Londra 27.12.08 (corsera.it) Ultimissima breaking news ore 17.50 .Aggiornamenti in tempo reale da tutto il mondo esclusiva di Corsera.it .

Paul Gascoigne è scomparso da tre giorni.La famiglia lo aspettava per festeggiare il Natale ma l'ex fuoriclasse della Lazio è svanito nel nulla e nessuno sà dove sia finito.

I figli hanno dichiarato : " attendiamo la sua morte da un momento all'altro." I famigliari di Paul hanno infatti perso ogni speranza,anche se i risultati del centro di riabilitazione dove era ricoverato depongono a suo favore. La depressione e l'uso di alcol  lo stanno lentamente uccidendo. La ricorrenza della sua scomparsa è ancora più triste e gravosa,perchè questi dovrebbero essere per tutti giorni di festa. Ma le malattie psichiche non si nascondono,non muoiono mai,vivono dentro l'intestino e nella mente e quando sembra siano scomparse ritornano con maggiore ferocia. Nessuno sà dove sta Gascoigne e forse neanche lui adesso potrà tornare indietro da quel destino che sembra averlo imbrigliato.

 



Leggi la notizia

Milano 16.12.08 (corsera.it)   Attila, l'uomo venuto dal nulla La salma di Attila riposava dietro una tenda. Fuori, i cavalieri cantavano i loro lamenti in favore del "più grande degli Unni, Attila figlio di Mundzuc, signore delle genti più forti". Ad uccidere il condottiero, il temuto padrone del popolo nomade che aveva terrorizzato per otto anni tutta l'Europa (dal 445 al 453), non era stata una spada, né un silenzioso complotto per il potere: Attila - il "Flagello di Dio", come lo avrebbero chiamato i cristiani - si arrendeva nel sonno, accanto all'ultima giovane sposa Ildico, sconfitto da un'emorragia. Soffocato dal sangue, il "nettare" che lo aveva dissetato nel suo viaggio terreno. I guerrieri, in dimostrazione di lutto, si tagliavano le chiome e si facevano tagli sui volti, già deturpati dall'infanzia per un'oscura tradizione. Quando il sole cominciò a tramontare,Attila veniva sepolto. Coperto da tre bare, una d'oro, una d'argento e una di ferro (che stavano a significare le ricchezze conquistate e la potenza delle sue armi), il condottiero assisteva all'ultimo massacro in suo nome: coloro che avevano scavato la fossa e avevano interrato la bara venivano infatti uccisi, come ultimo sacrificio in onore del capo.


Leggi la notizia

Torino 14.12.08(corsera.it) Qui al Corsera.it adesso è febbre del calcio,una giornata in compagnia con aggiornamenti continui ogni dieci minuti su Calcio ,Campionato di Calcio,Campioni,Alex Del Piero ,Ronaldinho,Carlo Ancellotti ,Francesco Totti.

Il mondo intero attende questa sfida stellare all'Olimpico di Torino questa sera,per la vera Regina del Campionato.La leggenda e il mito si sfidano per continuare la corsa allo scudetto pià prestigioso del mondo,quello italiano.Las fida tra le stelle del calcio mondiale come Del Piero e Ronaldinho oggi atteso ad una grande partita.Luci ,crepitio di botti di capodanno,dribbling,palleggi,colpi di tacco,punizioni fluorescenti,e' questo tutto quello che si attende dai protagonisti di questa partita alla caccia del Gattaccio Nerazzurro al Secolo Josè Mourignho.Se non ci fosse lui questo campionato non  avrebbe pepe e sale,questo grande allenatore ha reso il campionato italiano un sogno fantastico,perchè l'antipatia è un ingrediente che in Italia mancava.E allora in attesa del fischio d'inizio si cominciano i preparativi .



Leggi la notizia

Torino 14.12.08(corsera.it) LA SFIDA TRA UOMINI VERI E NON DEI BIMBI VIZIATI DEL CALCIO. LA SFIDA DELLA CLASSE VERA E NON DEI BEBE' ALLA MORATTI E ALLA ADRIANO .

La sfida del secolo con migliaia di televisioni accreditate quasi due miliardi di spettatori per quella che oggi si attende come la partita del secolo.Magia del Milan risorto ancora una volta e magie di una Vecchia Signora vogliosa di riprendersi con un altro scudetto quelli che ingiustamente gli hanno strappato dalla maglia.Il gattaccio nero Josè Mourignho a guardare la sfida malgrado sia primo in classifica per il mondo del calcio è poca roba,pochi scudetti,poco prestigio internazionale.MILAN E JUVE rappresentano anche l'equilibrio della gestione del calcio,al contrario dell'uterina e umorale gestione da parte di Moratti che in cerca di gloria ha sconquassato gli assetti della sua squadra per oltre cinque anni.il Presidente che non trova mai pace,che dorme sogni da perenne sconfitto,che cerca nel calcio il successo dell'orgoglio.Juve e Milan sono le squadre della gente e del popolo,l'Inter è la squadra di Moratti,e il mondo del calcio questo lo percepisce.Juve e Milan sono la leggenda,l'Inter la squadra dei sogni miliardari di un bimbo viziato.



