Roma 9.12.08  (CORSERA.IT) New slot machine.Dal gioco d’azzardo le risorse del CONI. Incompatibilità parlamentari e questione morale nella connection sport e politica.

Ci sono almeno tre parlamentari, Paolo Barelli, Claudio Barbaro, Sabatino Aracu, tutti del PDL, che occupano cariche nell’ordinamento sportivo in odore di incompatibilità sollevando  anche una questione morale. L’argomento tabù emerge alla ribalta delle cronache parlamentari con la proposta del senatore Barelli, presidente della federnuoto, di finanziare il CONI con un prelievo dello 0,70% sugli introiti derivanti dalla gestione dello slot machine.



Leggi la notizia

ROMA 5.12.2008 (Corsera.it) E' quasi Natale e il Presidente del CONI Gianni Petrucci rischia di fare la fine del negro sulle sedie a rotelle che scorrazza per la città in cerca di cibo.Vi ricordate il film con Eddy Murphy? E' infatti aria di rinnovo delle cariche.Gianni Petrucci tenta il colpo di mano e per rimanere in sella organizza una festa faraonica per premiare Berlusconi e Moratti con il Collare d'Oro,onoreficienza che andrà rispettivamente a Inter e Milan.Dopo la festa vedremo se quel Petrucci tremebondo potrà tornare a frequentare i salotti buoni.i soldi noi italiani per comprare le cianfrusaglie d'oro ce li abbiamo messi.



Leggi la notizia

Roma 5.12.2008 (corsera.it) Mi viene da leggere sui quotidiani che lo sport ha una sua “ vera specificità”. Penso che si tratti di una filosofia protezionistica elaborata per contrastare il professionismo e il libero mercato nelle attività sportive. E credo di non sbagliarmi se alfiere del protezionismo sia Mario Pescante il vecchio tutore di tematiche superate dall’incalzare di una società in continua evoluzione. Imbrigliare lo sport, ossidarlo, appare patetico. Vuole il Pescante che lo sport non entri del tutto nella logica imprenditoriale, magari che ne rimanga ai margini.

Leggi la notizia

Roma 2.12.2008 (corsera.it)

Vuole trasferirsi all’estero a tirare di scherma sotto la bandiera di una Federazione straniera. E’ in atto una rivoluzione nella scherma italiana aprendo al professionismo.

 

Se fosse vivo Renzo Nostini, presidente della federscherma campione mondiale di fioretto e olimpionico, la questione Montano l’avrebbe risolta dandogli il ben servito. Giorgio Scarso, l’attuale presidente federale, è sulla stessa linea di condotta, sebbene mantenga aperta la porta della Federazione al ribelle sciabolatore.Nostini, no, nemmeno se il reprobo decidesse di venire a Canossa.



Leggi la notizia

Roma 30 Nov. (corsera.it) E’ dato per bruciato alla presidenza del CONI, lui uscente, alle prossime elezioni di maggio.Cerca l’appoggio di Letta, Crimi e Barelli, in ultima analisi, di Berlusconi che fa e disfa a suo piacere in ogni settore della vita pubblica italiana. Da gestire ci sono circa 450 milioni di euro, che Petrucci vorrebbe ancora maneggiare. Il giornalista del Il Messaggero, Carlo Santi, ha raccolto il testamento biologico del presidente del CONI in una intervista apparsa il 20 novembre 2008, pagina 31, con il titolo “ Lo sport si ferma”.

Leggi la notizia

<< - Pagina 5 di 5    [1 2 3 4 5 ]