Gaza 30.12.08 (corsera.it) Buon Natale e ultimissima news delle ore 19.05 .Segui con noi in diretta i fatti in palestina.
Gerusalemme, 30 dic. - (Adnkronos/Aki) - Ufficiali dello Shin Bet, i servizi interni israeliani, e le forze di difesa israeliane hanno smentito la notizia secondo cui l'apparato della Difesa dello Stato ebraico avrebbe raccomandato un'iniziativa diplomatica per ridurre il conflitto contro Hamas e avviare una tregua di 48 ore nella Striscia di Gaza, da quattro giorni obiettivo dei raid israeliani, prima che sia necessario avviare un'operazione di terra nel Territorio. E' quanto riferisce l'edizione online del quotidiano israeliano 'Haaretz', dopo che le notizie circolate sul presunto suggerimento di funzionari della Difesa al premier dimissionario Ehud Olmert di concordare una tregua temporanea con Hamas per la Striscia di Gaza, sulla base di un'iniziativa del ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner. L'obiettivo della tregua temporanea sarebbe stato quello di valutare la capacita' di Hamas di rispettare il cessate il fuoco e bloccare il lancio di razzi contro Israele. Nelle prossime ore, precisa 'Haaretz', il governo israeliano annuncera' la sua decisione in merito a una possibile tregua per la Striscia di Gaza.


Leggi la notizia

Milano  29.12.08 (corsera.it) . Questa mattina è giunto il via libera di Consob al prospetto relativo all'aumento di capitale deciso da Unicredit .

La paura fà novanta all'interno dell'istituto di Piazza Cordusio.La strategia del management e di Profumo in primis è quella di arginare il deflusso di capitali che potrebbe impoverire oltre misura la capitalizzazione della banca e nei risvolti del prospetto di aumento di capitale,si capisce che il regalino per la Befana nel concambio vecchie azioni con le nuove ha come intento proprio quello di cauterizzare la ferita piena di pus.



Leggi la notizia

NEW YORK (Reuters) - Wall Street prosegue negativa, affossata da Dow Chemical. Il colosso della chimica cade del 20% circa dopo che il Kuwait ha fatto un passo indietro sul progetto di joint venture nella petrolchimica da 17 miliardi di dollari. Ne risente anche Rohm & Haas, in calo del 18% circa: si teme che la decisione del Kuwait indurrà Dow Chemical a rinunciare all'acquisizione della concorrente. In secondo piano i progressi delle società petrolifere, spinte dai rialzi dei prezzi dell'oro nero sulla scia degli attacchi israeliani a Gaza: Exxon Mobil sale dello 0,7% circa e Chevron di oltre un punto percentuale. Male il Nasdaq, che vede Google in calo di circa il 2%. In flessione i finanziari. Fra gli altri, Citigroup arretra di oltre l'1% dopo aver annunciato l'iniezione di 800 milioni di dollari nella divisione sudcoreana. Non vanno meglio le cose per le case automobilistiche: General Motors lascia sul terreno oltre il 2%. Attorno alle 18,20 italiane, il Dow Jones perde lo 0,92%, lo S&P 500 l'1,05% e il Nasdaq l'1,66%. Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Leggi la notizia

(ANSA) - ROMA, 27 DIC - L'inflazione e' cresciuta del 32% negli ultimi 10 anni. A pesare di piu' sui prezzi, le spese per casa, acqua, luce e gas (+47,4%). Secondo un rapporto di Confcommercio, l'incremento piu' elevato su 12 capitoli spetta alle spese riferibili all'abitazione, escludendo pero' alcolici e tabacchi (+67%) su cui ha pesato l'aumento dell'imposizione fiscale. A seguire ci sono le voci 'alberghi e ristoranti' (+46,2%) e trasporti (+37,7%). Crollo del comparto comunicazioni (-28%).