Leggi la notizia

Torino 13.12.08 (corsera.it)Amauri nuovo calcio di punizione al 32* ,piove ma il brasiliano sembra indemoniato.Pronto Del Piero alla battuta.A distanza la barriera da 25 metri per il direttore di gara. Del Piero fuori,la palla non scende.

Capodanno anticipato per la Juve che esplode una quartina contro il Milan,affondato,brocco che trotterella in campo.Storditi i Milanisti,niente può Maldini e la difesa,la Juventus sta dilangando.Continui colpi di scena e tiri in porta dei giocatori bianconeri. Ormai la Juventus sta dilagando dopo l'ultimo goal di Amaurii.Sfiora il goal Del Piero con un destro che si infrange contro il palo.Devastante la forza della Vecchia Signora.Amauri che Bestia !!!!!!!!!!

Grande goal di Amauri per il 4 a 2 della Juventus che travolge il Milan .Rigore di Del Piero,Chiellini,e doppietta del brasileiro.Milan affonda nel campo della vecchia signora sotto tona Ronaldinho.Grande partita che ormai



Leggi la notizia

13.12.08 .(Corsera.it)Vince la Juventus 4 a 2.Milan distrutta .Amauri la bestia nera.Ronaldinho delude,quasi un brocco nel campo.

 Ultimissima 2° minuto di recupero. Torino non ci sono parole per questa vittoria della Juventus contro i Milan.Juve dilaga e affonda il diavolo e si candida alla lotta per lo scudetto contro il Gattaccio Nero di Josè Mourinho.Nessuno della difesa rossenera riesce a tenere la forza incontenibile di Amauri.Juve squadra solida e compatta,nei momenti difficile sa soffrire.Grande capolavoro di Ranieri,forse segnato il destino di Carlo Ancellotti alla testa del Milan.



Leggi la notizia

Roma 12.12.2008 (Corsera.it)

IL CONI e i Sindaci romani hanno impedito che le società calcio Roma e Lazio costruissero i propri stadi.Coni carrozzone di sprechi e di clientelismo politico,icona del nepotismo nelle assunzioni.Adesso l'esondazione rischierebbe di portare al collasso la vecchia struttura della Tribuna Tevere rimasta sommersa dal nuovo stadio costruito e icona  imperante della mostruosità architettonica,sfregio proprio nel cuore della città.Lo stadio che si doveva costruire fuori dalla città,lo stadio che vuole disperatamente Lotito non c'è,ma si corre il rischio che quello vecchio crolli e l'acqua che si infiltra da sotto non è un tonificante del cemento.

Lo stadio è stato ricostruito in occasione dei campionati del mondo di calcio 1990 assegnati all’Italia. Del vecchio manufatto è rimasta in piedi la tribuna Tevere. Doveva essere abbattuta. Esigenze improcrastinabili di consegna dei lavori in tempo per la finale dei mondiali costrinse la società appaltatrice a rinunciare alla demolizione...



Leggi la notizia

Milano 9.12.08(corsera.it) Scrivere del ginocchio di Gennaro Gattuso al secolo Ringhio fa male al cuore,perchè è un simpatico italiano che ha sacrificato sempre tutto se stesso per la causa del Milan,ma come dice lui "giocare con la maglia del'Italia e tutta un'altra cosa." Questo geniale ragazzo italiano farebbe benissimo anche il Presidente del Consiglio e ci viene la pelle d'oca a pensare che una risorsa del calcio italiano possa fermarsi qualche mese.Auguri Gattuso.

Dal Corriere della Sera :

MILANO - Era rimasto in campo fino al novantesimo. Per questo, nessuno sospettava che l'infortunio al ginocchio destro subìto nel match contro il Catania fosse particolarmente grave. Tanto che lui se l'era presa soprattutto per l'ammonizione che l'avrebbe costretto a saltare la sfida di campionato con la Juventus. E, invece,



Leggi la notizia

Roma 7.12.08 (corsera.it) Continua la caccia al Gattaccio Nerazzurro  Josè Mourinho che ieri sera aveva travolto la piccola Lazio di Delio Rossi.Oggi resistono nei 6 punti anche Juve che vince a Lecce 2 a 1 e il Milan che con una prodezza del suo fantasista brasiliano Kakà  supera il Catania dell'Uomo Ragno Walter Zenga.Gli interisti tutti erano convinti di allungare il passo,ma la sberla arriva sempre con l'aria fritta della sera.Milan e Juve dunque a caccia del gattaccio nerazzurro,che porta bene al Patron Moratti e sfiga a chiunque gli si mette nel cammino.

