Roma 9.4.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Silvio Berlusconi è andato ieri in Abruzzo vestito da pompiere ,ma le responsabilità del Governo e di Bertolaso sono enormi.La notte del terremoto le squadre della protezione civile non c'erano,alcun piano di emergenza era stato preparato,malgrado lo sciame sismico si fosse manifestato per diverse settimane.Giampaolo Giuliani venne denunciato per procurato allarme.Molti morti sarebbero potuti non esserci,molta gente salvata.Bertolaso dovrebbe vergognarsi e andarsene a casa.

La censura alla Rai come a Mediaset ieri sera nei programmi di approfondimento ,ha cacciato e fatto prigioniero quel geofisico non accademico Giampaolo Giuliani che aveva previsto la scossa di terremoto riuscendo a mettere im sicurezza la famiglia .La sua presenza e la sua testimonianza imbarazza il Governo che indirettamente attraverso il Capo del dipartimento della Protezione Civile Claudio Bertolaso,ha una enorme responsabilità sul disastro del terremoto che in nessuna  maniera era stato previsto e nessuna controindicazione organizzata dalla ...(continua all'interno)



Leggi la notizia

Aquila 9.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini

Silvio Berlusconi con il caschetto da pompiere forse immagina di essere Napoleone Bonaparte che visita le sue truppe sfinite al termine di una battaglia,ma del condottiero francese ha forse l'altezza ma non il carisma leggendario.La sua immagine appare grottesca quasi schiacciata da un vaso rovesciato cadutogli in testa.

Uno scherzo del destino che si aggira nelle immense praterie bruciate dal terremoto.Il suo capo della Protezione Civile ha preso una cantonata di tale portata,che oggi non può far altro che aggirarsi tra le macerie e i morti ,cercando di trovare il modo di biasimarsi.Il quotidiano del Governo Napoleonico Il Giornale inoltre lo fa anche fesso perchè sostiene che l'allarme di Giuliani avrebbe raddoppiato la strage,perchè i cittadini di Sulmona sarebbero stati evacuati all'Aquila.Come dire il capo della protezione civile italiana è talmente scemo ,che malgrado lo stato generale di allerta sismica evidenziatosi nella Regione,avrebbe giocato a biliardo con i cittadini evacuandoli da un comune ad un altro più pericoloso .Non se ne spiega il motivo,dal momento che vicino Sulmona c'e anche Roma o altre ridenti cittadine sul litorale Adriatico che oggi si sono offerte di ospitare i terremotati nei loro splendidi alberghi.Ma a quale farsa stiamo assistendo? A quale piagnisteo post-terremoto? L'immagine più cupa è quella dei vari Ministri che mordacchiano una fetta di pietà e di dolore per presentarsi al pubblico televisivo con il dramma scolpito nel viso,una parola di conforto agli sfortunati cittadini.La Carfagna gioca con i bambini con due poppe straripanti,labbra ...(continua all'interno)



Leggi la notizia

Aquila 9.4.2009 (Corsera.it) Servono roulotte e tende anche nelle altre città abruzzesi pronte ad essere utilizzate dai cittadini.Il fronte sismico si sta spostando in tutta fretta.

Da La Repubblica .Ci sono brutte notizie sul fronte sismico. Le analisi degli esperti, che tengono sotto controllo la crosta terrestre, dicono che la pressione gassosa si è spostata verso il nord de L'Aquila, lungo la direttrice che passa per Campotosto, Capitignano, Barete, Pizzoli e Montereale. Non è il caso di fare allarmismi. Ma le analisi e le conclusioni concordano su questa variazione che preoccupa. Da domenica scorsa ci sono state oltre mille scosse. La maggior parte sono di assestamento. Ma l'impennata improvvisa di due giorni fa e di ieri notte, con botte che sono arrivate fino a 5,2 gradi della Mercalli, vengono viste come anomalie. Sospettose. Ieri notte, ad Avezzano, tutte le case hanno tremato come non era mai avvenuto in questi giorni. Il sindaco, Antonio Floris, è allarmato. Ha ordinato la chiusura di tutti i locali pubblici, dalle scuole agli uffici, ai cinema, ai supermercati. A tempo indeterminato. Meglio essere prudenti



