Arcore 5 Maggio 2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Questa mattina Silvio Berlusconi è chiuso in quel di Arcore insieme ai suoi più stretti collaboratori , per capire quale peso e quali effetti potranno avere gli avvenimenti legati alla relazione con la procace ballerina napoletana Noemi Letizia ,sulle sue personali sorti politiche.La stupenda maggiorenne di Casoria è ritratta in tutte le pose in mutandine riacamate a fiorellini,un richiamo lussureggiante per qualsiasi uomo,figuriamoci per un Premier ultrasettantenne ,ancora capace di ruggire come un Leone.I flirt che si attribuiscono a Silvio Berlusconi sono innumerevoli,il Cavaliere di Arcore è l'Italiano in persona,forse ancora più mitico e leggenario del celebre Alberto Sordi.Ma la storia con la bellissima ballerina di Carosia Noemi Letizia questa volta rischia di travolgerlo per il devastante clamore suscitato. Arginare la sete crescente di curiosità morbosa degli italiani sarà impossibile,perchè quell'Impero costruito a sua immagine e somiglianza adesso lo brama e vuole sbranarlo lembo a lembo,troppo torrida questa storia che profuma di sesso in ogni modo la si voglia guardare.Sesso o desiderio,avvenenza o emozione,in qualunque modo lo si voglia chiamare.I milioni di guardoni del Grande Fratello sono avidi di notizie e dettagli,vogliono scoprire e andare a fondo in ogni cosa e in ogni particolare e per il Presidentre Silvio Berlusconi non sarà facile liberarsi di loro.La liason dangerous con Noemi è drammaticamente perfetta anche in chiave mediatica,poichè gli ingredienti esplosivi ci sono tutti: il nome della ballerina napoletana Noemi,le sale damascate ....



Leggi la notizia

Roma 5 Maggio 2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Per l'opposizionie il Presidente Silvio Berlusconi si è trasformato da dragone mediatico e musa politica,in uno splendido toro da monta con palle gigantesche e cazzo enorme.Il Cavaliere di Arcore più che un mito leggendario è divenuto un incubo devastante per i politici italiani,i giornalisti,i curiosi di ogni età e ogni sfera sociale."Il Presidente dalle Palle come quelle di un toro",mormorano i cittadini italiani,il serpentone sempre all'erta tra le gonne delle donne italiane,capace con il suo fascino di tramortirle tutte,nessuna gli può resistere.Incubo e ossessione questa sera andranno in onda sul palcoscenico di un eccitatissimo Bruno Vespa,che da ore ...



Leggi la notizia

Roma 28.4.2009(Corsera.it)

Muore il Bagaglino ,l'idea di Pingitore,Pippo Franco e Oreste Lionello.Lo spettacolo Bellissima viene cancellato dalla programmazoine di Canale 5.Finisce un'era sommessamente per la satira che non graffia,ma che ammicca al potere politico.Anno Zero su Canale 5 farebbe clamore e avrebbe un altro sentore.Alitalia docet.Il potere televisivo è superiore a quello politico anzi ne determina il successo o le disgrazie.



Leggi la notizia

New York 16.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini.

Su Michele Santoro ha sicuramente ragione Silvio Berlusconi anche se per il Cavaliere la critica è d'obbligo per le sberle feroci che riceve dalle sue trasmissioni e dal giornalista italiano Marco Travaglio  che si pavoneggia indipendente,ma poi tanto forse non lo è dato che verso i dirigenti del PD non mostra avere lo stesso impeto naturale.Silvio Berlusconi ha ragione su una cosa,Michele Santoro è un partigiano dell'informazione e Lucia Annunziata giornalista di razza ha avuto modo di spiegarglielo in diretta,facendo esplodere Ricciolino Tinto di Biondo che è andato su tutte le furie. Michele Santoro D'alemiano doc ,egocentrico fino al midollo spinale,recita la parte del giornalista d'assalto ma è infilato come pallottola nella cartuccera della sinistra italiana.Egocentrico e forse anche misogino,le giornaliste donne sono relegate ad un ruolo secondario,come Rula Jebreal che dopo una breve parentesi come coconduttrice del suo programma è alla fine sparita dalla scena.E anche ieri sera invitata sulla questione palestinese Santoro la cercava poco e la teneva in disparte ma tra i due si notava il contrasto  e la bellissima giornalista più di una volta si è vendicata  scippandogli la conduzione della trasmissione . .



Leggi la notizia

New York 16.1.2009(corsera.it) di Matteo Corsini .

Quella della RAI prima di essere una guerra di potere politico è una guerra di soldi,una lotta intestina per conquistare e mantenere i budget miliardari della RAI . La sindrome è quella misteriosa che rapisce chiunque scopra il fascino del denaro.Il colpo di scena dei due antagonisti di ieri Michele Santoro e Lucia Annunziata è la battaglia tra giornalisti miliardari attenti alle parole,ma spavaldi quando si tratta di difendere il proprio bottino di guerra.Tutta la RAI da anni come l'Alitalia è una grande vacca grassa dove centinaia di persone attingono a piene mani dal calice del denaro.Se pensiamo che l'inviato di RAI 2 MAX Parisi firmava i libelli al vetriolo della Padania contro il Silvio Berlusconi mafioso e oggi ci appare dalle capitali europee avvolto nelel sue sciarpe di flanella quasi fosse un nababbo dell'etere,abbiamo capito tutto...(continua all'interno)



Leggi la notizia

<< - Pagina 6 di 6    [1 2 3 4 5 6 ]