SARAH SCAZZI URLAVA E SCAPPAVA.MASSACRATA DALLA FURIA OMICIDA DI PADRE E FIGLIA.

Avetrana 16 ottobre 2010 (Corsera.it)

Secondo il procuratore della Repubblica di taranto,Sebastio,nel delitto di Sarah Scazzi non c'è èiù spazio a complicate elucubrazioni.Lo Zio Michele e la figlia Sabrina Misseri,hanno massacrato Sarah Scazzi con furia omicida.Un agguato che non ha lasciato scampo alla ragazza,che forse ha cominciato ad urlare,correndo per la rampa del garage.

Una sola certezza,l'agguato di padre e ...

....figlia,non è sicuramente stato sincronico,Sarah avrebbe avuto il tempo di urlare e scappare lungo la rampa del garage,dove sarebbe stata braccata e colpita e poi trascinata verso il basso strangolata senza pietà.Questa versione troverebbe riscontro anche con la prima dichiarazione di Cosima Spagnolo che aveva sentito delle urla quella mattina.  

Non c'è stata pietà nel delitto di Sarah Scazzi,non un attimo di compassione,non una riflessione per fermare la mano assassina.Subito sono scattati quei meccanismi mentali rimurginati da tempo dalla coppia bestiale.Sabrina ha iniziato a depistare l'attenzione della sua amica MAriangela Spagnoletti .Michele a quel punto caricava il cadavere nella Fiat Marbella.(CORSERA.IT)

Commenta questo articolo

Tutti i commenti