DIVORZIO ALL'ITALIANA IN SALSA PICCANTE.SILVIO BERLUSCONI TRADITO DA ANNA PALUMBO LA MADRE DI NOEMI LETIZIA.

Roma 18 Maggio 2009 (Corsera.it)

L'ottimo Paolo Liquori del TGCOM manda in onda le sevizie nel carcere di Abu Ghraib con uomini nudi appesi a testa in giù,ma in realtà la notizia cocente di oggi sono le parole di Anna Palumbo,la mamma di Noemi Letizia che in una recente intervista  al Times di Londra si sarebbe lasciata sfuggire la frase: "MI auguro che Silvio Berlusconi possa fare per Noemi quello che non ha fatto per me." Lascia intendere dunque la signora Letizia che ha conosciuto Berlusconi molti anni ...

....addietro,così come io stesso ho sempre sostenuto che questa storia mi ricorda quella della figlia segreta di Domenico Modugno Mr.Volare,che ebbe una relazione con una giovane donna quando ancora non era famoso e dalla relazione  nacque una figlia.

Salsa piccante dunque per lo scandalo del divorzio all'italiana tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario che si arricchisce di questo altro particolare,un tassello importante,perchè questa vicenda, come io sostengo , condurrà alla fine della storia politica di Silvio Berlusconi,con tutto il rammarico del caso.

Altro particolare piccante che il Times di Londra aggiunge al caso,è la vicenda delle fotografie pubblicate da Alfonso Signorini sul suo giornale di gossip CHI ,che vedeva ritrarre in primo piano baci tra Elio Letizia e la moglie Anna Palumbo.Strano perchè l'uomo non vive in casa con la moglie e la figlia da almeno due anni.Come mai quel ritorno di fiamma improvviso?

Il florido Times intitola a doppia pagina : THE TEENEGAE MODEL ,THE 5.000 £ PENDANT AND THE PRIME MINISTER.

Una storia ghiotta per gli inglesi che del pettegolezzo reale hanno fatto ricchi i giornali del loro paese.Non c'è dubbio che questa storia ricalca le saghe della monarchia britannica,con la differenza che essere in graticola c'è il Primo Ministro di uno Stato democratico europeo.

 

Ecco la notizia  del TGCOM . I particolari dello scandalo di Anna Palumbo e Silvio Berlusconi scompaiono nel sito d Mediaset.

Fonte TGCOM. Il presidente Barack Obama ha accettato una controversa laurea honoris all'università di Notre Dame, il più importante campus cattolico d'America. Obama ha invitato conservatori e progressisti a unire gli sforzi per ridurre gli aborti. Pochi minuti dopo l'inizio del suo discorso, il presidente Usa è tuttavia stato contestato dagli antiabortisti presenti che hanno fischiato le sue parole. "Va tutto bene, nessun problema", ha commentato Obama.

 

 

"Riduciamo gli aborti riducendo le gravidanze indesiderate, rendendo le adozioni più facili, dando aiuto e sostegno alle donne che si tengono il bambino", ha detto il presidente nel discorso della cerimonia di laurea - il sesto di un capo della Casa Bianca - affrontando di petto le polemiche che hanno accompagnato la visita e aprendo agli antiabortisti con una clausola sull'obiezione di coscienza. Nel suo intervento, Obama ha inoltre riconosciuto che "a certi livelli i punti di vista nei due campi (pro e contro aborto) restano inconciliabili" ma la nazione deve trovare un modo per "conservare saldamente i propri principi combattendo per ciò che consideriamo giusto ma senza demonizzare coloro che allo stesso modo sono convinti avere ragione sull'altro fronte". L'ateneo gli ha conferito la laurea honoris causa in legge come a tutti i presidenti degli Stati Uniti al loro insediamento.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti