GIANFRANCO FINI ,QUELLA GRAN PUTTANA DI CORTE.

Roma 17 Gennaio 2010(Corsera.it)

Siamo abituati alle puttane di corte,pensiamo alla Lega Nord che prima ricatta e poi stringe affari politici con il Premier Silvio Berlusconi.Oggi è Gianfranco Fini che nato fascista,o almeno nostalgico fascista,è diventato moderato,poi di centro,adesso in sella alla Presidenza della Camera,tenta il colpaccio,sfilare da sotto il sedere la sedia di primo ministro ad un suo alleato di ferro,Silvio Berlusconi,l'uomo che lo ha...

....sdoganato,rendendo possibile che i nostalgici fascisti assumessero posizioni di Governo.

L'Italia cambia,insieme alla sua economia,dimentica i fascisti e i comunisti,dimentica le ideologie e oggi dimentica anche i confini della dignità,quelli con cui tutti i politici devono prima o poi misurarsi.La trappola di Fini  a Silvio Berlusconi ,suona come l'arpeggio di una messa funeraria; l'ultimo incontro tra lui e il Premier,come un simbolico abbraccio di un idillio trascorso.

Gli episodi che costellano l'ascesa politica di quest'ometto in cerca di dote,sono diversi e tutti straordinari,ma dipingono bene l'anima ansiosa del personaggio che oggi, dissimulando la sua storia omofoba e antisemita,cerca di orchestrare la sua ascesa nell'olimpo del potere.Ma chi è costui ci domandiamo? Sicuramente corteggiatissimo,come una puttana,perchè il mondo politico cerca di prenderselo,ognuno per proprio interesse,ago della bilancia o scimitarra che potrebbe recidere una volta per sempre la testa all'odiato nemico di Arcore.Allora dobbiamo domandarci se Gianfranco Fini sarà puttana o leader,alleato fedele o anticipatore di un ciclo diverso per la politica italiana?

Ma chi è quest'uomo senza storia? Perchè lo ascoltano,chi è? Chi rappresenta?

Da Toto alle Carrozze si racconta che il giovane Gianfranco Fini,trascoresse ore e ore in anticamera,quando Almirante sedeva al tavolo ,in attesa di essere ricevuto.

Ci domandiamo se il Cavaliere dovrà bere da quel calice amaro che il suo alleato gli offre in un'ampolla di ghiaccio.Immagianiamo siano gli ultimi giorni del Governo di Silivo Berlusconi,perchè l'ora del complotto è scattata e il girotondo delle puttane di corte,scandisce acuti in ogni stanza di quel vecchio impero.

C'è allegria a Roma,nelle stanze dei poteri.

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti