Ciao People on line.Balli hot e lap dance per due professori della Churchill High School di Winnipeg in Canada. I due docenti - durante una festa per la squadra di basket  del liceo - si sono esibiti in una danza hot durante il clima festoso dell'occasione. La scena è stata ripresa da un alunno e messa subito su YouTube tra l'eccitazione generale degli spettatori.

Leggi la notizia

Milano 9 Settembre 2009(Corsera.it)

Sei giovane ambizioso? Sei popolare nella tua città? Vuoi diventare famoso e scrivere sulla tua città? Scrivici subito.



Leggi la notizia

Aquila 8 Maggio 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Università dell'Aquila .Gli studenti che pensavano di essere scampati al disastro del terremoto ,adesso si ritrovano sotto le grinfie del Rettorato aquilano.Sono centinaia gli studenti che hanno richiesto il trasferimento ad altre sedi,ma il Rettore tiene tutti in trappola.I trasferimenti sono bloccati,perchè si gioca la partita economica della città abruzzese,il suo futuro.Senza studenti la città muore.

Bloccare un trasferimento significa indurre gli studenti ,desiderosi di andare via comunque,di chiedere la rinuncia agli studi,che comporta una nuova richiesta di iscrizione presso altra sede universitaria che dovrà approvare gli esami già sostenuti.Un calvario per studenti già in braghe di tela per gli effetti devastanti del terremoto.

Comprendiamo le ragioni del rettorato di salvaguardare l'Università dell'Aquila,ma negare agli studenti iscritti il trasferimento ad altre sedi è un comportamento riprorevole.



Leggi la notizia

Aquila 21.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Fa bene Schifani a sostenere che il turismo del dolore deve finire e fa male Silvio Berlusconi e non voler incidere nelle resposanbilità professionali e morali di quei progettisti o ingegneri o costruttori che hanno tirato su una città con i piedi d'argilla.Ma noi del Corsera.it siamo abituati a centinaia di battaglie giudiziarie,a fornire elementi utili per le indagini giudiziarie e difenderci dalle querele di chi viene colpito.

Un lettore ci scrive difendendo a spada tratta l'Università dell'Aquila,che in un articolo abbiamo descritto come "facile ".Il lettore se ne dispiace e considera la nostra affermazione diffamatoria .Immaginiamo che Professori e studenti veramente impegnati la possano considerare tale,ma voi lettori avete ben compreso che la polemica è incentrata su un fondamento logico venuto a galla proprio con il terremoto.

Ci domandiamo infatti se la facoltà di Ingegneria dell'Aquila sforna disoccupati o ASINI,oppure dobbiamo ammettere che nessuno dei laureati in quella facoltà abbia firmato un progetto edilizio per la città dell'Aquila?Il terremoto ha evidenziato che il maggior numero dei morti era concentrato nella fascia diciamo moderna,quella sorta intorno agli anni 60 e 70 e non nel centro storico,dove edifici di alcuni secoli orsono hanno resistito benone.Andando avanti ulteriormente per logica possiamo immaginare che se qualche ditta locale abbia imbrogliato sugli elementi .....(continua all'interno)



Leggi la notizia

Aquila 19.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini 

L'idea delle New Towns l'ha propria rubata al sottoscritto,anche quando Silvio Berlusconi sostiene che ha inventato il modo di garantire agli sviluppatori o meglio i costruttori ,in cambio della realizzazione di abitazioni per gli studenti ,parte della cubatura a uso residenziale o terziario o meglio commerciale.Idea mia scritta e annunciata durante le  trasmissioni Corsini Sindaco di Roma.Quando io mi occupavo di emergenza case,l'attuale Presidente del Consiglio dormiva sonni profondi.Ma è astuto e le buone idee le fa sue,come le frequenze televisive.

Aveva promesso la new town anche all'Aquila,ma i soldi non ci sono,neanche per la sciocchezza delle case studenti che diventeranno campus.Nessun fondo immobiliare oggi sarebbe interessato ad acquistare case affittate a studenti squattrinati,che seguono corsi di laurea deficitari che non hanno alcun rating internazionale.L'equazione è che l'Università dell'Aquila sforna disoccupati e non prossimi milionari che un domani potranno riscattare l'acquisto dell'immobile utilizzato come casa studente.I corsi di laurea all'Aquila sono i più facili d'Italia,lo sanno tutti e infatti sono migliaia gli studenti che si spostano in mezzo alle montagne d'Abruzzo per sfangarla.Ma il problema non è l'Università dell'Aquila ,quasi tutte le università italiane sfornano disoccupati e disadattati alla realtà.Diciamolo chiaramente.

L'idea della new town è quella di consentire ai costruttori di acquisire aree da sviluppo residenziale,terziario e commerciale in cambio delle costruzione di poche decine di case studenti,ma in una città come l'Aquila l'idea del finanziamento non funziona,perchè non c'è interesse e non c'è mercato immobiliare ineternazionale.

L'Aquila è la regina degli Appennini con un mercato turistico legato agli sport invernali enorme e credo che dovrebbe essere sviluppato proprio quel settore,utile e indispensabile proprio per creare un mercato ricchissimo,quello turistico scolastico.

Regalo un'altra idea al Presidente Silvio Berlusconi,l'idea di gemellare l'Aquila alle scuole elementari e media italiane,per offrire agli alunni la possibilità di conoscere le montagne,la neve e praticare gli sport invernali,facendo dell'Aquila il centro sportivo più importante d'Italia.Il suo bacino naturale è Roma e Napoli,sono molti i genitori napoletani che si organizzano in proprio per allenare i figli durante il periodo invernale.

Diamo all'Aquila non soltanto un futuro ma costruiamo intorno a questa città un polo sportivo internazionale,dove sperare che la filosofia della montagna,le bellezze naturali,siano utili a migliaia di studenti delle metropoli ingolfate dallo stress e l'inquinamento.

 

 



Leggi la notizia

<< - Pagina 4 di 4    [1 2 3 4 ]