Leggi la notizia

Roma 8.4.2009(Corsera.it)di Matteo Corsini

Ieri sera a Porta a Porta ho ascoltato una delle più grandi boiate della mia vita,Enzo Boschi l’autorevole Presidente dell’Istituto nazionale di Geofisica e vulcanologia è intervenuto in diretta nel programma televisivo condotto da Bruno Vespa, per rispondere al geofisico non accademico Giampaolo Giuliani .Enzo Boschi non era invitato alla trasmissione,ma probabilmente alla vista di Giuliani è ribollito di rabbia volendo caparbiamente commentare le deduzioni e il grafico dell’analisi effettutata da Giuliani sulla densità del Radon ,che evidenziava un picco proprio in coincidenza al periodo  che ha preceduto la  furia distruttrice scatenata dal terremoto.



Leggi la notizia

Aquila 7.4.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Alemanno Sindaco di Roma era in vacanza altrove e per altrove si intende all'estero.Eletto se ne fotte e se ne è andato.Qui da Corsera.it si andava in onda alle 3.45 appena qualche minuto dopo la tragedia,l 'Italia si mobilitiva a mani nude per scavare tra le macerie. Se il sisma avesse colpito Roma sarebbe stata una strage e sono anni che mi ostino a dichiarare che la città deve essere riqualificata dal punto di vista urbanistico e molti palazzi abbattuti e ricostruiti,anche nel centro storico.Silvio Berlusconi ha copiato nel mio programma elettorale il piano casa e ne siamo orgogliosi e dobbiamo oggi sostenere il Governo senza alcun dubbio.Già nel 2003 avevo parlato della necessità di ricostruire interi quartieri,riqualificandone anche l'aspetto nel tessuto urbano.Abbattere e ricostruire,togliere il vecchio e mettere il nuovo oppure abbandonare i palazzi antichi,quelli che al primo colpo di tosse possono cadere come sbattuti dal vento.Le negligenti politiche della sinistra italiana hanno ingabbiato la ricostruzione urbanistica di tutte le città italiane,la miopia,la testardaggine di vecchi comunisti senza criterio e responsabilità.

Le città italiane sono antiche,bellissime,ma se qualcuno abita in questi centri lo può fare soltanto se le costruzioni sono messe in sicurezza.L'opportunità del piano casa è l'opportunità di ricostruire edifici con strutture all'avanguardia,lasciando che i borghi antichi,i palazzi rimangano suggestivo ricordo della storia.



Leggi la notizia

Aquila 7.4.2009 (Corsera.it) di Matteo Corsini.

L'AQUILA - Un'altra violenta scossa durata almeno 20 secondi ha scosso martedì, poco prima delle 20, L'Aquila e tutto l'Abruzzo. L'intensità è stata di 5,7 gradi sulla scala Richter. La scossa è stata avvertita oltre che in tutto l'Abruzzo anche nel Frusinate (in particolare a Roma), nel Lazio e nelle Marche. Ci sono stati crolli di edifici a L'Aquila e in diversi paesi del circondario, in particolare nelle frazioni di Picenze, Petogna e Villa di Barisciano. Nuovi crolli anche a Onna. «Sono venuti giù altri edifici - spiegano i vigili del fuoco - ma le persone sono tutte al sicuro: il paese è stato sigillato, non entra nessuno. Le nostre squadre stanno cercando di recuperare alcune masserizie, ma ci siamo allontanati subito e anche noi siamo in zona sicurezza».

 



Leggi la notizia

FROSINONE 7.4.2009 (CORSERA.IT) 

L'onda sismica non si placa e alle ore 19.42 ha colpito ancora nel sottosuolo dell'Aquila propagandosi fino al frusinate,Veroli,Guercino,Ferentino,Tecchiena e altre località.Tutti centri antichi,arroccati nelle montagne,se arriveranno altre scosse sono i prossimi paesi che dovrebbero essere messi in sicurezza.

Nuovi crolli all'Aquila,cadute alcune Basiliche o quello che era rimasto.

Se avete notizie inviate un sms al numero 3348944664 oppure adv@corsera.it



Leggi la notizia

Roma 7.4.2009 (Corsera.it)

Alle 19.42 un'altra scossa di terremoto ha colpito l'Aquila propagandosi fino dentro il cuore di Roma.Avvertita la scossa meno intensa di quella di domenica notte,ma forte e profonda.

Non ci sono informazioni sulla Capitale diramate dalle autorità.Cosa succede questa notte? Quali sono i quartieri da mettere in sicurezza? Quanti sono gli stabili a pericolo sismico nella capitale?

Dove sta il Sindaco delle Maldive Gianni Alemanno?



Leggi la notizia

ROMA 6.4.2009(CORSERA.IT) Continuate a mandare vostri messaggi per situazione generale al numero 335291766.

Ore 4.39 aggiornamenti da Piazza Fiume cittadini terrorizzati.Black out delle autorità capitoline.Nessuna notizia sui telegiornali.Panico gente infuriata scende in strada.Scossa anche a Castellamare di Stabia.

Roma fortissima scossa di terremoto sveglia i cittadini in preda al panico.Pentole per terra e forti ondeggiamenti di pareti.L'epicentro nella parte Nord della Città .Non si hanno ancora notizie.Avvertita la scossa anche da Augusto Savelli sulla Collina Fleming ,il primo a lanciare un allarme con sms ai suoi amici.Allarme anche in Vaticano svegliato il Papa Ratzinger.

Roma ore 3.59 centralini del 113 impazziti .

Per inviare sms o notizie chiamare il numero 335291766



Leggi la notizia

Roma 6.4.2009(Corsera.it)

Ultimissima ore 4.58 terremoto Aquila crollati edifici persone sotto le macerie.

Altra scossa a Guidonia alle ore 4.05 .Ci avverte Stefano con un suo sms.Ma meno forte di quella delle 3.30.

Continuate a inviare i vostri sms al numero 335291766.

La Capitale ha tremato profondamente,una scossa violenta che l'ha abbracciata mentre dormiva,svegliando nel panico migliaia di cittadini romani frastornati. "E' stato difficile all'inizio capire cosa stesse succedendo " dice una cittadini di Piazza Fiume ."Ma sono ancora in preda al panico e qui nessuno dice niente,non ci sono notizie.A Piazza Fiume la gente è scesa per strada ."

L'epicentro del terremoto è stato localizzato all'Aquila .La cittadina abruzzese colpita e alcuni palazzi sono caduti .Non ci sono notizie di vittime fortunatamente.

Le ondate di scosse si sono propagate per l'intera serata,partendo dall'Emilia Romagna.Nessuna notizia è stata fornita dalle autorità.

 Ore 4.47 due fortissime scosse anche a Guidonia,l'ultima delle 4.35 meno forte di quella delle 3.30.

Centralini del 113 e 112 completamente bloccati.Forse è iniziata



Leggi la notizia

Roma 6.4.2009(Corsera.it) di Matteo Corsini

Cuore in gola per i romani svegliati in mezzo alla notte dalla profonda scossa di terremoto che ha colpito la Capitale alle ore 3.23. secondo gli sms che Augusto Lelli ha inviato a mezza Roma dalla Collina Fleming .

Alle ore 5.46 nessuna riunione ancora operativa al Campidoglio.Alemanno non è ancora arrivato.Nessun bollettino ufficiale.da quello che siamo riusciti a capire la Protezione Civile a Roma starebbe controllando le autostrade.

Palazzo Chigi ancora deserto .

Moltissimi i cittadini che ci hanno inviato messaggi di informazione dal quartiere Triste dove la scossa è stata avvertita molto forte,quartiere Mentana cittadini in strada.Assenza delle informazione da parte dei media.

