Il Corriere della Sera on linea è stato colto di sorpresa dal terremoto in Cile e da questa mattina che la prima pagina non viene aggiornata,se non con un flash di quattro righe.Che sarà accaduto? Abbiamo provato a chiamare al centralino del prestigioso giornale di Via Solferino ma tutto tace.La crisi e il talgio dei giornalisti produce anche questi effetti.Peccato un'altra occasione perduta.



Leggi la notizia

New York 27 Febbraio 2010 (Corsera.it)

Abbiamo imparato che ci sono molti modi per speculare sulle tragedie altrui,sappiamo che durante il terremoto abruzzese,alcuni imprenditori della "cricca "legata ad Angelo Balducci,se la ridevano.Ma oggi durante il terremoto che ha sconvolto le popolazioni cilene,La Repubblica,antepone la pubblicità del conto arancio alle fotografie della tragedia.Uno spregevole modo di vendere la notizia e l'informazione alla pubblicità.Credo che sarebbe opportuno,in talune occasioni,come la tragedia di un terremoto,alle volte rinunciare al profitto,o almeno la pubblicità che vada alla fine della notizia.(Corsera.it)



Leggi la notizia

Roma 17 Febbraio 2010(Corsera.it)

Dopo la mezzanotte i giornali italiani sembra vadano tutti a dormire,come che il resto del mondo non esistesse.Mentre scriviano sugli ultimi fatti della protezione civile in Italia,le altre testate hanno smesso di aggiornare anche i siti on line.



Leggi la notizia

Milnao 14 Febbraio 2010 (Corsera.it)

Web news internet.Come cambia il mondo della diffusione delle notizie.Ogni giorno le web news surclassano le notizie dei giornali di carta stampata.Corsera.it è tra i primi portali di news on line in Italia.

Fai pubblicità on line scrivi a redazione@corsera.it .



Leggi la notizia

Washington sotto una tempesta di neve
La neve mette in ginocchio la East Cost Usa - Le foto

12:36  ESTERILa "tempesta perfetta" su Washington. Voli e treni cancellati, molti quartieri al buio, supermercati presi d'assalto



Leggi la notizia

Roma 1 Novembre 2009(Corsera.it)

Le news on line hanno una regina e si chiama La Repubblica.Su Diana Blefari era sul pezzo anche Il Giornale di Vittorio Feltri.L'articolo sulla Brigatista Diana Blefari esce on line alle ore 12.09,in realtà sull'articolo l'orario evidenziato è delle ore 11.53.Un trucco mediatico per tentare di stare in linea con le uscite del temibile concorrente La repubblica che alle ore 11.48 era già on line con il pezzo sulla Blefari.

Curiosità mediatiche.



Leggi la notizia

Corsera.it ieri pomeriggio è andato offline per eccesso di visitatori e ce ne scusiamo ampiamente con i nostri lettori,ma purtroppo il traffico era veramente eccessivo,si alcola almeno 50 mila persone al minuto.Gli articoli del Corsera.it hanno fatto il giro del mondo e sopratutto l'anticipazione dello SCISMA RUTELLI che abbiamo anticipato nelle prime ore della mattina,bruciando la concorrenza di altre testate tra le quali Corriere della Sera,La Repubblica,LIbero,Il Giornale,La Stampa,Il TGCOM.it e tanti altri.

Siamo dunque contenti di questo successo e ringraziamo i visitatori,gli internauti,i lettori,i cittadini che apprezzano il giornalismo non schierato della nostra linea editoriale.

Saluti a tutti l'Editore del Corsera.it

Matteo Corsini



Leggi la notizia

Web news lo scandalo Marrazzo intriso di trans viados cocaina ricatto,la ricetta devastante per le informazioni online,dimostrano ancora una volta che i giornali di carta sono ormai finiti.Migliaia i visitatori sul sito Corsera.it,primo nelle notizie nelle parole chiave di ricerca su Google.Quella dello scandalo Marrazzo è una partita informatica che si vive in un istante,una domenica tiepida di ottobre.



Leggi la notizia

Corsera.it on line.La nuova versione on line compie un anno.E sono circa 1600 gli articoli a disposizione dei lettori.Unico archivio open space al pubblico,disponbile 24 ore al giorno.



Leggi la notizia

Entro qualche settimana partirà il servizio di posta elettronica certificata nell'ambito della Pubblica Amministrazione.

Leggi la notizia

Clampi è un nuovo "trojan" in grado di colpire gli utenti che effettuano operazioni sui siti finanziari.

Leggi la notizia

Roma 12 Settembre 2009(Corsera.it)

Si avvia al tramonto la carta stampata,oggi la velocità delle web news rende antiquate le notizie del giorno dopo.E giorno per giorno i lettori si abituano alle notizie sul web,dimenticando di aquistare i giornali.

"Dobbiamo ringraziare Googlenews e il suo editore,perchè l'informazione con Google è veramente libera.Il sistema degli algoritmi che utilizzano ha stritolato l'ingessatura che paralizzava la diffusione delle notizie e questo è il merito dell'economia digitale." ha dichiarato l'editore del Corsera.it.

"Stiamo svilupando una piattaforma che vedrà coinvolte le principali città italiane,i comuni,anche quelli piccolissimi.Tutti devono avere risalto nella vita pubblica."

Dice un nostro lettore:

"L'altro giorno mi sono reso conto che mia moglie cercava casa su internet.Ma come lei che leggeva sempre i giornali del real estate "

Un fenomeno quello di internet che permette inoltre per le new anche la focalizzazione a livello locale,città per città,comune per comune.

Corsera.it ha infatti lanciato una iniziativa che permette a chiunque voglia intraprender la carriera del giornalista di partecipare allo sviluppo nella sua città del portale CorseraTuoComune.it

scrivi se ti interessa pertanto a redazione@corsera.it



Leggi la notizia

Oggi il Corsera.it è andato spesso offline per traffico di utenti eccessivo.Consigliamo ai lettori di collegarsi anche in orari meno di punta.

Grazie a tutti.



Leggi la notizia

La testata on line di web news Corsera è la più importante in Italia e la più conosciuta nel mondo degli italiani all'estero.Altissima la percentuale dell'acronimo usato dalla Germania quasi al 8% ,seguito dagli USA 5% ,Canada,Inghilterra,Islanda,Svizzera,Iran,Polonia ,Francia.

"Pensiamo che la maggior parte delle testate di news on line italiane non sono neanche viste oltre i confini nazinali.Per noi è un grande successo" ha detto Corsini editore del Corsera on line.



Leggi la notizia

Roma 1 Giugno 2009 (Corsera.it)

Continua la marcia irrefrenabile dello scandalo di Noemi letizia,malgrado il Premier Silvio Berlusconi immagina la vicenda sia sedata,l'attrazione del caso sui portali internet testimonia esattamente il contrario.I particolari piccanti che giorno dopo giorno si sommano accentuano la pericolosità del teorema sessuale che potrebbe finire per travolger il Governo e i suoi esponenti.



Leggi la notizia

<< - Pagina 8 di 9    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 ] - >>