Roma 23 Settembre 2017 . 1° Conferenza Multilaterale dei paesi del Mediterraneo sul fenomeno dell'immigrazione 27/28 Settembre 2017 Roma Sala Vittoria Via Vittoria Colonna 11 Università degli Studi Guglielmo Marconi a cura del Professore avvocato Massimiliano Barberini docente di diritto dell'immigrazione.Alla conferenza sono accrewditati 92 paesi nel mondo e saranno presenti tutte le rappresentanze diplomatiche presenti nello Stato Italiano. A margine della Conferenza sono  stati nominati 12 ambasciatori della Conferenza del Mediterraneo, ognuno dei quali si è distinto per qualità morali,umane,sensibilità al fenomeno dell'immigrazione. Nel mondo dello Sport Ambasciatore nel mondo Francesco Totti,il Presidente del CONI Giovanni Malagò,il giocatore turco Cengiz Under ,Bruno Peres,Emerson Palmieri,Juan Jesus,Jordan Lukaku,Felice Anderson,Gregoire Defrel.Nel mondo della musica Gigi d'Alessio,Laura Puasini,per la politica Angelino Alfano,Stefano Fassina,Silvio Berlusconi,Matteo Salvini nel mondo del cinema Beppe Fiorello,Claudio Lippi...

Accrediti Conferenza scrivere a press27office@gmail.com



Leggi la notizia

Le Rosse sul trono del principato e dietro il vuoto. Sebastian Vettel vince il Gran Prix di Montecarlo, 45° successo per lui, il terzo della stagione, il primo per la Ferrari qui dal 2001 quando in sella al Cavallino c'era Schumacher. Sedici anni dopo la macchina di Maranello è regina a Montecarlo. "Grazie ragazzi, la macchina ha lavorato bene. Un grande piacere" dice Seb che scappa in classifica con 25 punti di vantaggio su Lewis Hamilton. Il britannico rimane nelle retrovie così com'era partito dopo non aver passato il turno delle qualifiche: "Abbiamo perso la battaglia, non la guerra". Secondo sul podio il compagno di squadra di Seb, Kimi Raikkonen, scattato dalla pole davanti a Vettel, comanda fino a che non si trova davanti i doppiati, fa fatica a stargli sul collo, infine subisce il sorpasso del compagno di scuderia in un gioco di pit stop. La strategia Ferrari non è però piaciuta molto a Kimi: sul podio faccia scura e nessuna voglia di festeggiare il secondo posto e la doppietta Ferrari. Perchè Vettel entrato ai box a oltre metà gara qualche giro dopo il finlandese, Vettel è rientrato in pista davanti al finlandese e ha preso la testa della corsa. Senza più mollarla. Una doppietta Ferrari mancava dal 2010. Il team principal della Rossa Maurizio Arrivabene: "Andiamo avanti".

Leggi la notizia

CorSera.it by Renato Corsini

L'UITS esprime ancora oggi la politica legislativa di un regime totalitario, volta ad inquadrare " i fenomeni associativi nell'ambito di strutture pubblicistiche e sotto il controllo dello Stato,imponendo ai cittadini di far parte di questa o quella associazione,eliminando per questa via,quasi affatto anche la libertà dell'individuo di unirsi ad altri, per il raggiungimento di un lecito fine comune,volontariamente prescelto e perseguito." (Corte Costituzionale sentenz n.69/1962) .Lo strumento politico legislativo è il regio decreto legge 16 dicembre del 1935,n. 2430 convertito con modificazioni di legge 4 Giugno 1936, n.1143.Il legislatore repubblicano conferma l'impostazione autoritaria con la legge 28 Maggio 1981,n.286 recante disposizioni per l'iscrizione obbligatoria alle sezioni del tiro a segno nazionale.Un anacronismo legislativo riaffermato con la legge del 6 agosto del 2008,n.133.



Leggi la notizia

Rio de Janeiro, 20 ago. (askanews) - Usain Bolt ha ottenuto a Rio de Janeiro la nona medaglia d'oro olimpica, grazie alla staffetta 4x100 della Giamaica. Per l'uomo più veloce della terra si tratta della "tripla tripla" alle Olimpiadi su 100, 200 e 4x100, dopo quelle festeggiate a Pechino 2008 e Londra 2012. Bolt raggiunge così Paavo Nurmi e l'americano Carl Lewis nella classifica degli atleti con più titoli nella storia delle Olimpiadi. Uno dei titoli di Bolt è tuttavia a rischio, perchè uno dei suoi compagni di staffetta - Nesta Carter - è stato trovato positivo a posteriori in occasione della staffetta 4x100 ai Giochi Olimpici di Pechino.

Leggi la notizia

Colpo di scena romantico al termine della finale del trampolino da tre metri, con la cinese He che dopo aver vinto l'argento si è vista presentare a sorpresa dal fidanzato la richiesta di nozze: lui in ginocchio le ha consegnato in mondovisione l'anello pronunciando un lungo discorso, qualche istante di suspense e poi l'atteso sì. A fare la proposta di matrimonio, un altro tuffatore della nazionale cinese, Qin Kai, 30 anni, bronzo a Rio nel sincro da tre metri, oro sia a Pechino che a Londra sempre nella stessa specialità.

Leggi la notizia / Video

RIO DE JANEIRO La giornata perfetta per la storia perfetta. L'oro nello skeet di Gabriele Rossetti, 21 anni, regala il quinto podio italiano al tiro al volo, 2 ori e 3 argenti. Il miglior risultato di sempre e «un’altra medaglia in famiglia», come dice lui. Un’oro incredibile già alla prima Olimpiade. Rossetti non parte benissimo nelle qualificazioni, recupera e si prende la finale solo allo spareggio. Butta fuori due francesi: Anthony Terras e Erica Delaunai, entrambi allenati dal padre Bruno, bronzo a Barcellona ‘92. 

Leggi la notizia

I Giochi dell’atletica leggera partono col botto: vittoria e fantascientifico record del mondo sui 10 mila metri dell’etiope Almaz Ayana, 24 anni, che ha corso la distanza in 29’17”45 demolendo di oltre 14 secondi lo storico (e discusso) record stabilito nel lontanissimo 1993 dalla cinese Junxia Wang, quella del brodo di tartaruga.

Leggi la notizia

“Questa medaglia è storica per la Tunisia. Spero possa essere un messaggio a tutte le donne, soprattutto quelle giovani, perché credano che possono avere un ruolo nella società”. A dirlo è l’atleta Ines Boubakri, di 27 anni, sposata con il fiorettista francese Erwann Le Pechoux con il quale vive a Parigi.

commenta su instagram matteocorsini_

o invia mail a redazionecorsera@gmail.com 



Leggi la notizia

«Eh già non è arrivata!! Fa così male questo momento - scrive la nuotatrice di Spinea - che non potrei descriverlo!! Non è un dolore di uno che accetta quello che è successo, anzi è un dolore di una che sa cos'ha fatto quest'anno...la determinazione che ci ha messo...il mazzo che si è fatta.. I pianti per i dolori e per la fatica...lo svegliarsi la mattina e dopo 7 ore di sonno sentirsi come se ti avessero appena preso a pugni quanta è ancora la stanchezza...si ho 28 anni....bla bla bla....ma ci credevo...ho combattuto con tutto quello che avevo e purtroppo ho perso...forse è tempo di cambiare vita ...forse no....certo è che un male così forte poche volte l'ho sentito....colpa di nessuno anzi....volevo ringraziare tutte le persone che mi hanno fatto sentire in quest'anno come da molto tempo non mi sentivo... @matteogiunta che mi ha fatto volare🏊🏻... @filomagno82 che mi è sempre stato vicino in ogni momento ❤️..@mrc.morelli che ha curato le mie ferite...#brunarossi che ha curato la mia mente.... Grazie a tutti voi perché abbiamo dato tutti il massimo quest'anno ma purtroppo in questo sport si vince di centesimi e si perde di centesimi...e oggi qualcuno ci ha presentato un conto troppo salato da accettare...😥»
 

Leggi la notizia

L’azzurra, oro a Pechino 2008, detentrice del record mondiale, portabandiera dell’Italia mirava a essere pure simbolo del riscatto. A Londra 2012 era naufragata dentro scelte sbagliate, quinta. Qui scala solo un posto ma è un’altra vita anche se non c’è il premio, il trionfo, il bronzo che l’avrebbe fatta sentire del tutto appagata. Adesso le sembra che manchi un pezzo alla carriera da urlo, con il tempo ne ricostruirà la perfezione ma adesso è rimasta: «Una brutta sensazione». Ed è la stessa frase che ha detto uscita dall’acqua amara di Londra perché è meglio buttare lì una frase fatta e contenere le emozioni piuttosto che liberare la frustrazione.  

 



Leggi la notizia

Federica Pellegrini fallisce il podio di Rio 2016.la campionessa oro alle olimpiedi del 2008 ha dichiarato di non aver sentito il corpo rispondere alla mente."Sto male voglio cambiare vita".L'atleta di 28 anni si s' allenata duramente negli ultimi 4 anni,ma la relazione fatale con il bellissimo Filippo Magnini ha bruciato molte delel sue energie.Troppo sesso ,molto amore ,la relazione incandescente tra i due nuotatori ha spento in loro il sacro fuoco della vittoria.L'amore ha prevalso sugli allenamenti, il cuore alla sofferenza .

Leggi la notizia

Schwazer era stato trovato positivo in un controllo antidoping a sorpresa effettuato ordinata dalla Iaaf presso la sua abitazione di Racines, in provincia di Bolzano. Dopo un primo screening negativo, la federazione internazionale - in base alla raccolta dei dati del passaporto biologico steroideo - aveva ordinato un esame di secondo livello che aveva evidenziato la presenza di testosterone. Ma alcune modalità dell'iter della vicenda, dalla violazione dell'anonimato all'allungamento dei tempi di comunicazione dell'accaduto all'atleta, combinati con i dati di tutti gli altri 14 controlli che non avevano evidenziato alcuna anomalia, avevano portato la difesa del marciatore a denunciare l'ipotesi di dolo. Un'ipotesi che ora resta in piedi soltanto per la giustizia penale visto che la procura di Bolzano ha aperto un fascicolo sulla denuncia contro ignoti presentata dall'avvocato di Schwazer, Gerhard Brandstaetter.

Leggi la notizia

Giornata olimpica positiva per il canottaggio italiano che ha portato in finale altri due equipaggi. Dopo il «2 senza»Abagnale-Di Costanzo, hanno conquistato la possibilità di accedere alla zona medaglie anche il 2 di coppia, conFrancesco Fossi Romano Battisti, e il 4 senza pesi leggeri con Martino GorettiLivio La PadulaStefano Oppo Pietro Willy RutaFossi Battisti hanno chiuso la semifinale al secondo posto dietro alla Lituania, davanti a tutti invece il 4 senza pesi leggeri.

Leggi la notizia

Daniele Garozzo porta la seconda medaglia d'oro all'Italia a Rio 2016. L'azzurro si e' imposto nella finale del fioretto maschile sullo statunitense Alexander Massialas 15-11.

Leggi la notizia

Pagina 1 di 5    [1 2 3 4 5 ] - >>