RAI MALAFFARE. ANNUNZIATA: INDAGHIAMO SUGLI APPALTI DA 70 MILIONI DELLA RAI.

Roma 18 Settembre 2010 (Corsera.it)

Ieri sera su RAI 2, la Lucia Annunziata ha denunciato pubblicamente che: "alla RAI si dovrebbe fare luce sui grandi appalti,quelli da 70 milioni." Una frase che ha lasciato interdetto Gianluigi Paragone,perchè doveva essere la risposta alla domanda sul contratto RAI milionario della suocera di Giancarlo Fini,fino a ieri massaia e nullatenente.La trasmissione l'Ultima...

....Parola verteva sulla nota vicenda della casa di Montecarlo,una sorta di processo mediatico per Gianfranco Fini e una trappola per il giornalista di Fare Futuro,(credo sia Filippo Rossi)una sorta di giocatore di rugby dal fare gentile,che ad intermittenza gli venivano vomitati addosso improperi di ogni genere da un eccitatissimo Vittorio Sgarbi,uno a cui evidentemente il viagra fa brutti scherzi.Lucia Annunziata alza dunque il velo su certi affari della RAI ,alcuni appalti dal valore da capogiro,che sono finiti nelle mani di imprenditori vicini a cricche politiche.Facile intuire che la Lucia Annunziata ha mandato un messaggio a tutti,ma sopratutto alla Procura della Repubblica,che dovrebbe aprire un'inchiesta.Dove e a chi sono finiti questi appalti da 70 milioni?

Il parterre era nutrito dei soliti giornalisti,Enrico Mentana in diretta dal suo studio del TG 7,il redattore di Panorama Buttafuoco e Vittorio Feltri,signore di campagna,mascherato da Zorro di Berlusconi.La denuncia della Annunziata sugli appalti RAI,la loro regolarità,verteva sul loro padronato politico,metteva a fuoco la necessità di fare pulizia ,non soltanto dei contratti come quello dedicato alla Tulliani Mamma,ma sopratutto a quelli che vengono sottoscritti con altri personaggi legati alle parrocchie politiche."Allenza nazionale  ha sguazzato con la RAI" ha continuato l'Annunziata.Ricordiamo per tutti Barabareschi oppure Lando Buzzanca,riesumato da attore scomparso a protagonista delle Fiction della RAI,uomini vicini a Gianfranco Fini.(Corsera.it)

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti