RUBY BUNGA BUNGA.I RACCONTI EROTICI DI NADIA MACRI',AUTODIDATTA DELL'IMPERO DEL SESSO.

Roma 4 Novembre 2010 (CORSERA.IT)

Il sogno di ogni uomo da sempre è quello di vivere dentro la casa del patron di PLayboy,Hugh Hefner,villa paradisiaca disseminata di conigliette porcelline pronte a qualsiasi pratica sessuale.Silvio Berlusconi ha realizzato questo suo e nostro sogno infantile,a quanto appare dai racconti di una delle sue ultime amanti,una porcellina emiliana di 27 anni,disposta a tutto pur di scalare la....

vetta del mondo e del successo televisivo.Nadia Macrì avvenente cubista emiliana,una autodidatta dell'impero del sesso,svuota il sacco difronte agli inquirenti.Descrive in ogni minimo dettaglio le sue relazioni erotiche con il presidente del Consilgio Silvio Berlusconi,le performance sessuali abordo piscina,insieme ad altre ragazze,che guardavano eccitate e urlavano al Presidente ingolosite anche loro di diventare un giorno star della televisione.

Al Presidente Silvio Berlusconi piaceva infilarle pezzi di frutta in bocca,una sorta di remake del film settimane 9 e 1/2,soltanto che lei era completamente nuda sul bordo della piscina,guardata dai gorilla,che gongolavano da dietro gli occhiali a specchio.

La festa del Presidente era tutta un cinquettio di ragazze che scappavano da una parte all'altra della magione,rincorse da Berlusconi nudo e il cazzo duro,come quello di Topolanek.Un moasca cieca ultima moda,erotico tribale,con danzatori berberi e orchestra di cubisti diretta dal cantautore napoletano amico del premier Apicella.Una forsennata orgia musicale e trbale,appunto quella del Bunga Bunga,che si espandeva in ogni angolo sperduto della Villa Certosa.

Emilio Fede Nocchiero della traghettatura delle fanciulle sabinem dagloi studi televisivi del TG4 alle celle da educande di Villa Certosa.Una immensa marmellata erotica,piena di gusti di gelato tricolore,e macedonia di frutta fresca,miscelata a dosi sapienti di spinelli alla mariuana.Un bivacco quello di Villa Certosa prima di approdare al Paradiso,i programmi televisivi diretti da Paolo Bonolis e Jerry Scotty.Le immagini dei divi televisivi proiettate su grandi schermi,con Luca Laurenti che si rimprovera di non essere riuscito a prendere neanche un pezzo di quella famosa "fetta" di una torta che oggi appare costruita a maniera,da una professionista del sesso,a cui manca soltanto di inserirvi sopra le candeline e soffiare sopra la tristezza della sua vita da puttana disperata.(CORSERA.IT)

Commenta questo articolo

Tutti i commenti