CORSERA.IT CRONACA NERA.AMMAZZATO COME UN CANE.SICARIO UCCIDE MARIO BACIOTERRACINO,RAPINATORE.

Napoli 29 Ottobre 2009(Corsera.it)

Una video camera di sorveglianza riprende le immagini shock di un omicidio della camorra . Video shock,immagini raccapriccianti di un omicidio in diretta di un rapinatore di banche Mario Bacioterracino,freddato da un killer venuto dal nulla e poi scomparso.Le telecamere riprendono anche il suo complice,che indica il bersaglio segnalandolo con l'orologio.

Altra Fonte Il Corriere della Sera .NAPOLI - Come in una sequenza di Gomorra, del Padrino o, più realisticamente di un gangster movie di serie B degli anni Settanta. Si muore così nella Sanità, popoloso quartiere del centro di Napoli: un uomo fuma sull'uscio del bar, guarda la strada, la gente che passa. Sono gli ultimi fremiti di vita di Mariano Bacioterracino, specialista in rapine in banca. Col metodo del buco. Ma Bacioterracino, 53 anni, non sa che la sigaretta che aspira sarà l'ultima della sua vita e che una della facce tra quelle che ha già giudicato come «forestieri», casuali avventori del bar Vergini dove pensa di essere al sicuro, è in realtà il volto del suo killer designato.

LA FREDDEZZA DEL KILLER - E un minuto dopo non c'è alto rinvio: è il momento dell'azione, senza più esitazioni. L'assassino probabilmente chiama Mariano Bacioterracino per nome, forse con un appellativo, uscendo dal caffè. Da sotto il berretto calato sugli occhi gli sguardi si incrociano prima dei quattro colpi secchi, l'ultimo della sequenza alla nuca, le quattro pallottole che chiudono per sempre quelli di Bacioterracino. Il boia mentre è in azione mostra le corna al corpo esanime. Fuori quadro una moto sbuffa, impaziente davanti alla camminata lenta dell'assassino, pronta a dare il via alla fuga. Il dopo è un refrain per chi ricorda l'assassinio di Petru Birlandeanu, il romeno ucciso da innocente durante una pazza sparatoria per la strada, alla stazione di Montesanto il 26 maggio. Anche quella una morte in diretta, ripresa da una videocamera di sorveglianza. La gente fugge impaurita: un padre con la bambina tra le braccia, i clienti del bar, il proprietario che chiude letteralmente bottega, giovani e vecchi. Dopodiché l'indifferenza. Una donna arriva a tirare la camicia del morto. Vuole ...

Commenta questo articolo

Tutti i commenti