Informazioni e sms al numero 335291766 oppure adv@corsera.it



Leggi la notizia

Roma 6.4.2009(Corsera.it)

Conosco da moltissimi anni Augusto Lelli e oggi possiamo annoverarlo insieme a Francesco Totti tra gli eroi di Roma.Alle 3.23 mentre Roma era in preda al panico e le pentole cadevano in terra,le pareti ondeggiavano , lanciava con il suo telefonino messaggini sulla scossa di terremoto,se fosse stata più forte avrebbe salvato centinaia di vite umane.Augusto Lelli dunque Sindaco di Roma per questa notte da cuore in gola e anche Vice Presidente del Consiglio.Unico cittadino romano insieme a noi del Corsera.it a lanciare un grido di allarme sulla Capitale ,che dormiva sopita .Autorità latitanti .Poca informazione.E' andata bene e dobbiamo ringraziare Augusto Lelli.

 

Continuate ad inviare i vostri sms al numero 335291766 o adv@corsera.it



Leggi la notizia

Roma 6.4.2009(Corsera.it) Ultimissima delle ore 6.20

Il terremoto che ha colpito l'Abruzzo ha avuto un effetto pari all'ottavo-nono grado della scala Mercalli sugli edifici, provocando diversi crolli. Lo ha detto il portavoce della Protezione civile, Luca Spoletini, nella sede del dipartimento dove è riunito il comitato operativo. Il quadro, ha spiegato Spoletini, "è estremamente critico, ci sono stati diversi crolli".

E' crollata completamente la cupola della chiesa delle Anime Sante nel centro storico della città. Anche la Cattedrale ha subito danni strutturali. Tetti crollati e case lesionate anche alle porte dell'Aquila, a Prata d'Ansidonia e Torninparte.



Leggi la notizia

6.4.2009(Corsera.it) Ultimissima delle ore 9.20 I feriti sono convogliati all'ospedale di Teramo.Gravemente danneggiato l'ospedale dell'Aquila.

Fonte La Repubblica .L'AQUILA - "Sono rimasto per tre ore sotto le macerie. Non riuscivo a liberarmi. Fortunatamente due travi hanno impedito al muro di crollarmi addosso": Guido Mariani, 23 anni, studente di energia elettrica, ha gli occhi sgranati per lo shock, le mani e le ginocchia piene di lividi ed escoriazioni che si è procurato quando i soccorritori lo hanno estratto da una montagna di detriti. Accanto a lui il cadavere del suo amico e coeateo con cui divideva l'appartamento da due anni, nel centro dell'Aquila, in via XX settembre, la zona più colpita dal sisma di stanotte.



Leggi la notizia

Aquila E' il dolore quello che attanaglia la gente,la paura,il lago di angoscia,la disperazione del proprio mondo distrutto.Lo sciame sismico si è avvicinato a questa regione come una pioggia lieve che nessuno ha compreso bene cosa fosse.Una pioggia sporca,che ha sferrato il suo duro colpo durante la notte,cogliendo gran parte della gente nel sonno,abbandonata ai propri sogni.Una intera nazione sgomenta che questa notte non ha reagito con quella tempestività che ci si augurava.

Alle ore 3.23 svegliato all'improvviso dalla prima violenta scossa,sono uscito per strada con la torcia in mano e ho capito bene che quella botta era il colpo mortale del terremoto.Non rispondeva nessuno a Palazzo Chigi nessuno in Campidoglio.Se le scosse avessero investito Roma oggi conteremmo migliaia di morti.

Dov'erano le istituzioni? dov'erano gli uomini della protezione civile? Dove era il programma di blocco delle abitazioni che si sarebbe dovuto organizzare già da alcuni mesi?

Chi oggi è colpevole? Nessuno risponde profondo il terrore di questo mostro le cui spire hanno avvolto nella notte centinaia di migliaia di cittadini inermi.

 

continua



Leggi la notizia

<< - Pagina 83 di 89    [1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 ] - >>