Roma Giovedi' 23 Maggio 2013 Corsera.it

Roma elezioni comunali 2013.Matteo Corsini candidato sindaco Roma Risorge.

 

Roma ‘ndragheta alla regione Lazio,appalti in cambio di voti.Si apre un nuovo filone giudiziario nei confronti della politica romana,un groviglio di interessi che coinvolge 'ndragheta,massoneria nell'inchiesta denominata Lybra.24 persone finire in carcere con l'accusa di associazione a delinquere.

Credo che sia giunto il momento di dire basta al malaffare,che inquina la citta' di Roma e la Regione Lazio.Una volta per tutte serve coraggio per contrastare le cosche a ROMA.Riaprire gli uffici Ulisse della Polizia Municipale,creare delle task force operative sul territorio che possano contrastare sul nascere le organizzazioni criminali.Recidere i tentacoli della mafia,come mette piede nella Capitale.Basterebbe poco,la volonta'.

 



Leggi la notizia

ROMA 23 MAGGIO 2013 CORSERA.IT

ROMA ELEZIONI COMUNALI 2013 .MATTEO CORSINI ROMA RISORGE CANDIDATO SINDACO.I MIEI RACCONTI E LA MIA VITA CON ROMA.

MI RICORDO CHE PROPRIO DIETRO CASA MIA,IN VIA ANDREA GIARDINA A ROMA,UNA SERA MI VIDI SBUCARE,VESTITO DI AZZURRO,UNO STRANISSIMO PERSONAGGIO,CHE FIN DA SUBITO MI FECE UNA GRANDE SIMPATIA,ERA RENATO ZERO,ANCORA SCONOSCIUTO A TUTTI.ABITAVA IN UNA DI QUELLE CASETTE BASSE DI VIA GIARDINA,PERCORSO ABITUALE CHE FACEVO DA GIOVANISSIMO PER RAGGIUNGERE IL MIO GRUPPO DI AMICI I PERSICHETTI,GLI ANDREI E I VENZI.ERAVAMO UNA BELLA SQUADRA E IL NOSTRO PUNTO DI INCONTRO ERA LA VIA BEVAGNA,ALL'EPOCA TERRA DI NESSUNO.RENATO ZERO ERA OGGETTO DI SCHERNO,ANCHE FRASI SGRADITE SCRITTE SUI MURI.IL CANTANTE,CHE DA LI A POCO SAREBBE DIVENTATO UN IDOLO DELLA CITTA' DI ROMA,NON RICEVEVA MAI COMMENTI GRADITI,TUTTO IL CONTRARIO.PIU' VOLTE INTERVENIMMO PER SEDARE GLI ANIMI VELENOSI DEGLI OMOFOBI.PARLIAMO DI 35 ANNI ORSONO E L'OMOSESSUALITA',I TRAVESTITI,ERANO MALVISTI DALLA POPOLAZIONE.MA RENATO ZERO CON NOI ERA SEMPRE AFFABILE,SORRIDENTE E DISPONIBILE.GLI PIACEVA MOLTO UNO DEI NOSTRI VALERIO,FIGLIO DEL REGISTA DI EL MACHO CON CARLOS MONZON.ERANO QUESTE LE STORIE DEL NOSTRO QUARTIERE.CHI E' NATO A ROMA,CHI CI HA VISSUTO,HA AVUTO LA FORTUNA DI CONOSCERE I SUOI FRATELLI.RENATO ZERO DIVENNE FAMOSISSIMO,PER NOI E' SEMPRE RIMASTO,QUEL PERSONAGGIO FAVOLISTICO,CHE UNA SERA PERCASO,APPARVE DALL'OSCURITA' DELLA VIA,COME L'IMMAGINE PERFETTA DEL FUTURO CHE AVREMMO VISSUTO.QUELLE ERANO STRADE DOVE SI VEDEVA LA MONICA VITTI,MICHELANGELO ANTONIONI E TANTI ALTRI PERSONAGGI CELEBRI DI ROMA.



Leggi la notizia

Roma 23 Maggio 2013 Corsera.it

 

ROMA TUTTI A MANGIARE DAL MIO AMICO HEINZ BECK ALLA PERGOLA SENZA PRENDERE L'AUTOMOBILE.

 

ROMA RITORNO AL FUTURO.MATTEO CORSINI ROMA RISORGE LA NOSTRA CITTA' CHE SOGNO.

 

Roma elezioni comunali 2013.Matteo Corsini candidato sindaco di Roma Risorge.ROMA RITORNO AL FUTURO.

 

LE CABINOVIE PER LA CITTA' DI ROMA.I residenti della Trionfale Cortina d'Ampezzo Balduina e di Monte Mario saranno sempre collegati con la citta' eterna.

Matteo Corsini le cabinovie risolveranno il problema della mobilita' nella citta' di Roma,meno invasive delle metropolitane leggere,dall'alto si potra' godere del panorama piu' bello del mondo.Cabinovie bellissime,progettate dai grandi artisti.Su questo PROGETTO ROMA RITORNO AL FUTURO,ho gia' realizzato il financial project,metteremo insieme oltre 500 milioni di euro,daremo da lavorare a 4000 persone,nei prossimi 5 anni.Ci sono tanti bravi costruttori in citta',faremo delle infrastrutture d'avanguardia,che disegneranno il cielo di Roma.

ROMA - Continua a piovere su Roma. Dopo il violento e lungo nubifragio di mercoledì sera, continuano i disagi sulla Capitale, in particolare sulla situazione traffico. Pesanti ritardi sulle linee di bus e treni locali, molte le stazioni metrò ancora allagate e il traffico è in tilt.

Matteo Corsini Roma Risorge.Forse non tutti si ricordano che Roma e’ stata paralizzata dalla neve ,il caos che ha praticamente messo in ginocchio la capitale d’Italia.Automobilisti intrappolati nel traffico,i residenti della Balduina e Monte Mario,costretti ad arrampicarsi per la panoramica chiusa dalla Polizia Municipale. Il mio amico Paolo Nesta,costretto a rimanere a dormire dai parenti nel quartiere Prati.Cortina d’Ampezzo completamente bloccata a causa delle automobili intraversate e ferme per il ghiaccio e la neve. Oggi l’incubo paralisi torna ancora per migliaia di Romani. Problemi che dobbiamo risolvere da subito,cominciando con il mio progetto di Roma Teleferica,una cabinovia che colleghera’ il centro di Prati,da Piazzale Clodio,alla collina di Monte Mario.E ne costruiremo altre,perche’ godere Roma dall’alto e’ anche molto suggestivo e richiamera’ migliaia di turisti.

 

 

 



Leggi la notizia

ROMA 23 MAGGIO 2013 CORSERA.IT

ROMA ELEZIONI CANDIDATO SINDACO E CONSIGLIO CAPITOLINO,BATTUTE FINALI,IL SALUTO DI ROMA RISORGE AI ROMANI.ALLA MAMMA E AL PAPA'.AL CANE PATRICK.

TELEROMA 56 IN DIRETTA TV INTERVISTA A MATTEO CORSINI CANDIDATO SINDACO DI ROMA RISORGE.I SALUTI ALLA CITTA' DI ROMA,AL SINDACO GIANNI ALEMANNO,AI SUOI AVVERSARI,UN GRAZIE PARTICOLARE A GIOVANNI FLORIS,A BIANCA BERLINGUER A ENRICO MENTANA,A FABRIZIO MAFFEI DELLA RAI,AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO,AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO ENRICO LETTA,A MARCO PANNELLA,EMMA BONINO,SILVIO BERLUSCONI,FABRIZIO CICCHITTO,IGNAZIO LA RUSSA,AGLI SCOMPARSI GIANFRANCO FINI E ITALO BOCCHINO.AR MITRAGLIA ALFIO MARCHINI,AL PROFESSOR HARRY POTTER IGNAZIO MARINO,AL COMPLOTTISTA BINDENBERGERRR AVV.ALFONSO MARRA,A MILITIA CHRISTI.UN SALUTO PARTICOLARE A GIAMPIERO COVELLI DI ITALIA REALE "IO SO IO E VOI NON SIETE UN CAZZO!" A GIUSEPPE GERACE DEL PD

ROMA ELEZIONI COMUNALI 2013.THE COUTDOWN.SIAMO AGLI SGOCCIOLI,MANCA UN GIORNO SOLTANTO ALLA CHIUSURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE PER I 19 CANDIDATI A SINDACO DI ROMA.MATTEO CORSINI ROMA RISORGE INTERVISTATO SU TELEROMA 56 ALLE ORE 21.40 IL PROGRAMMA L'IDEA DI ROMA IL FUTURO I SALUTI AGLI AMICI AI SIMPATIZZANTI ALL'OSPEDALE FATE BENE FRATELLI IL POLICLINICO GEMELLI UNIVERSTA' LA SAPIENZA GLI AMICI DELLA FERRANTE APORTI.TUTTO SU GLI ALTRI CANDIDATI IL GIUDIZIO DI MATTEO CORSINI SU GIANNI ALEMANNO ALFIO MARCHINI COL CUORE SI VINCE! IGNAZIO MARINO MARCELLO DE VITO MOVIMENTO 5 STELLE SIMONE DI STEFANO CASAPOUND GUIDO SPARTITO DEMOCRATICO SALETNICH FORZA NUOVA ANGELO NOVELLINO DI ITALIA REALE VALERIO DE MASI DEL PIN  EDOARDO DE BLASIO PARTITO LIBERALE FABRIZIO VERDUCHI ITALIA CRISTIANA GERARDO VALENTINI MOVIMENTO CANTIERE ITALIA STEFANO TERSIGNI ROMA CAPITALE E' TUA LUCA ROMAGNOLI FIAMMA TRICOLORE GIOVANNI PALLADINO POPOLARI GIOVANI E FORTI SANDRO MEDICI REPUBBLICA ROMANA  LISTA LIBERARE ROMA RIFONDAZIONE COMUNISTA PDCI SINISTRA PER ROMA PARTITO PIRATA ALFONSO MARRA LISTA DEI GRILLI PARLANTI LA ZAMPA PENSIONE E DIGNITA' FRONTE GIUSTIZIALISTA FORZA ROMA DIMEZZIAMO LO STIPENDIO AI POLITICI NO ALLA CHUISURA DEGLI OSPEDALI VIVA L'ITALIA PARTITO NAZIONALE STRANIERI IN ITALIA SANDRO BIANCHI PROGETTO ROMA GIANNI ALEMANNO POPOLO DELLA LIBERTA' CITTADINI X ROMA FRATELLI D'ITALIA LA DESTRA DI FRANCESCO STORACE MOVIMENTO UNIONE ITALIANO DI STEFANO RANUCCI MOVIMENTO AZZURRI ITALIA

SALUTI A TUTTI NELLA PIU' ESILARANTE TALK-SHOW POLITICO DELLA CAPITALE.

MATTEO CORSINI CANDIDATO SINDACO DI ROMA RISORGE UN CARO SALUTO A TUTTI I 19 AVVERSARI E CHE VINCA IL MIGLIORE,SOPRATUTTO VINCA ROMA I SUOI CITTADINI.



Leggi la notizia

Roma 22 maggio 2013 Corsera.it

Roma elezioni comunali.Matteo Corsini candidato sindaco per Roma Risorge, i miei ricordi di Roma.Gli amici,gli amori,i sogni,la storia del cinema.

Lorenzo Jovanotti era grande amico di Kaspar Capparoni,uno dei miei migliori amici.Entrambi sconosciuti dividevamo le baldorie notturne nella Roma degli anni ’80.Lorenzo Cherubini faceva il dj al Veleno,in via sardegna,Kaspar era fidanzatissimo con Lucia Stara,di cui era follemente innamorato.Molte delle feste di quegli anni le abbiamo organizzate noi,come Cotton Club alla LUNA in Via dell’Oca.La vita romana era dolce,assonnata,le serate frizzanti trascorrevano da un aperitivo in Via delle Cornacchie nel locale del compianto Billy Bilancia,per poi proseguire in Piazza Navona,dove una giovanissima Mara Venier,era fidanzata con il proprietario di un bar.Ci si sedeva difronte alle fontane per aspettare gli altri amici e poi proseguire al Bar della Pace,un ritrovo di artistii,di attori,registi.All’epoca girovagavano...



Leggi la notizia

Roma Mercoledi' 22 Maggio 2013 Corsera.it

Lavoro e impegno sociale per i figli di Roma.

Roma Elezioni sindaco di Roma 2013.Matteo Corsini candidato sindaco Roma Risorge.La Repubblica gli ha dato anche del rampollo erede di una famiglia di costruttori e dunque dal sangue blu,ma Matteo Corsini immobiliarista romano,editore del Corsera.it e’ un decano delle battaglie contro lo sperpero del denaro pubblico e di lui dice: "Il nostro dna e’ quello delle grandi battaglie giornalistiche contro il potere,le ingiustizie,il monopolio del CONI. Un dna che nessuno puo’ cambiare perche’ la storia e’ nei fatti delle persone e non nelle chiacchiere."Da sempre Matteo Corsini e’ impegnato nel sociale a fianco degli sfrattati per il grave problema dell’emergenza casa,da sempre a fianco delle persone lasciate a se stesse,da sempre a fianco dei diseredati e amico di tutti nelle borgate romane.Insieme ad Orietta Paganotti ex sindacalista della CGIL,e prima candidata al consiglio Comunale di Roma Risorge,ha voluto partecipare alla manifestazione della FIOM da Piazza Esedra a Piazza San Giovanni.”Ho riassaporato il profumo delle grandi manifestazioni di piazza della sinistra,di quel movimento libertario e della rivoluzione culturale del ’78.Erano anni che frequentavo il Liceo Artistico di Via di Ripetta,la grande cultura,la civilta’ romana,le avanguardie artistiche.per me Roma e’ anche questo,cultura e civilta’,e proprio da qui dobbiamo ripartire per far risorgere questa citta’.LA FIOM oggi tutela gli interessi dei lavoratori e sono anche d’accordo con Landini,quando dice che lo Stato dovrebbe spendere meno per gli armamenti e piu’ per il welfare e gli ammortizzatori sociali.Sono tematiche che devono unire i cittadini,nella dinamica del dialogo dei contratti di lavoro.E’ importante dialogare con le associazioni sindacali perche’ il dialogo e’ alla base della trasformazione del mondo del lavoro e io parlo da imprenditore partito da zero,e dunque dobbiamo essere sensibili a certe tematiche.Ricordo per tutti che a Roma ci sono 200 famiglie per strada della Romana Recapiti,che siamo andati a visitare e che sono vicini a noi,il loro problema e’ il nostro problema.Basta con la politica che divide,basta con l’odio tra fazioni,la politica deve tornare a svolgere la sua funzione,quella di garantire l’equilibrio sociale,garantire la .....



Leggi la notizia

Roma 22 Maggio 2013 Corsera.it

Roma elezioni comunali 2013.Matteo Corsini candidato sindaco Roma Risorge.