Leggi la notizia

Fonte Corriere ROMA - Un presente fosco e un futuro ancor più nero. Lasciano poco spazio all'ottimismo le associazioni dei consumatori. Secondo i dati del Codacons i consumi italiani, nel periodo natalizio, sono scesi del 20% rispetto all'anno scorso e per i prossimi saldi le attese sono per un calo degli acquisti del 30% rispetto all'anno scorso. Secondo Federconsumatori-Adusbef, inoltre, per i regali di Natale, gli italiani hanno speso quest'anno 2 miliardi in meno rispetto all'anno scorso.

Leggi la notizia

Roma 25.12.08 (corsera.it) Probabilmente Alessandro Profumo sarà a bordo di un super-yacht a largo di qualche isola dei Caraibi a godersi i suoi 3 milioni di stipendio annuo,mentre gli azionisti tutti di Unicredito bivaccano sotto l'albero di Natale leccandosi le ferite per la perdita di valore delle loro azioni.Questo Natale sono coinvolti tutti dai grandi costruttori Lamaro ai piccolissimi risparmiatori e dentro a sufflè anche le grandi Fondazioni.Un enorme coro di trombati dalla scellerata politica estera di Alessandro Profumo,ancora stranamente alla guida del prestigioso istituto bancario.

Leggi la notizia

Tokyo 25.12.08 (corsera.it) La crisi finanziaria spinge i Governi del mondo a individuare le soluzioni più immediate per reagire all'acuirsi del fenomeno che rischia di avvitarsi in una delle recessioni più dure della storia del dopo guerra.

Fonte il Sole 24 Ore.Il governo giapponese ha varato una legge di bilancio record da quasi mille miliardi di dollari per tentare di fare uscire il paese dalla recessione. Il premier Taro Aso ha annunciato oggi una manovra da 88.549 miliardi di yen (979 miliardi di dollari circa), che verrà esaminata a gennaio dal Parlamento e che si aggiunge ai due piani d'aiuti straordinari di rilancio dell'economia pari al 2% del Pil. «Il Giappone - dice Aso - non può evitare lo tsunami della recessione mondiale, ma possiamo cercare di uscirne fuori». La manovra da quasi mille miliardi di dollari appena approvata incrementa la spesa pubblica del 6,6%, anche se il Governo si aspetta un calo del 14% delle entrate fiscali, a causa della recessione.



Leggi la notizia

24.12.08 (CORSERA.IT) Se il Comune di Roma avesse dovuto concorrere per il regalo più cinico ,avrebbe sicuramente vinto il primo premio.

ROMA  - Un operaio del comune di Roma di 57 anni ha tentato di togliersi la vita, questa mattina, dopo aver ricevuto la busta paga che, a causa di alcuni conguagli, segnava un importo di zero euro. L'uomo disperato ha minacciato il suicidio ma è stato dissuaso dall'intervento dei Carabinieri. I militari lo hanno poi accompagnato in ospedale perché l'operaio era agitato. Ma poco dopo il ricovero l'uomo è fuggito dal nosocomio facendo perdere le tracce per alcune ore. Gli uffici del Campidoglio, allertati, lo hanno successivamente rintracciato



Leggi la notizia

Roma 24.12.08 (corsera.it) Vigilia di Natale rovente in casa Telecom.Beppe Grillo attacca senza pietà l'a.d. Franco Bernabè e vorrebbe mandarlo a casa.Bernabè risponde direttamente sul blog dell'attore genovese .Intanto il titolo nel corso dell'ultimo anno è affondato e la famiglia Fossati piange miseria.Un investimento sbagliato.

Fonte il Sole 24 ore.Affondo, risposta e controrisposta. Tutto sul blog più seguito d'Italia, quello di Beppe Grillo. Dove a confrontarsi sono stati lo stesso comico e l'amministratore delegato di Telecom Italia, Franco Bernabè. Tutto ha inizio con il post «Telecom e il generale Custer» pubblicato il 16 dicembre da Grillo. Dove il comico, tra le altre cose, invita l'a.d. a «vendere a Telefonica e ritirarsi a Vipiteno». L'articolata risposta di Bernabè viene pubblicata il 23 dicembre. Si può sintetizzare così: «Non vendo e mi ritirerò solo quando avrò finito il mio lavoro».



