Roma 8 Settembre 2010 (Corsera.it)

Angela Napoli del FLI adesso alza il tiro e spara al bersaglio grosso:"Alcune deputate del PDL sono state elette dopo essersi prostituite." Tra le deputate del PDL ci sono anche le ministre Prestigiacomo e Mara Carfagna,molto vicine al Premier Silvio Berlusconi,che come tutti sappiamo non lesina mai una scopata con una bella donna.

continua



Leggi la notizia

Roma 7 Settembre 2010 (Corsera.it)

Silvio Berlusconi e Umberto Bossi salgono al Quirinale per chiedere le dimissioni di Gianfranco Fini.Una mossa attesa dal leader di Futuro e Libertà,quasi un assist che gli viene servito su un piatto d'argento.La partita adesso è pari e patta,anche nel PDL si profila la paura delle elezioni anticipate.Malgrado i sondaggi che vedono favorito Berlusconi e La Lega Nord,Gianfranco Fini con il suo intervento a Mirabello ha portato una ventata di freschezza nella politica italiana,sopratutto in quella parte rugginosa della politica lobby e affaristica,che ha visto in primo piano gli uomini del PDL,negli ultimi mesi.Gianfranco Fini sa che sotto la cenere arde la brace del dissenso popolare,per le nefandezze compiute da Balducci & company.Arde la brace di un sentimento popolare che guardava a Silvio Berlusconi come ad un leader e imprenditore capace di rimescolare le carte in tavola,ma nessuna di quelle ricchezze è arrivata al popolo,al contrario,i soliti ignoti si sono arricchiti....



Leggi la notizia

Roma 7 Settembre 2010 (Corsera.it)

Alla fine Gianfranco Fini prevarrà sulla logica del partito padrone,perchè gli interessi generali nel PDL devono affrontare il prossimo futuro senza Silvio Berlusconi,che per ragioni di età dovrà farsi da parte.Gianfranco Fini ha giocato la sua carta,Asso piglia tutto,nel ruolo del partito nazionale,senza interessi regionali.E' infatti incredibile pensare al futuro del PDL con i leaders della Lega Nord al suo comando,ovvero il rischio è l'implosione del partito del Popolo delle Libertà.Gianfranco Fini è l'unico autorevole leader di quello schieramento politico,lo sa lui e lo sa sopratutto Silvio Berlusconi.



Leggi la notizia

Roma 5 Agosto 2010 (Corsera.it)

La congiura dei Cesari,il lento logoramento della fronda interna al PDL ha iniziato a celebrare la sua messa funebre.La mozione di sfiducia avversa al sottosegretario alla Giustizia Giacomo caliendo è sata respinta,ma la maggioranza ormai non ha più i numeri per governare.La questione morale rischia di diventare la miccia accesa per l'implosione del PDL.Silvio Berlusconi si mostra preoccupato e pronto a reagiare,ma il pericolo di un rigurgito nazionale per gli "affari della cricca" è asfaltol viscido su cui la risicata maggioranza potrebbe scivolare.Lo stesso Umberto Bossi "fiuta" il pericolo delle elezioni anticipate e forse in cuor suo preferirebbe un Governo istituzionale con alla guida il fidato Giulio Tremonti.

Ma quali sono gli altri scenari?



Leggi la notizia

Roma 5 Agosto 2010 (Corsera.it)

Sembrava ieri,quando Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi si abbracciavano a baciavano in pubblico,dando vita al PDL,una creatura che per moltissimi anni ha diviso il paese e macinato molta strada.Quel "bacio di Giuda",quella carezza dell'amico sincero e compagno di strada,che ha finito per tradire Silvio Berlusconi e il progetto del PDL.La barca,anzi quella che fino a ieri sembrava una corrazzata invincibile si è...



Leggi la notizia

Roma 31 Luglio 2010 (Corsera.it)

Non ci sono i numeri per andare avanti e il Premier lo sa bene.Quella che ci appare è la Grande Crisi della politica istituzionale italiana,dove per la prima volta le più alte cariche dello Stato si combattono senza colpo ferire.Silvio Berlusconi cerca scampo nella burrasca,sopratutto dai processi penali che ancora lo...



Leggi la notizia

Roma 28 Luglio 2010 (Corsera.it)

Quella sfida che Gianfranco Fini dovrà vincere,quella sfida che una parte d'Italia vuole e cerca.Quella sfida di Davide contro Golia,a cui molte volte abbiamo assistito.Quella sfida impossibile,che è il nettare di ogni grande avventura e forse di grandi vittorie.

Non ci sarà tregua tra Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi,malgrado il tardivo tentativo del Presidente della Camera di invocare un armistizio,attraverso le pagine de Il Foglio diretto da Giuliano Ferrara.L'Italia del Padre Padrone Silvio Berlusconi non ha intenzione di tagliare in due la spada del potere,con i Leghisti alle porte che battono i pugni ai portoni della Capitale.Gianfranco Fini ha cercato...



Leggi la notizia

Roma 6 Luglio 2010 (Corsera.it)di MaC

Silvio Berlusconi ha riunito i suoi a Palazzo Grazioli,gli ex fedelissimi di Forza Italia,per dare la stura al nemico interno,l'alter ego del Presidente del Consiglio,quel tal  Gianfranco Fini,il cui vice Italo asperge il Governo di un continuo stillicidio al veleno.Il virus continua a crescere dentro lo stomaco purulento del PDL,partito degli affari e delle lobby ,che difende con la logica mafiosa i suoi...