 

Cara Bianca Berlinguer,

 

la RAI ha dovuto obbligatoriamente e per normativa vigente ospitare le tribune politiche con i 19 candidati alla poltrona di Sindaco di Roma. La tribuna politica e’ andata in onda questa mattina,in un orario difficile e di pochissima audience. Nel corso dei tuoi telegiornali,al contrario,ho potuto verificare con mano, che la lista Roma Risorge non e’ stata neanche menzionata,ad eccezione del mio nome Matteo Corsini,comparso mischiato unitamente ad altri quattro candidati,spogliati della loro lista elettorale.La lista politica e' l'identita' del candidato Sindaco,non un optional.La tua,quella del TG3, non e' soltanto censura,e' peggio,e' ghettizzazione,quella funesta che i nazisti ebbero a realizzare contro gli ebrei,quella delle confraternite massoniche che escludono chiunque non faccia parte di loro stesse,quella delle elite della finanza o della societa' opulenta,che schivano i borgatari,i negri,i diversi,i figli di un Dio minore.Noi non siamo un virus velenoso,ma un antidoto alla partitocrazia,noi siamo quei cittadini che si sono stufati,che vogliono riprendersi in mano l'amministrazione della citta'.

Non comprendo bene quale sia il motivo di questo disservizio,la disinformazione,anzi la negazione di esistenza del nostro movimento politico Roma Risorge.Ti ricordo che la lista Roma Risorge e’ stata rilevata dai sondaggi in 7° posizione(quindi accreditata di un risultato variabile tra 1% e il 3%) tra i 19 partecipanti e dunque,se la logica di ammissione ai vostri programmi,e’ il criterio della misura del consenso elettorale riscontrato dalle societa’ di sondaggio,Roma Risorge dovrebbe essere inserita nei vostri telegiornali,secondo questo criterio di scelta e nella precisa graduatoria.Non mi attendo,che voi,da buoni giornalisti,abbiate avuto la benche’ minima idea di confrontare i programmi e le idee contenute,perche’ le vere notizie,l’interesse dei cittadini dovrebbero andare in questa direzione.Voi avreste il compito di sviscerare i programmi e confrontarli,così come avevo anticipato a Fabrizio Maffei.Ma forse non ne siete capaci,anzi ne siete terrorizzati,perche' la sola cosa che il PD e' riuscito a fare per Roma e' candidare un Genovese,Ignazio Marino,un druido alla Harry Potter (ha detto che vuole realizzare il parco archeologico piu' grande del mondo!) che sale su un autobus all'inglese,pronunciando un improbabile DAJE!

Non soltanto dunque,mi censurate,io figlio di un giornalista professionista,che per 50 anni ha onorato la sua professione,ma non vi degnate neanche di verificare,se questo figlio ,abbia delle idee nella testa,valide per affrontare i problemi della citta' di Roma,che da cinquanta anni vive,dove e' nato,il 3 Maggio del 1963 e

 



Leggi la notizia

Roma 22 Maggio 2013 Corsera.it

Roma elezioni comunali 2013.Matteo Corsini candidato sindaco di Roma Risorge.

 

 Oggi,nel corso della tribuna politica tra i 19 candidati sindaco di Roma,Gianni Alemanno ha dato forfait,ha abbandonato lo studio della diretta tv,innervosito dagli scandali,le critiche,i continui attacchi sul problema della delinquenza nella citta’.Mi e’ parso di rivedere quel leggendario fotogramma di Zidane,che dopo la testata a Materazzi,espulso dall’arbitro,abbandonava il campio di calcio a testa china,con dietro l’immagine della Coppa del Mondo,che da li a poco sarebbe finita nelle mani degli Azzurri,all’urlo strepitoso di Pirlo,che iniziava la sua corsa a braccia aperte verso la gloria.

Gianni Alemanno non c’e’ la fara’ in questa competizione elettorale,forse la sua carriera politica e’ finita proprio con Roma,che da barese ha conquistato qualche anno addietro avendo come avversario il mediocre Francesco Rutelli.Gianni Alemanno non ha retto allo stress,malgrado io in qualche maniera,gli sia stato vicino,come ad un fratello,che tante cose ha fatto bene,ma che non e’ riuscito nell’opera principale,quella di fare di Roma una grande citta’.

I sondaggi del Corsera.it parlano chiaro,Gianni Alemanno continua ad essere relegato in fondo alla classifica,come lo stesso Ignazio Marino,che evidentemente paga lo scotto dell’inciucio politico tra PD e PDL e il suo mediocre spessore politico.Come fa un genovese doc,un belin d’altri tempi ad immaginare di sedersi nella poltrona del Campidoglio senza destare ilarita’ nei cittadini romani incazzati neri per la crisi economica?

Alfio Marchini,sornione,con il suo cuore andato in frantumi,in realta’ tiene banco ancora insidiato nella parte alta della classifica,inseguito dall’outsider delle borgate romane,Matteo Corsini,che rosicchia una posizione,pur essendo censurato da televisioni e giornali. Segno che il messaggio di Roma Risorge si spande per la capitale,un messaggio che non chiede voti a nessuno,che con le sue bandiere sparse nei pali inerti della citta’,vuole infondere coraggio ai romani,un obiettivo comune per tutti,quello di far risorgere Roma dalle sue macerie.

