AUTOSTRADA A1 LA NOTTE DEI VAMPIRI FIRENZE AREZZO MORTE NEL GHIACCIO.

Firenze 18 Dicembre 2010 CORSERA.IT

Arezzo Firenze morte nel ghiaccio tra zombi e  vampiri.Una notte orrenda ,quella per gli automobilisti che sono rimasti intrappolati sulla autostrada A!,una delle maggiori arterie italiane.La neve e il ghiaccio hanno finito per scatenare l'Inferno ,carambole delle automobili,scontri,rallentamenti,alla fine migliaia le persone ferme nelle automobili,ad attendere un soccorso impossibile.Tra Valdarno e Firenze Certosa la fila delle automobili ferme tra il ghiaccio era chilometrica.Sul far della notte sono apparsi poi i primi vampiri,i succhia sangue,gli zombi,automobilisti che vagavano intorpiditi dal freddo,allucinati dalle lunghe ore di ....

....attesa,gli ochi bruciati dal sonno.Una notte orrenda,piena di incubi,neve e freddo polare,siberiano.Nessun aiuto,nessuna speranza di uscire dall'Inferno di ghiaccio,nessuna possibilità forse anche di sopravvivere.UNo scenario apocalittico dove ogni uomo era contro l'altro,la sola aspettativa quella della sopravvivenza,un unico sogno,quello di tornare a casa dai propri cari. 

MILANO - Centinaia di automobilisti sono rimasti bloccati dal pomeriggio di venerdì sull'autostrada A1 nel tratto tra Firenze e Arezzo dopo le abbondanti nevicate che hanno paralizzato il centro Italia. La situazione è in lento miglioramento ma i blocchi che si sono creati - con auto e camion fermi perché privi di gomme termiche o catene - non sono ancora risolti. Tutti i mezzi spazzaneve e spargisale a disposizione stanno lavorando, soprattutto in direzione nord nel tratto tra Valdarno e Firenze Certosa, dove ci sono diversi chilometri di coda. Sulla zona non nevica più, il problema ora è il ghiaccio. Migliore la situazione sulla carreggiata sud, dove il traffico scorre seppur lentamente. È tornata percorribile la A11, bloccata nelle ore scorse dalla neve: chi arriva da Bologna verso Firenze viene indirizzato sulla Firenze Mare, per poi proseguire lungo l'Aurelia in direzione Roma.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti