Si è svolto stamane un incontro tra il presidente di UniCredit Dieter Rampl e i vertici delle fondazioni azioniste.

Secondo fonti vicine alla situazione si è trattato di un incontro di routine sulle strategie della banca anche in vista del piano industriale che potrebbe essere sul tavolo del Cda tra un mese.

"Come consuetudine, il presidente vuole sentire gli azionisti per avere suggerimenti e pareri sulle visioni strategiche della banca", dice una fonte vicina alla situazione.

"Si tratta soprattutto di incontri anche relazionali, si è parlato dello spirito del piano industriale della banca senza entrare nei dettagli", dice una seconda fonte vicina alla situazione.

Le Fondazioni hanno ribadito al presidente Rampl che Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) deve restare un gruppo con convocazione internazionale, ha aggiunto la fonte



Leggi la notizia

Bruxelles, 17 nov. (Adnkronos/Aki) - La Gran Bretagna e' pronta ad intervenire per aiutare l'Irlanda e il suo settore bancario. Lo ha dichiarato il minsitro delle finanze inglese George Osborne al suo arrivo a Bruxelles per il consiglio Ecofin. "Siamo pronti ad agire negli interessi della Gran Bretagna", ha affermato Osborne.

"L'Irlanda e' il nostro piu' vicino confinante ed e' nel nostro interesse che economia irlandese sia vincente e abbia un sistema bancario stabile", ha sottolineato il cancelliere dello scacchiere, speigando che "per questo la Gran Bretagna e' pronta ad aiutare l'Irlanda per quanto riguarda la stabilita'".



Leggi la notizia

New York (Xetra: A0DKRK - notizie) , 17 nov. - (Adnkronos) - "Una possibile crisi di governo? E' questo il problema. Non e' un bel modo per gestire il paese. La mancanza di chiarezza e' quello che innervosisce il mondo intero. Le persone serie queste cose non le fanno". E' il commento - riportato da SkyTg24 - dell'amministratore delegato del gruppo Fiat (Milano: F.MI - notizie) , Sergio Marchionne, alla situazione politica italiana.

Raggiunto a Los Angeles, dove Marchionne presentera' ufficialmente il ritorno Fiat negli Stati Uniti dopo 27 anni, con la commercializzazione della 500, Marchionne ha sottolineato: "Abbiamo bisogno di stabilita' per fare le cose. L'instabilita' non aiuta ne' a livello di clientela ne' a livello di gestione industriale del paese. Abbiamo bisogno di certezze" ha aggiunto, osservando che "non e' un problema solo italiano, ma europeo. E' una situazione non facile che va impattare anche sull'atteggiamento dei consumatori e dei clienti".



Leggi la notizia

Su risultato nove mesi pesano svalutazioni per Kazakhstan (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Vienna, 10 nov - Bank Austria, controllata austriaca di UniCredit alla quale fanno capo le operazione nell'Europa centro-orientale (Cee), ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto di 302 milioni, oltre il doppio dei 179 milioni di un anno prima. L'utile operativo e' migliorato del 10% a 863 milioni. L'utile ante imposte, prima delle voci straordinarie, e' salito a 450 milioni (da 176 milioni un anno prima), il miglior risultato su base trimestrale dal primo trimestre 2009. Le svalutazioni sulle attivita' in Kazakhstan del secondo trimestre (162 milioni) hanno pesato sul bilancio dei primi nove mesi che si e' chiuso con un utile netto in calo dell'11% a 761 milioni. Gli accantonamenti a rischio crediti sono stati ridotti del 19% a 1,31 miliardi con una flessione del 23% in Austria e del 17% nella Cee, e l'utile operativo si e' attestato a 2,6 miliardi (-7%). Red-mir- (RADIOCOR) 10-11-10 08:57:23 (0068) 3

Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 9 NOV - Sono tutti in rialzo oggi i costi per assicurarsi contro un eventuale default di un cosiddetto Paese periferico di Eurolandia. I credit default swaps sul debito della Spagna toccano un nuovo record storico a 275,5 punti base, quelli sul Portogallo salgono a 473,5 punti, quelli sull'Irlanda a 602, quelli sulla Grecia a 871 e quelli sull'Italia a 204 punti, secondo i dati di Cma Datavision. Secondo gli economisti sta calando la fiducia del mercato nella Spagna.



Leggi la notizia

AGI) Nuova Delhi - Il presidente Usa, Barack Obama, difende l'operato della Fed, dopo la decisione di immettere nuova liquidita' nell'economia. "Il mio mandato e quello della Fed - dice Obama nel corso di una conferenza stampa congiunta il india col premier Manmohan Singh - e' quello di far crescere l'economia. Questo non va bene solo agli Usa ma a tutto il mondo".

(CORSERA.IT) New York 8 Novembre 2010 .L'America di Barack Obama  assalita dalla paura della recessione continua a stampare carta moneta,per evitare il fallimento...



Leggi la notizia

(ANSA) - NEW YORK, 8 nov - Nuovo record dell'oro che - secondo quanto riporta l'agenzia Bloomberg - vola a 1.400 dollari l'oncia. Il metallo riprende a correre dopo aver segnato un arretramento, in mattinata, a 1.388,03 dollari l'oncia (-0,4%).

New York 8 Novembre 2010 Corsera.it

Mattoni,no grazie,soltanto oro.Una nuova danza scatenata,una nuova bolla,come quella di internet e poi dell'immobiliare.I grandi hedge funds mondiali stanno facendo soldi a palate,vendendo ....



Leggi la notizia

Parma 4 Novembre 2010 CORSERA.IT

Colpo di scena al processo Parmalat,l'avvocato Biancolella consegna il passaporto di Calisto Tanzi.Sostiene che sono le banche ad aver guadagnato cinque miliardi di euro sulle attività della Parmalat.



Leggi la notizia

Roma 30 Ottobre 2010

Il giallo porno erotico di Ruby regina del Bunga Bunga scuote alle radici anche Confindustria,il sesso come in Chiesa,da loro è bandito,eppure,come ci raccontano le cronache,proprio da quei pulpiti si consumano frenetiche adunate tra commensali.

Emma Marcegaglia Presidente di Confindustria tuona contro il Governo:"E' necessario ritrovare il senso delle istituzioni e il senso della dignità,altrimenti non si va avanti." Mi meraviglio,proprio lei che fino a ieri fu oggetto di una maleodorante campagna mediatica...



Leggi la notizia

Roma 24 Ottobre 2010 (CORSERA.IT)

Un monito per Silvio Berlusconi a chiudere la porta e ad andarsene.Con la chiusura delle fabbriche della FIAT in Italia sarebbe il caos.Si chiude la partita per il Presidente del Consiglio italiano.Pubblichiamo il video dell'intervista a Sergio Marchionne.L'a.d. di FIAT si identifica con ....



Leggi la notizia / Video

Roma 18 Ottobre 2010 (CORSERA.IT)

Se i mercati azionari anticipano i cicli economici espansivi,questo è il momento dell'arrivo del Toro per i titoli bancari,che dopo mesi di depressione,potrebbero stappare alcune bottiglie di champagne.Mentre corrono i titoli da Unicredit e San Paolo IMI,scivola il mercato immobiliare italiano,che si corrode giorno per giorno.



Leggi la notizia

di Maria Vittoria Giannotti

Grosseto. Golden rubbish, spazzatura d’oro. Un nome, quello dell’inchiesta sfociata in una raffica d’arresti e denunce in mezza Italia, che la dice lunga sul volume d’affari che ruotava attorno a un colossale traffico di rifiuti, alcuni pericolosi, smaltiti illecitamente. Un milione di tonnellate, secondo i carabinieri del Noe, con un lucro di svariati milioni. Un fiume di rifiuti che da Bagnoli - ma non solo - approdava in discariche e siti non autorizzati grazie a un sistema di false certificazioni. Tra le mete piu’ gettonate la Maremma. Bilancio: 23 arresti, 20 aziende coinvolte, sessanta indagati tra

Leggi la notizia

Roma 8 Ottobre 2010(CORSERA:IT)

Quello di domani, che pubblicherà Il Giornale,si preannuncia come un altrettanto dossier killer,ma questa volta hard,simile a quello che ha abbattuto il profilo politico di Gianfranco Fini,che ha sbandierato ai quattro venti,gli intrallazzi della famiglia FINI-TULLIANI.Un colpo al basso ventre del Presidente della....



Leggi la notizia

FIRENZE - Ha difeso a spada tratta la legittimità dell'accordo di Pomigliano che, ha ribadito, "non azzera alcun diritto costituzionale": l'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne, intervenendo a un convegno della Federazione dei Cavalieri del Lavoro, a Firenze, si è mostrato molto critico nei confronti degli accordi vigenti in materia di lavoro, e non solo in Italia, e non ha risparmiato critiche durissime agli oppositori dei piani del gruppo automobilistico. "Noi investiamo 20 miliardi di euro e prendiamo anche gli schiaffi",

Leggi la notizia

 Roma 21 Settembre 2010 (Corsera.it)

Perchè Gheddafi compra i titoli Unicredit,proprio quando l'amico Silvio Berlusconi è sotto pressione in Italia?

Da enfant prodige ad imminente silurato,questo l'infausto destino che si disegna all'orizzonte per Alessandro Profumo l'attuale amministratore delegato di UNICREDIT,la più variegata banca italiana.I conti non tornano ai principali soci,i conti dei bilanci e sopratutto l'ingresso a vele spiegate dei libici della LIA(Lybian investment authority) che sommandosi alle quote detenute dalla Central Bank of Lybia,potrebbe costituire una violazione dei regolamenti statutari interni dell'Istituto di Piazza Cordusio.

continua



Leggi la notizia

<< - Pagina 24 di 37    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 ] - >>