Quella di Matteo Corsini e’ l’impresa impossibile del cittadino semplice,che con la sua bandiera in spalla,ha intesto sfidare le combinazioni della grande politica,le regole,quella infernale macchina della televisione di massa,che da oltre venti anni ha distrutto il nostro paese. Ma l’afflato di Roma Risorge e’ nello spirito stesso dei romani e’ sangue pelle e amore per la citta’,significa tutto e non ha bisogno che di essere respirato,condiviso,prospettato.Roma Risorge e’ per tutti,nella volonta’ dei romani,nel sangue,nello spirito e nelle intenzioni.Roma Risorge ha infilato le sue bandiere tra la gente,nei quartieri e nelle strade.Non ha chiesto voti,non ha lanciato promesse,non ha venduto se stessa per arrivare la potere.Roma Risorge e’ la citta’ di Roma e’ la forza e il coraggio dei cittadini romani.



Leggi la notizia

Roma 21 Maggio 20132 Corsera.it

Roma elezioni comunali 2013.Matteo Corsini candidato sindaco di Roma Risorge."Ha ragione Silvio Berlusconi,quando dice che Roma si merita un sindaco romano”. "Gianni Alemanno un fratello,ma e’ di Bari.Uno dei miei migliori amici e’ di BARI.Ma e’ giusto che Roma abbia il suo sindaco di Roma,nella garanzia della continuita’:no ad Equitalia,come ad esempio il progetto ROMA ITALIA per il riassorbimento delle funzioni di riscossione tributaria al Comune,la cancellazione dell’IMU per la prima casa,le agevolazioni e il finanziamento da start-up per le imprese dei giovani romani,ma soprattutto inventivi agli operatori dell’AMA per la raccolta differenziata e i premi di produzione.L’Ama deve tornare ad essere un’azienda florida e non in perdita.Questo e’ un mio impegno personale.Roma Polizia MUNICIPALE task force in assetto antiguerriglia,pattugliamento sul territorio di giorno e di notte contro la criminalita’ organizzata.Niente criminali per la citta’.Ormai nella capitale si subiscono gli atti predatori anche nle corso delle ore diurne e questo non e’ francamente possibile.Faremo pulizia dentro la POLIZIA MUNICIPALE delle mele marce.Romani statene certi.



Leggi la notizia

Roma Martedi' 22 Maggio 2013 Corsera.it

 

DAJE,MOVETE,A TESTA DE CAZZO VEDI D ANNA' AFFANCULO!

Ignazio Marino ancora non lo sa,ma la parola dello slogan scelto per avviare il suo road-tour stil rocchettaro,a Roma ha tutt'altro significato e nel traffico Daje significa spesso,sbrigate,vedi d'anna affanculo!"

La gara per la conquista della poltrona di Sindaco di Roma e' ormai diventato una partita di doppio,tra la coppia dei romani Marchini Corsini e quella dei barbari genovesi e baresi Marino Alemanno.Chi vinceranno i belli o i brutti? Chi vincera' il sangue di Roma o l'azzardo dei barbari disperati?

Ignazio Marino candidato sindaco di Roma per il PD rischia il flop.Ignazio Marino di Genova ha inteso scendere nell’agone politico dell’arena del Colosseo,per sfidare i candidati sindaco di Roma.L’arena del campo di Roma e’ un po’ speciale,dove i candidati devono avere un forte appeal,per superare la personalita’ del romano,il carattere imperioso,uno che non “se fa proprio di nulla da nessuno,figuriamoci da uno de Genova.” Ignazio Marino viene da Genova come Beppe Grillo,ma con i leader del movimento 5 Stelle,non ha nulla da condividere,ne’ la verve’ oratoria e neanche la personalitra’ istrionica.Anche la sua campagna pubblicitaria,sembra voglia...



Leggi la notizia

Roma 1993 una delle nostre battaglie giornalistiche.

APERTA UN' INCHIESTA DOPO LE DENUNCE DEL GIORNALISTA RENATO CORSINI

il " buon cuore " del CONI: mille parenti assunti

tra il 1991 e il 1992 assunte 1517 persone: 256 perche' familiari di dipendenti, 27 di ex dipendenti. ci sono figli di giornalisti sportivi, di assessori comunali, nipoti di giudici, mogli di autisti ministeriali e altri ancora