Leggi la notizia

Roma 2 Luglio 2010 (Corsera.it)

Una volta,nelle coltri di Palazzo Grazioli, c'erano le escort ad attendere il rientro dei viaggi internazionali del Premier Silvio Berlusconi.Anzi la escort Patrizia D'Addario.Bocchini distensivi per il corpo indolenzito del Premier.Massaggi,saune,gioco di squadra con verdure e frutti di bosco nella vasca idromassaggio.

Adesso c'è Italo Bocchino ad attendere il rientro del Presidente del Consiglio e gettare battute avvelenate nel bollitore della politica italiana.Lo scontro all'interno del PDL è ormai al calor bianco.

Una decina di minuti dopo, la risposta di Italo Bocchino. "La notizia che il presidente Berlusconi in persona prenderà in mano da lunedì l'agenda delle questioni spinose di cui si sta dibattendo è positiva e ci rende ottimisti circa l'accoglimento delle nostre proposte di modifica sulle intercettazioni e sulla manovra" ha detto il vicecapogruppo del Pdl alla Camera, Italo Bocchino, presidente di Generazione Italia.



Leggi la notizia

Roma 1 Luglio 2010 (Corsera.it)

Le norme del Lodo Alfano verranno modificate,e' lo scudo mangia tutto per una ermetica protezione del Cavaliere Silvio Berlusconi.Condannato Marcello Dell'Utri,si corre ai ripari e si cerca di salvaguardare il futuro del Governo e del PDL.Favorevole lo stesso Umberto Bossi,che all'inizio della sua stagione politica insultava il Premier sulla sua presunta "mafiosità" dalle pagine della La Padania.Adesso tutto torna e qualcosa,come dice lo stesso Bossi: "deve a Berlusconi che deve governare il paese."



Leggi la notizia

AGI) - Roma, 1 lug. - "E' inutile che Bossi faccia finta di niente o tenti di sdrammatizzare. Estendere il lodo Alfano ai reati in corso ed a tutti i ministri e' un privilegio che nessun altro governante in nessun altro paese civile e democratico conosce" lo dichiara Massimo Donadi, capogruppo di Italia dei Valori alla Camera.
  "La Lega, in nome della sua Realpolitik, tradisce i suoi elettori sulla sicurezza e sulla legalita', sia con il lodo Alfano sia con il si' alla legge sulle intercettazioni.
  Insomma, a Pontida parla bene ma a Roma razzola male" conclude il presidente dei deputati di IdV.(AGI) Nic

Leggi la notizia

Roma 22 Giugno 2010 (Corsera.it)di MaC

Probabilmente ha ragione Gianfranco Fini che la Padania non esiste,ma è altrettanto vero che l'idea della Padania è andata oltre la finzione politica,fino a diventare una realtà non più virtuale ma reale.Umberto Bossi ha saputo costruire,ideare,l'Isola che non c'è ,a livello sociale e politico,scindere in due piatti l'Italia,che da una parte soffre di vandalismi criminali.La Padania è diventata oltre la sua morfologia geografica,l'esigenza di una...



Leggi la notizia

ROMA - Silvio Berlusconi e' irritato con Fini. "Continua nei suoi giochetti ma non voglio arretrare di un millimetro", ha spiegato anche oggi ai suoi interlocutori. "E' il momento di stanarli, mettiamo la fiducia e vediamo chi ha il coraggio di sfilarsi", ha detto. E il premier ce l'ha anche con l'Osce (l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) che ha formalmente chiesto al governo italiano di modificare radicalmente il contenuto del ddl sulle intercettazioni. (RCD)

Leggi la notizia

Roma 12 Giugno 2010 (Corsera.it)

La politica come nella Dolce Vita,affari e vip,che si alternano sui tavoli dell'Harrys Bar,per fare affari,proteggere,raccomandare,costruire quelle trame tipiche della politica di oggi.

Ricostruzione del Corriere della Sera.AL MINISTERO - Gerardo Mastrandrea è il capo ufficio legislativo del ministero delle Infrastrutture. Nella sua deposizione dello scorso 17 maggio racconta «in modo leale», parole dei pubblici ministeri, il complesso iter dell'appalto della Scuola. A cominciare dai rapporti tra l'imprenditore Fusi, il suo sponsor Denis Verdini e il ministro Altero Matteoli. «Io non vengo contattato da Verdini. Ho modo di vederlo a un pranzo... a un pranzo, che si svolge... ad ottobre, in cui mi convoca il ministro, si svolge all’Harry's Bar, intorno al 20, 25 ottobre. Dice "mi raggiunga a questo pranzo". Io vado all'Harry's Bar e vedo lì Verdini e Fusi...



Leggi la notizia

Roma 7 Giugno 2010 (Corsera.it)

Silvio Berlusconi ha annichilito il pubblico italiano negli ultimi anni,spendendo il suo tempo a dipingersi come il nuovo Ali Baba', portatore di fortune incredibili,che puntualmente non si sono materializzate,anzi giorno per giorno si allontanano sempre di più.

Non v'è dubbio che favorire aziende o famigliari nelle attività dello Stato,quando si ricoprono ruoli di altissimo livello,vedi Gianni Letta con il genero Ottaviani,corrisponde alla medesima attività dell'approfittazione.

Quali sono i requisiti per ottenere gli appalti? Nella vicenda della presidenze del consiglio di Angelo Balducci,Diego Anemone e la loro banda di eroi,benchè siano ancora in onda le indagini,abbiamo visto che non era....



Leggi la notizia

<< - Pagina 46 di 72    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 ] - >>