Leggi la notizia

Milano 19.12.08 (corsera.it) Unicredit balzo nel finale + 11% .Ormai certe le dimissioni di Alessandro Profumo già entro questo fine settimana.Via l'a.d. che ha distrutto il valore della banca.Basta con la globalizzazione,si torna all'antico,al passato prestigioso di due banche retail. Unicredito torna nelle mani sicure di un banchiere di ferro e di mentalità conservatrice come Cesare Geronzi.



Leggi la notizia

Roma 17.12.08 (corsera.it) a cura di Matteo Corsini

Quando si parla di comunità israelitiche si corre sempre il rischio di alimentare la questione razziale e fa bene Gianfranco Fini a fare abiura del suo credo politico del passato e considerare le “leggi razziali  un’infamia.” Siamo d’accordo con lui e lo saremo sempre,non solo per la causa sociale o politica ,ma soprattutto perché ci ripugna la violenza  sugli esseri umani in qualsiasi forma perseguita.



Leggi la notizia

New York 16.12.08 (corsera.it) Con una decisione a sorpresa la Fed americana ha deciso di tagliare quasi a zero il costo del denaro mantenendo una forbice flessibile tra lo 0% e lo 0.25%.Una decisione resa improcrastinabile dalla gravissima crisi finanziari che sta attraversando il paese,ha ripetuto George W.Bush.Si moltiplicano i casi di insolvenza del sistema finanziario americano ,di ieri la notizia del fondo di Bernard Madoff che ha bruciato quasi 50 miliardi coinvolgendo nel flagello istituti bancari di mezzo mondo.Il taglio del costo del denaro in un periodo di recessioine potrebbe determinare uno shock chiamato "trappola della liquidità."

Leggi la notizia

Roma 15.12.2008 (corsera.it) a cura di Matteo Corsini.
Coinvolto anche il Banco Santander secondo WallstreetItalia.it questa mattina. La grande truffa miliardaria di Bernard Madoff si allarga a macchia d'olio con la preoccupazione che l'intero sistema finanziario della gestione mobiliare subisca un’altra profonda ferita e questa volta insopportabile,perchè equivarrebbe a constatare che le strategie di politica economica e finanziaria  messe in campo dal Governo USA e dalla FED sono dei palliativi rispetto all'inquinamento delinquenziale del mercato finanziario stesso. Il mondo non è difronte soltanto o semplicemente ad un pericoloso crollo dell'economia reale,ma alle conseguenze potenzialmente più dolorose e devastanti della moltiplicazione di queste perdite che l'economia del credito sintetico è riuscita a risucchiare nel proprio seno divorato dal cancro della corruzione.


Leggi la notizia

Milano 16.12.08(corsera.it) Non si placa la protesta contro i managers di Unicredit,titolo ai minimi storici.Profonda crisi delle strategie di lungo termine.Tutto da rivedere.

Alessandro Profumo è considerato il più grande ed esperto banchiere d’Italia eppure la sua Unicredit globalizzata è ormai un carrovecchio che rantola e strilla come una vecchia ubriaca. Neanche l’entrata di partner solidi come i libici sono riusciti a risollevare le sorti dei titoli nel listino Telematico di Piazza Affari.Nessuno sembra più fidarsi di Alessandro Profumo  che anche secondo noi dovrebbe mollare la baracca a qualche altro banchiere con uno skill più tradizionale e prudente.  Ogni giorno si profilano brutte notizie e i bilanci sono appesantiti da perdite e svalutazioni da effettuare.

Leggi la notizia

<< - Pagina 34 di 36    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 ] - >>