------------------------- PUBBLICATO ------------------------------ TITOLO: Il "buon cuore" del Coni: mille parenti assunti SPORTOPOLI - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - ROMA . Ci sono figli di giornalisti sportivi, figlie di assessori comunali, nipoti di giudici, mogli di autisti ministeriali. Ma anche di ex atleti, di deputati, di maestri di tennis, di un antiquario. Piu' naturalmente quelli che il posto lo hanno avuto per "diritto ereditario": 256 assunti perche' famigliari di dipendenti, 27 di ex dipendenti. Eh si' , il Coni ha sempre avuto un cuore grande. E se c' era da assumere, non ha mai detto di no ai questuanti che premevano alle porte. Cosi' gli organici hanno subi' to negli ultimi tempi un robusto rinforzo: fra il 1991 e il 1992 sono state assunte 1517 persone. Tutti "quarta categoria", che nelle graduatorie ministeriali e' un livello medio basso. Tanto che, hanno rilevato i revisori dei conti nel presentare il bilancio preventivo del ' 93, ci sono 24 posti da dirigente ancora da occupare. Mentre nel "quarto livello" c' e' stato uno "splafonamento" del tetto: 263 unita' in piu' . Adesso pero' c' e' un giudice che ha ficcato il naso nella giungla. Perche' non e' questione solo di aver assunto parenti o raccomandati di ferro. "Dentro" le singole storie ci sono anche tanti altri particolari che non quadrano. C' e' la signora assunta nonostante fosse incinta (che dunque ha preso servizio solo dopo la maternita' ), c' e' quello che si e' visto recapitare la lettera mentre faceva il militare, c' e' una che abita a Formia ma e' stata assunta a Roma. E c' e' un alto funzionario che ha "fatto entrare" in ditta la figlia, due nipoti e tre fra amici e parenti. Collocamento? Sconosciuto ai piu' : tutte assunzioni per chiamata diretta. Il pubblico ministero Andrea Vardaro ha gia' cominciato ad ascoltare testimoni, non prima di aver fatto sequestrare tutte le carte possibili. Ed e' proprio da qualche testimone che l' inchiesta deve aver ricevuto un nuovo impulso: perche' era stata gia' aperta due volte, e poi richiusa. Implacabile "persecutore" delle faccende interne del Coni e' il giornalista Renato Corsini. Sua e' la prima denuncia, spedita per posta il 10 giugno dell' anno scorso. E sue anche quelle successive, che risalgono al 10 e 30 novembre. Dopo anni passati a raccogliere notizie, Corsini aveva messo insieme un bel pacco di notizie. Ma qualche mese fa era inciampato per caso in una sorta di straordinaria "testimonianza collettiva": ad una riunione della Giunta aveva incontrato un gruppo di inferociti ex dipendenti. Che erano andati li' a protestare perche' il Coni non aveva ancora assunto dei loro parenti. Corsini li aveva convinti a raccontare le loro storie e aveva ulteriormente arricchito il suo dossier. Quelli si erano detti disposti a testimoniare. Solo che poi si erano tirati indietro. Ma il giornalista aveva comunque in mano le carte: testimonianze di impiegati (con tanto di nome e cognome) che avevano scritte letteracce ai vertici del Coni, chiedendo perche' mai il loro amato figlio (o nipote, o moglie) non fosse stato assunto. E le assunzioni erano subito arrivate. Oppure le confessioni di qualche dirigente di federazione che si era sentito dire ai piani alti: cosa vuole, ho dovuto assumere, me l' ha chiesto l' onorevole... G. Ga.

Gallo Giuliano

Pagina 7
(13 marzo 1993) - Corriere della Sera

 



Leggi la notizia

Roma, 10 agosto 2001 h11.00 - Conferenza stampa di Daniele Capezzone, segretario di Radicali Italiani e Marco Eramo, esponente di Radicali Italiani, sul tema: "Gli scandali del Coni. Il Coni degli scandali".

"Noi attendiamo sette risposte - ha concluso Daniele Capezzone dopo la presentazione del dossier - le attendiamo per via giudiziaria, attendiamo le risposte dei diretti interessati, le attendiamo dal mondo politico, sempre pronto a festeggiare scudetti e quant'altro"

1 - LE ACCUSE DI IRREGOLARITA' NELLE ELEZIONI DELLA GIUNTA NAZIONALE.

Il giornalista di www.corsera.it, Renato Corsini, ha accusato gli attuali vertici del CONI di aver falsato le elezioni della giunta Nazionale: il presidente Petrucci infatti avrebbe fatto pressioni su tre membri del collegio elettorale, che sono dipendenti del CONI, in modo da non farli partecipare alle elezioni dei membri della Giunta Nazionale. La fondatezza di queste accuse appare rafforzata dalla vicenda - oggetto di una interrogazione parlamentare nella scorsa legislatura del senatore Learco Saporito - di un dirigente del CONI, Paolo Vaccari, che ha subito un declassamento con una riduzione di tre milioni sullo stipendio, proprio per aver favorito l'elezione in seno alla Giunta nazionale di un candidato sgradito ai vertici dell'Ente.

2 - CONI, FIGC E CONFLITTI DI INTERESSE

Il Presidente del Coni Gianni Petrucci, membro della Giunta nazionale, è anche Commissario della Federazione Nazionale Gioco Calcio. E dunque, stante le disposizioni della legge 23 luglio 1999, n.242, spetta a lui esercitare il potere di controllo, approvare i bilanci, stabilire l'entità dei contributi finanziari in favore di quella federazione, che gestisce in qualità di commissario. Lo stesso Petrucci ha di fatto ammesso l'esistenza di un evidente conflitto di interesse nominando il consigliere di Stato De Lise commissario ad acta della Figc in materia di iscrizione ai campionati delle società affiliate. In questo modo si è ammesso la palese illegittimità della nomina a commissario della FIGC di Gianni Petrucci e si sono create le condizioni per un ulteriore conflitto d'interesse potenziale visto che le decisioni del CONI, in materia di iscrizione ai campionati delle società affiliate, sono impugnabili proprio davanti alla giustizia amministrativa e dunque in secondo grado proprio davanti al Consiglio di Stato di cui il commissario ad acta De Lise è membro.

