapace,ha trascorso forse mesi per ottenere la certificazione del Genio civile e oggi piange la morte di due figli.

Come si laureano questi Ingegneri in Italia? Chi controlla l'operato di questi Ingegneri?Chi ha spianato la strada alla costruzione selvaggia di questi ingegneri in Italia? Chi ha favorito la speculazione selvaggia di queste capre di montagna?

Avete mai visto i palazzi di Caltagirone costruiti nel quartiere talenti che si piegano su se stessi come le Torri di Pisa?

Perchè Alemanno non demolisce gli abusi che deturpano Roma?

Perchè Veltroni o Rutelli Sindaci di Roma non hanno demolito gli abusi edilizi che deturpano le case di Roma?
Perchè non si da corso alle ordinanze di demolizione?

Quale pericolo corriamo noi romani in caso di terremoto?

Riportiamo alcune notizie di questa mattina che riteniamo di fondamentale valore .Inchiesta Fonte La Repubblica Un portavoce di "Impregilo" (già gruppo Fiat e oggi gruppo Benetton-Gavio-Ligresti) ha spiegato ieri che quella che è oggi tra le principali imprese di costruzione del Paese (è capofila per la costruzione per il ponte sullo stretto di Messina) si aggiudicò è vero nel 1991 la gara per la messa in funzione dell'ospedale San Salvatore dell'Aquila, ma è "estranea alla realizzazione delle opere di cemento armato". Che non fu lei, ma "altri, nei primi anni '80", ad impastare il calcestruzzo di quello che, dall'alba di lunedì, è il simbolo accartocciato della vergogna. Ma, evidentemente, c'è di più del San Salvatore nella catastrofe abruzzese.



Leggi la notizia

Aquila 10.4.2009 (Corsera.it)di Matteo Corsini

 Un giorno di lutto nazionale,da noi e nel mondo,anche in quei paesi che ogni giorno sbarcano sulle nostre coste migliaia di immigrati clandestini.Gli italiani che sempre sono disposti ad aiutare il mondo,ad accogliere le vittime della fame,concedere una coperta,abbeverare gli assetati,sfamare i malconci,oggi si sono uniti nel dolore del disastro del terremoto.Uniti insieme abbracciati l'uno all'altro.Il dolore vibra come una vertigine tra la gente,come il soffio del vento,la scossa vitale della compassione e dell'amore.Il lungo e ultimo saluto a Dio dei propri cari,l'anima che si  volge indietro come uno sguardo per quel saluto carico di lacrime gelate che scendono sul volto e non torneranno mai più.Quel sentimento di abbandono e disperazione che solca il volto di questa gente,riunita all'aperto per i funerali dei propri cari,perchè nessuna Chiesa,nessuna casa di Dio è disponibile,c'è solo il sole e il cielo,la natura e l'aria indescrivibile di questi luoghi dorati.

Siamo tutti con loro,tutti tra di loro,tutti a cercare ancora da qualche parte qualcuno che sia ancora in vita,che ci conceda l'ultima emozione del ricordo.Ma il frastuono della desolazione è altrettanto solenne,fastidioso,stordisce coloro che sono piegati dal dolore,le cui membra tremano ricordando i volti,gli sguardi,i sorrisi di chi si amava teneramente.Sono figli,madri,padri,nonni.Qualcosa che è scomparso per sempre,vive soltanto nei ricordi,echeggia nell'aria primaverile ma è difficile da ricongiungere a qualcosa che non sia soltanto macerie.Non esistono più quegli occhi non esistono più le loro case,è distrutta la storia.

Immaginiamo i racconti,immaginiamo i ricordi,speriamo che qualcosa cambi di nuovo,che quei sorrisi ricompaiano all'improvviso e tutto sia soltanto un brutto sogno da dimenticare.ma quella gioia,quella speranza è divelta,strappata come un fiore che non profuma più.



Leggi la notizia

<< - Pagina 23 di 27    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 ] - >>