Johnny Depp a sorpresa è tornata per la seconda volta sul tappetto rosso, stavolta per accompagnare la moglie Amber Heard, che è tra le protagonista di “The Danish”, la pellicola di Tom Hooper in concorso al Festival del Cinema di Venezia.

In questa seconda occasione ufficiale, l’attore si è presentato con uno smoking nero e scarpette bicolori bianche e nere, mentre la moglie in abito lungo dai motivi floreali, che le lasciava le spalle scoperte. I due sono apparsi sorridenti e felici, mano nella mano si sono scambiati diversi baci e abbracci e non sembra che ci sia aria di crisi tra i due come aveva detto qualcuno.

Amber Heard a differenza di Johnny Deppè apparsa in gran forma, con uno splendido sorriso e dopo aver posato per i fotografi insieme con il marito, si è fermata per una decina di minuti con i suoi fan per firmare degli autografi.

 



Leggi la notizia

Washington, 24 dic. - Se sperava di riuscire a lasciare nell'oblio 'The Interview', il film della Sony che lo irride, al leader nordcoreano Kim Jong-un sembra essere andata male. La Cnn riferisce che Google ha 'provvisoriamente' raggiunto un accordo con Sony Pictures per trasmettere da domani su Youtube a pagamento il film che ha scatenato l'attacco hacker del 24 novembre scorso. Secondo quanto riferisce la Cnn, il film uscira', sempre domani, anche in un numero limitato di sale negli Usa, ma si trattera' di un'inezia rispetto alla 'potenza di fuoco' mediatica di Youtube .

Leggi la notizia

Roma - È morto questa mattina a Roma, per un attacco cardiaco, il compositore Manuel De Sica, figlio di Vittorio e Maria Mercader, fratello di Christian e Emi.

 

Era nato a Roma nel febbraio del 1949. Lo rende noto l’ufficio stampa di Christian De Sica.

Compositore dall’età di vent’anni, Manuel De Sica è stato autore, tra l’altro, di apprezzate colonne sonore cinematografiche. Ha ottenuto la nomination all’Oscar per il film “Il giardino dei Finzi Contini” di Vittorio de Sica (che nel 1971 gli valse una nomination all’Oscar), il Globo d’oro per ”Ladri di saponette” di Maurizio Nichetti, il Nastro d’argento per “Al lupo, al lupo” di Carlo Verdone e il David di Donatello per “Celluloide” di Carlo Lizzani.

Ha composto anche musica sinfonica e di musica da camera con sonate per arpa, per clarinetto, e altri strumenti solisti. Da sempre impegnato a divulgare l’opera di Vittorio, gli ha dedicato anche il libro “Di figlio in padre”, uscito per Bompiani nel 2013. Manuel De Sica lascia il figlio Andrea, avuto dalla prima moglie Tilde Corsi, e la seconda moglie Maria Lucia Langella. I funerali si terranno domani a Roma, nella chiesa di Santa Prisca, all’Aventino, alle 14.30.

Sulla sua pagina Facebook, Christian De Sica ha commentato brevemente la perdita del fratello. «Mio fratello Manuel non c’è più. Lo voglio ricordare cosi. Riposa in pace», si legge, sopra una vecchia foto di papà Vittorio con un piccolo Manuel.



Leggi la notizia

Roma 27 dicembre 2013 Corsera.it Cortina d'ampezzo neve fino al midollo la perla delle dolomiti e' finita nel black-out.Nessuna tregua per i vip che invadono la cittadina nel periodo natalizio.A Roma la Margaret Mazzantini,dopo alcuni diverbi con i vicini di casa a causa dei ricevimenti nella villa faraonica dei Parioli,si rilassa prendendo il sole in bikini sdraiata sul tatami senza neanche l'asciugamano.Una piscina enorme,scavata nel parco secolare di una villa d'epoca ai parioli.Una profonda ferita nel terreno fertile di questa collina,che una volta ospitava la variopinta fauna di un orto botanico e uccelli rarissimi.Ma i vip,in spregio alle bellezze naturali,preferiscono arrecare sempre maggior danno alle bellezze naturali,per un po' di tintarella.