3 - LE CONSULENZE ESTERNE

Nonostante una lettera del Ministro per i Beni e le Attività Culturali del giugno 1999, nella quale si richiamava il CONI ad una forte riduzione delle collaborazioni esterne e ad una più rigorosa gestione del proprio bilancio, il CONI ha continuato a condurre una generosa politica di consulenze esterne, costata 7 miliardi, limitatamente al biennio 99/2000 Un dirigente del CONI, Paolo Vaccari, ha fornito alla Corte dei Conti un dettagliato elenco di queste consulenze e dei fortunati beneficiari. Nell'allegato n°1 si trova l'elenco dei consulenti con i relativi emolumenti.

4 - LA CRISI FINANZIARIA

Il Coni è un ente pubblico sovvenzionato dallo Stato, ma non assistito con erogazioni a fondo perduto, deve dunque presentare i suoi bilanci almeno in pareggio. In realtà il disavanzo finanziario dell'ente al 31 dicembre 1999 è di 213 miliardi, al 31 dicembre 2000 è di 227,3 miliardi e quello presunto al 31 dicembre 2001 è di 136 miliardi.
Per fare fronte a questa situazione, il CONI ha percorso proritariamente le strade dell'indebitamento con l'Istituto di Credito Sportivo, delle manovre contabili e della ricerca di contributi straordinari dal Governo. Nessuna manovra di contenimento della spesa corrente, nessun piano di dismissione di immobili e di impianti sottoutilizzati, in sostanza nessuna decisa inversione di tendenza nella gestione di questo Ente. 
E anche quest'anno, il presidente del CONI Petrucci ha chiesto al governo di assicurare nell'immediato una disponibilità finanziaria non inferiore a 300 miliardi ed infine una rimodulazione dell'imposta sui proventi dei concorsi pronostici in modo da assicurare un finanziamento minimo garantito di 1.100. miliardi.

La grave crisi finanziaria dell'ente è senza dubbio determinata dalla riduzione dei proventi provenienti dai concorsi pronostici sulle competizioni sportive; ma tutto ciò accade anche perché, il CONI non effettua un rigoroso monitoraggio della gestione delle proprie risorse e delle proprie spese. Infatti nonostante l'articolo 7 del Regolamento di Organizzazione del CONI preveda l'obbligatorietà per l'Ente di effettuare il controllo di gestione attraverso un servizio di controllo interno, la Giunta Esecutiva non ha provveduto alla costituzione di un commissione interna, cui affidare il controllo sulla corretta gestione delle risorse dell'Ente. Dunque prima di prevedere nuovi contributi, il Governo, ed in particolare il Ministro Urbani, deve valutare e verificare se i trecento miliardi, richiesti da Gianni Petrucci, per poter portare avanti la propria attività istituzionale, non potevano essere risparmiati con una oculata gestione dei dirigenti del CONI

Ma la cattiva gestione e l'assoluta dipendenza dal contributo statale non sono patologie che colpiscono soltanto il CONI, ma si sono riprodotte a livello delle singole federazioni sportive nazionali. Per fare un esempio la Federazione Ciclistica Italiana, che non è certo uno degli sport meno importanti e seguiti nel nostro paese, vive interamente grazie ai contributi provenienti dal CONI.
Nel consuntivo per l'anno 2000 i contributi provenienti dal CONI, al netto degli oneri per il personale comunque a carico del CONI, è di poco più di 9 miliardi, le risorse proprie superano di poco i 10 miliardi.

5 - I CONTRIBUTI GLI ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA E RAPPORTI CON I PARTITI: UNA PICCOLA TANGENTOPOLI DELLO SPORT?

I titolari dei vertici del mondo sportivo (tra i quali Pescante, Gattai, Borghi e Pagnozzi) sono stati rinviati a giudizio per i fatti relativi ai contributi erogati al Centro Nazionale Sportivo Fiamma e ad



Leggi la notizia

Roma 21 Maggio 2013 Corsera.it


Matteo Corsini io e l'arte.Con me al Campidoglio PaoloTroilo,Guaitamacchi,Giannoni,Benetta,Floreani,e tanti altri artisti.Roma la piu' grande citta' dell'arte contemporanea e antica del mondo.La grande citta' della cultura a cielo aperto.Un diamante,un gioiello che si vedra' nello spazio.

