SILVIO BERLUSCONI NESSUNA INDULGENZA PER LE MIGNOTTE CHE FANNO FESTA.

Roma 16 Maggio 210 (Corsera.it)

Silvio Berlusconi ha riempito le sue case e alcove istituzionali di mignotte di ogni razza e provenienza.Dopo aver dato il cattivo esempio,adesso assurge a paladino della moralità politica,dichiarando che:" non ci sarà alcuna indulgenza nei confronti di chi ha sbagliato". Le mignotte del suo partito,che si sono prostituite per utilità pecuniarie o immobiliari,non avranno scampo alla macchina giudiziaria.Una sterzata a 180 gradi che viene adottata a slogan,al solo scopo di non farsi prendere in contropiede dallo scandalo di questa nuova Tangentopolimmobiliare.Scopre dunque il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi,di essere circondato dai ladri,eppure dichiarava di essere uno dei più grandi imprenditori del mondo ,secondo soltanto a Bill Gates.Le sue aziende ,sarebbero fallite,se fossero state gestite dai suoi allievi politici.Occhi foderati di prosciutto,oppure tolleranza alla mistura infetta della politica?

continua

Inserisci il testo della notizia
Commenta questo articolo

Tutti i commenti