Leggi la notizia

Venezia 8 Settembre 2013 Corsera.it di Matteo Corsini Festival di Venezia Leone d'Oro per un film italiano Il Sacro GRA.Vince dunque un film italiano dopo 15 anni di assenza,vince l'idea di un regista straordinario che ha inventato la storia del tempo sul piu' grande anello autostradale d'Italia. Insieme al film vince anche l'ing.Eugenio GRA uno dei fratelli della famiglia che all'inizio del secolo scorso fece meraviglie architettoniche.Vince dunque l'idea che dalla progettazione ingegneristica diventa cultura,momento sociale,ramificazione dell'esistenza all'interno dei suoi percorsi incidentali,astratti,aleatori.Si fonde l'Italia della cultura con quella della scienza,l'abbraccio inconsapevole dell'Ing.Eugenio Gra a Gianfranco Rosi e all'Italia. Immagino la contentezza di mio Zio Eugenio Gra di suo fratello Ing.Enrico Gra del formidabile architetto Giulio Gra e di tutti gli altri fratelli che hanno reso grande questa citta'.Da nipote non posso che complimentarmi con Gianfanco Rosi.

Leggi la notizia

Roma 12 Gennaio 2013 Corsera.it

Un ricordo di Matteo Corsini.

Mariangela Melato adesso ride,ma non c'e' piu' tra di noi.Se n'è andata come una piuma nel vento,senza grande clamore.Una notizia improvvisa che ci ha sconvolto tutti,il suo ex compagno Renzo Arbore,in prima fila ai funerali nella chiesa degli artisti.Un sorriso,come un flash,dentro ognuno di noi,che ci ha riportato indietro ai suoi grandi film,alle sue pazze gioie,alla follia del vivere,a quella simpatica risata che ti trascinava in su',in quella che molti definiscono la felicita'.La felicita' che lei ha cercato disperatamente tutta la vita,con alti e bassi,senza sapere mai dove in effetti si trovava rispetto a lei.Ma e' stata forte la sua presa,la conquista di donna e di attrice.Quella felicita' "impensabile" come usava definirla con gli amici,quella cosa a cui noi tutti ci riferiamo che alle volte ti sfugge via dalle mani.La felicita' di un sorriso.La felicita' di essere al centro dell'attenzione,ma anche con persone distanti,con i disagiati.Mariangela Melato e' stata anche questo,insieme e vicino alle persone.

Mariangela Melato e' stata una delle piu' grandi attrici italiane.Per noi che abbiamo lavorato nel cinema e' ....



Leggi la notizia

Sarebbe stato individuato il Dna dell'assassino di Yara Gambirasio, la ragazzina scomparsa il 26 novembre scorso a Brembate di Sopra, in provincia di Bergamo, e trovata morta tre mesi dopo. A quanto si apprende, sul corpo della tredicenne sono stati trovati quattro diversi profili genetici, uno è stato scartato, due sono considerati «teoricamente da contaminazione». Quello restante - rilevato su un indumento - viene considerato dagli investigatori «altamente indiziario». Si tratta di una traccia di Dna maschile riscontrata sugli slip ed è considerata significativa in quanto, sottolineano fonti qualificate, non suscettibile di contaminazione casuale, a differenza degli altri tre. Secondo gli investigatori si tratta di un piccolo concreto passo avanti, ma - dicono - si è ancora lontani dalla soluzione del caso.

Leggi la notizia

(Wheymare)Melania Rea, ultime notizie – E’ stato finalmente rintracciato ed identificato l’uomo misterioso che lo scorso 20 aprile ha effettuato la chiamata anonima ai Carabinieri informandoli circa la presenza del cadavere di una donna nel Bosco “Le Casermette” nella località Ripe di Civitella; il cadavere era di Melania Rea, la ventinovenne originaria di Somma Vesuviana. La persona in questione è un uomo di mezz’età della località Villa Lempa, ed è un cercatore di funghi; il giorno del ritrovamento del corpo di

Leggi la notizia

Noi credevamo di Mario Martone ha vinto i David di Donatello 2011, gli Oscar del cinema italiano. La pellicola che racconta il nostro Risorgimento si è aggiudicata ben sette statuette: miglior film, miglior sceneggiatura (realizzata da Mario Martone stesso e da Giancarlo De Cataldo), miglior direttore della fotografia, miglior scenografo, miglior costumista, miglior truccatore e miglior acconciatore. Dopo il salto potete trovare tutti gli altri vincitori dell’edizione 2011.



Leggi la notizia

(CORRIERE DELLA SERA)MILANO - Un volo dal quinto piano dell'ospedale San Giovanni di Roma. Scompare così Mario Monicelli, ultimo grande maestro del cinema italiano. Il regista si è ucciso lanciandosi, intorno alle 21 di lunedì sera, dal reparto di urologia dell'ospedale San Giovanni di Roma, dove era ricoverato da domenica. Il cineasta aveva 95 anni e soffriva di un tumore alla prostata. Il corpo di Monicelli è stato trovato dal personale sanitario dell'ospedale a terra, disteso nei viali vicino alle aiuole, a pochi metri dal pronto soccorso. Non ha lasciato nessun biglietto a spiegazione del suo gesto. Sul posto sono arrivati amici e familiari

Leggi la notizia

Hollywood 8 Marzo 2010 (Corsera.it)

Kathryn Bigelow,una donna,ha vinto gli OSCAR più importanti,miglior film,miglior regia,quello per la miglior sceneggiatura originale,miglior montaggio,miglior suono,miglior montaggio del suono.Un successo strepitoso,se pensiamo che la signora in blu,è la ex moglie del regista James Cameron,arrivato qui a Los Angeles come potenziale vincitore asso pigliatutto.Al contrario james,il vecchio James si è dovuto accontentare di abbracciare la ex moglie e mostrarsi felice al mondo.(Corsera.it)

speciale all'interno sulla notte degli oscar.



Leggi la notizia

Hollywood 8 Marzo 2010 (Corsera.it)

E' la festa delle donne e Kathryn Bigelow si è aggiudicata il premio Oscar per i miglior film e la migliore regia.Ha strappato le famose statuette al parterre del cinema maschile,lanciato il guanto di sfida al mondo intero.Ma quella di Katryn Bigelow è una lunga storia avvincente,quella di una donna che ha infilato la bandiera della vittoria sulla cima del ...



Leggi la notizia

Roma 8 Marzo 2010 (Corsera.it)

Questa mattina preso,ma non troppo,quando le agenzie stampa di tutto il mondo battevano la notizia che Katryn Bigelow aveva vinto l'Oscar come migliore regia e abbiamo  tutti gioito che l'Oscar più importante,quello al miglior film,fosse donna,la prima volta,e la coincidenza con la festa della Donna,era smalto su una giacca di velluto nero.Il Corriere della Sera,aveva al contrario puntato tutto sul duello macho,Hurt Locker batte Avatar,per poi riprendersi,da pochi minuti con un articolo tutto al femminile dedicato alle donne e alla festa dell'8 Marzo.Come dire,meglio tardi che mai.(Corsera.it)



Leggi la notizia

Zurigo 27 settembre 2009(Corsera.it)

Roman Polansky il celeberrimo regista francese di origini polacche è stato fermato in Svizzera,in seguito ad una vecchia condanna per stupro,perversione e sodomia ai danni  di una tredicenne americana.La moglie Sharon Tate incinta all'ottavo mese,  venne atrocemente assassinata per mano del maniaco Charles Manson e della sua banda satanica.

Quella di Roman Polansky appare come la fotografia,il ritratto di una vita infernale,qualcosa che nessuno avrebbe intenzione di vivere,la trama di un film dell'orrore,la vita che diventa buia e piena di cose orrende,come anche quella di sodomizzare una bambina di tredici anni.

continua all'interno.



Leggi la notizia

Venezia 12 Settembre 2009(Corsera.it)

Finalmente vince la cultura,almeno da Venezia dal suo leggendario Festival si risponde in punta di fioretto alla triviale programmazione del gruppo Mediaset e al frenetico spompinamento in tv di Alessia Marcuzzi ad un wurstel bollente.

Crudeltà e poesia contro la banalità della sessualità consumata ad uso degli inserzionisti e dell'audience.

PLaudiamo dunque alla giuria del Festival che ha saputo scegliere una pellicola coraggiosa e intensa,piena di verità,che racconta il futuro ma scende nel passato come una lama invisibile,pronta a raccogliere i sentimenti profondi dell'uomo.

segue all'interno



Leggi la notizia / Video

Pagina 1 di 2    [1 2 ] - >>