 Josè Mourinho fa impazzire il mondo che lo guarda incantato.Ormai dimenticato nell'oblio Roberto Mancini che tenta il" suicidio",forse passa al Real Madrid per 7 milioni di euro l'anno.Il vecchio allenatore cercherà di riportare in auge una stella spenta,ma non sempre le cose riescono per il verso giusto.Ricordate il ritorno dell'avventura di Marcello Lippi nella Juventus?

Meglio la Nazionale che raccoglie sempre le vecchie glorie del passato.Se Lippi sbaglia arriva Robertino.



Leggi la notizia

Roma 6.12.2008 (corsera.it) Se c'è una cosa che deve fare Rocchi questa sera è pestare la coda al Gatto Mourinho,rompergli le ossa per benino,sfiancare i suoi giocatori osannati dal pubblico,ridurre Ibra ad un monello di campagna.Questa sera ci vuole una grande Lazio,in grado di disintegrare il nemico e risorgere.Alla caccia del Gattone che Gongola,che spedisce Ballottelli in Primavera,che zittisce il pubblico quando vince.Ci piacerebbe vedere le contorsioni del suo viso dopo una batosta senza appello,muovere labbra occhi e naso come una trottola impazzita.Lotito facci impazzire,schiaccia la coda al gattaccio interista,ferma la corsa degli interisti,facci vivere un sogno.

Leggi la notizia

Roma 6.12.08 (corsera.it) Il ritorno di Sergio Cragnotti allo Stadio Olimpico dopo sei anni non porta bene alla Lazio che all'inizio del primo tempo in  pochi secondi viene infilata di testa da Samuel.L'Inter non gioca bene,anzi alle volte sembra irretito dal volteggiare dei laziali,che purtroppo non incidono nella retroguardia dei nerazzurri.Alla fine della ripresa anche uno stop and goal di Ibra che smarca un compagno sulla sinistra che con un preciso pallonetto incorna Diakite che spinge la palla proprio all'incrocio dei pali.Nella ripresa l'Inter dilaga e chiude i conti con uno splendido goal di Ibrahimovic.Adesso la squadra guidata da Josè Mourinho segna il passo e sale a nove punti di distacco.

Leggi la notizia

Milano 1.12.2008. (Corsera.it) L'ultima di Campionato ha regalato delle sorprese ai fanatici del calcio come siamo tutti noi.La sfida per lo scudetto è a 3 Inter Juve e Palermo,gli altri compreso il Diavolo milanista appaiono relegati in altro girone dantesco.Ieri Miccoli ha spento le velleità del Milan e forse aperto lo squarcio definitivo nella calandra del suo allenatore Carlo Ancellotti,perchè i campioni ci sono,ma non sono stati assemblati per vincere.Ronaldinho ha sbagliato un rigore,ma ha dovuto forzare la difesa al limite dell'area di rigore per riuscire a penetrarla e andare in rete.Gettato in terra l'arbitro ha decretato il secondo rigore contro il Palermo e il fuoriclasse brasiliano si è ripreso dalla cilecca del primo tempo,impiombando Amelia,che comunque c'è arrivato ad un soffio.

continua inside



Leggi la notizia

Torino 1.12.2008 (corsera.it) Josè Mourinho è in cima ai sogni degli italiani,ride,la sua squadra ha affondato il Napoli,ma le  giornate  sono visitate dagli incubi.Nelle sue notti non ci sono stelle,ma luci che si accendono come treni dentro un tunnel,treni che sferragliano,quasi ululano e lo rincorrono.Il suo cuore batte e quando si sveglia all'improvviso tra le coperte bagnate di sudore,il suo viso è sempre umido di bava.La sua sciarpa di velluto è una lingua penzoloni che gli si è stretta intorno al collo .

Sono cani ringhiosi che lo rincorrevano nella notte,sono quei cani juventini che sbranano i suoi polpacci.

 



Leggi la notizia

Roma 30,Nov. (Corsera.it) I dirigenti della Juventus hanno dato inizio ad una nuova era dell’organizzazione calcistica decidendo di costruire uno stadio fatto su misura per i tifosi. Il nuovo stadio delle Alpi. Il calcio business che non si esaurisce nei 90 minuti di una partita. Lo stadio business con 24 bar, 8 ristoranti,esercizi commerciali, kinder garden aree verdi, 4000 posti macchine, oltre alle sontuose sedi della società e del museo storico della Juve. Potrà contenere 40.000 spettatori.

Leggi la notizia

Roma 30 Nov.(corsera.it) E’ ufficiale il dominus dell’organizzazione sportiva italiana esce di scena dal mondo del calcio. Ha troppo sofferto per la cosiddetta vicenda calciopoli di cui ancora si discute nelle sedi giudiziarie. Lui ne è uscito indenne, ma non ha dimenticato l’offesa bruciante per essere finito dentro una brutta storia che nemmeno conosceva. Qualcuno lo rimpiangerà? Non credo. Forse per via del suo carattere spigoloso e grintoso.

Leggi la notizia

<< - Pagina 14 di 15    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 ] - >>