Roma elezioni comunali Matteo Corsini 2013 candidato sindaco di Roma Risorge.Il nostro programma di Roma Risorge prevede la rinascita della capitale d’Italia partendo dall’arte,il tesoro archeologico e monumentale.L’arte deve far risorgere Roma,dalla sua civilta’ storica,dovranno rifiorire le borgate romane,l’arte e la cultura devono stare all’aria aperta e non rinchiuse nei musei. Conoscete la land art? ma consocere quale sia il significato profondo del linguaggio dell’arte moderna? Sono stato allievo di Giulio Turcato al Liceo artistico di Via di Ripetta  a Roma,ho compreso e conosciuto i linguaggio dell’arte,delle sue interpretazioni della sua necesita’ per lo spirito,la formazione la capacita’ di lettura del mondo circostante.Roma e’ questo,nella sua essenza e nella sua forza generatrice,Roma e’ quella tranquilla devastante energia della storia,che si contrappone alla desolazione dell’uomo solo imprigionato nella metropoli moderna,cosa che Roma non vuole essere,che deve cambiare,deve guardare al futuro ricominciando a leggere il passato a sentire i profumi,la grande forza della sua civilta’.

ROMA CENTO PASSI NELLA SUA STORIA.Il programma di Roma Risorge prevede interventi di carattere internazionale,la lettura del suo spazio e del suo territorio dai principali artisti del mondo.Roma al centro e centrifuga della cultura mondiale,dell’arte visiva e pittorica,degli interventi nel tessuto urbano dove pensiero e arte si incontrano per generare la dinamica dello sforzo ultimo,quello della conoscenza dell’Essere,dell’IO,il profondo significato della cultura stessa,conoscere noi stessi,imparare a diventare Siddharta,seguire il sentiero della propria fantasia,della contrapposizione tra realta’ e creazione.Non c’e’ un briciolo di questo nei programmi dei sindaci di Roma degli ultimi venti anni,per me Roma diventera’ una rassegna d’arte a cielo aperto.Le opere d’arte dei principali autori del mondo diventeranno parte integrante del nostro modo di vedere le cose di leggere il futuro e di partecipare allo spirito dell’uomo ad una dimensione.Saremo piu’ avanti degli altri,partendo da civilta’ e land art,oltre i confini dell’universo.Il pensiero,prima di tutto.



Leggi la notizia

ROMA MARTEDI' 21 MAGGIO 2013 CORSERA.IT

ROMA ELEZIONI SINDACO DI ROMA LA PARTITA E' TUTTA DA GIOCARE.

ROMA ELEZIONI COMUNALI SINDACO DI ROMA.SONDAGGIO FLASH DI CORSERA.IT SECONDO LE PAROLE CHIAVE DI RICERCA CONTINUA LA STRABILIANTE SALITA DI ALFIO MARCHINI TALLONATO DAL LEADER DI ROMA RISORGE MATTEO CORSINI MOLTO INDIETRO GIANNI ALEMANNO E FANALINO DI CODA IGNAZIO MARINO.NESSUN SEGNALE PER MARCELLO DE VITO,CHE EVIDENTEMENTE NON INCANTA IL PUBBLICO ROMANO.SE GUARDIAMO POI LA CLASSIFICA SOMMANDO LE PAROLE CHIAVE COME ESEMPIO ALFIO+MARCHINI IL CANDIDADO SINDACO DI ROMA SALIREBBE NIENTE DI MENO CHE AL 7° POSTO DIETRO PAROLE CHIAVE COME 2013 CORSERA SINDACO ED ELEZIONI.ANCHE PER MATTEO CORSINI LA SOMMA DI CORSINI+ MATTEO E ROMA RISORGE CATAPULTEREBBE L'IMPRENDITORE CAPITOLINO IN 7° POSIZIONE CON BEN 267 PREFERENZE CONTRO LE 335 DI ALFIO MARCHINI,IL CUI SIMBOLO DEL MOVIMENTO NON ENTRA IN CLASSIFICA.QUESTA VERSIONE COINCIDE CON MOLTE SOCIETA' DI SONDAGFGIO CHE VEDONO ALFIO MARCHINI SOPRAVANZARE NELLE PREFERENZE LA SUA STESSA LISTA.GRILLO SI PIAZZA APPENA AL 20° POSTO DIETRO LA PAROLA CHIAVE RISORGE.GIANNI ALEMANNO E' A META' CLASSIFICA E NON PARE SUSCITARE INTERESSE NEL MONDO DEL WEB RIMANE AL 40° POSTO AFFIANCANDO LA PAROLA CHIAVE ALEMANNO CON LA A MAIUSCOLA E POI GIANNI,LA SOMMA PROIETTEREBBE GIANNI ALEMANNO,IL SINDACO USCENTE DI ROMA APPENA AL 17°POSTO IN CLASSIFICA GENERALE.



Leggi la notizia

1 roma 1870
2 sondaggi 1238
3 elezioni 677
4 sindaco 584
5 corsera 566
6 2013 496
7 comunali 375
8 sondaggio 269
9 comune 235
10 motta 202
11 marchini 177
12 alfio 162
13 francesco 138
14 maggio 122
15 giannino 120
16 oscar 117
17 elettorali 115
18 corsini 102
19 risorge 88
20 grillo


Leggi la notizia

<< - Pagina 3 di 8    [1 2 3 4 5 6 7 8 ] - >>