Città del Vaticano 26.12.08 (corsera.it)

A cura di Matteo Corsini.

Nella preghiera cristiana dell'Angelus noi divaghiamo oltre i confini dell'uomo,perchè se Dio è sceso sulla terra per i peccati del mondo,questa sua trasfigurazione opera in armonia con il creato e di questo densamente si compone .L'Incarnazione è uno dei grandi insegnamenti della Chiesa Cattolica,il libro delle scelte e del sentire.Dio concede agli uomini per mezzo di suo figlio i frutti del creato,la sensazione del divenire,l'esatta percezione del tempo.Il corpo di Dio è l'universo dei sensi,come il torrente del fiume che solca la terra,questa trema al suo passaggio e si fa sentire nell'animo e nel cuore. Se il Creato è la Perfezione di Dio,imparare a riconoscerlo è il cammino dei fedeli,leggere nel fondo della corteccia di un albero,il volo degli uccelli,il divenire del giorno e della notte,lo sciabordio delle acque del mare,sono parole del Signore.Se seguiamo questo sentiero ogni istante,ogni angolo oscuro dei boschi è un grande momento,ogni baluginio della luce tra i rami degli alberi un istante infinito,ogni brusco cambiamento del tempo una parola che ci racconta qualcosa.Dio ci insegna a camminare nei boschi e guardare gli alberi,Dio nel corpo di Cristo congiunge l'Uomo all'Universo stesso,la grande opera della felicità.



Leggi la notizia

Roma 25.12.08 (corsera.it) Caro Paolo Liquori se ci sei batti un colpo e dai una letta al tuo sito.Comunque auguri di cuore dalla redazione del Corsera.it.

Dormono anche a La Repubblica senza aggiornamenti ,si fermano anche le breaking news. Buon Natale a Ezio Mauro e all'inviato Rampoldi dagli amici del Corsera.it .

Corriere on line un solo aggiornamento.Saluti a Paolo Mieli e Buon Natale anche a lui.



Leggi la notizia

Roma 25.12.8 (corsera.it) Solitudine quasi 4 milioni di italiani colpiti durante i periodo natalizio,ma tutto comincia dopo il cenone.Anche internet come il caffè,le notizie si guardano dopo l'abboffata natalizia.

Milano, 23 dic. (Adnkronos Salute) - Epidemia di solitudine nel Natale della crisi. La sensazione di isolamento e abbandono che colpisce "spesso o sempre" quasi 4 milioni di italiani peggiora infatti nel periodo festivo, complice il clima di recessione di quest'anno. Nel mese di novembre le chiamate al servizio di ascolto di Telefono Amico Italia hanno toccato il picco di 10 mila, con un +35% rispetto allo stesso mese del 2007. E dall'inizio del 2008 la media mensile di richieste d'aiuto è aumentata del 20% circa, così come sono passati da 54 mila a 67 mila i minuti di conversazione al mese.



Leggi la notizia

ROMA 24.12.08 (corsera.it) Cenone in famiglia e la notte con l'amante.Il vecchio adagio "Natale con i tuoi Capodanno con chi vuoi" ,non sembra essere più di casa in Italia,dove buona parte delle persone  trascorreranno proprio la notte di Natale con il proprio partner abituale ,ovvero l'amante.Mogli e mariti cornuti per una notte da ricordare .Lo schema tipico del Natale in famiglia è scomparso,l'idea della notte con la slitta è ormai diversa anche in Italia .

Leggi la notizia

16.12.08 (corsera.it) Stadio Olimpico. Tribuna Tevere. Verosimile il rischio di collasso. Le disavventure in Tribunale di Gattai e Pescante. La Tribuna doveva essere abbattuta.Le indagini del giornalista Renato Corsini riguardanti la ricostruzione dello stadio Olimpico inoltrate alla Procura della Repubblica di Roma per la conoscenza dei fatti esposti, in totale 580 pagine corredate da documenti, occupano un arco temporale di due anni. 1989-1990.

Leggi la notizia

Roma 30, Nov.(corsera.it) La sua presenza in una scuola spagnola non è ammissibile. La sentenza di un Tribunale ha rimosso di fatto il Crocifisso dalla vita pubblica. E’ una sentenza che ha giurisdizione locale, nel luogo dove la vicenda processuale ha avuto inizio.Valladolid. Può suscitare un effetto domino ed estendersi su tutto il territorio nazionale il divieto di esporre il Crocifisso nelle aule della scuola pubblica. Perché il Crocifisso debba essere bandito dalla vita pubblica appare in linea con il concetto dello Stato laico. Le religioni non debbono prevaricare sullo Stato laico.

Leggi la notizia

L’idea dI GUERRA GIUSTA non è soltanto il relitto di vecchie dispute teologiche. È anche un prodotto attuale del pensiero politico: figura in una serie di riflessioni sull’etica e sul diritto internazionale e viene riferita all’uso legittimo della forza militare, così com’è previsto nella Carta delle Nazioni Unite. Rinasce dalle sfide della storia contemporanea ed influenza il senso comune. Possiamo coglierne i significati soltanto analizzando alcuni contesti storici nei quali ricorre e svelando, a partire da questi, le ragioni e i limiti della sua reviviscenza in anni recenti. L’aggettivo «giusto» implica un giudizio di valore. Più precisamente, i comportamenti umani vengono così qualificati, poiché si considerano rispondenti ad un dover essere: ad una norma. Nel nostro caso, abbiamo un insieme di fatti – la guerra– messi in relazione con un modello prescrittivo, che può definirli e può divenire il loro movente.

Leggi la notizia

<< - Pagina 6 di 6    [1 2 3 4 5 6 ]