GIAPPONE TSUNAMI LA SCIAGURA ATOMICA VIAGGIA NELL'ARIA.L'UMANITA' E' IN ASCOLTO.

Tokyo 19 Marzo 2011 CORSERA.IT

Qui Tokyo,di Matteo Corsini.

L'umanità è in ascolto,quella che guarda al nuovo futuro del pianeta.

Il Giappone del dopo tsunami si prepara alla suo futuro radioattivo,perchè ormai è certo che i gas velenosi sono fuoriusciti dalla centrale nucleare di Fukushima e viaggiano nell'aria,come dragoni impazziti,pronti ad azzannare chiunque si trovi sulla loro strada.Il Governo giapponese ha richiamato le squadre di soccorso internazionali,chiedendo di lasciare il paese.Il Giappone è pronto ad affrontare la sua battaglia solitaria contro le sorti del...

.....destino,questa orribile sciagura che si è abbattuta all'improvviso sula Terra del Sol Levante.Sono 18 mila i morti accertati fino adesso,una sciagura biblica,che lieviterà di giorno in giorno,fin quando la nube tossica si sarà allontanata dal Giappone.

Il Giappone conosce bene il suo destino,nell'acqua di Tokyo si verificano le prime contaminazioni,il livello di radioattività sale ovunque,un virus letale che viaggia da polmone in polmone,da città in città,da regione a regione.E' il dolore,la principale forza di questo paese,lo spirito che deve rimontare,uscire fuori,l'orgoglio nazionale che si mette in piedi,dopo essere caduto al tappeto.Sono bastati pochi giorni a questa nazione per comprendere cosa sia realmente successo e passare alla controffensiva,quella del suo eserecito silenzioso,compatto,dignitosa,invincibile.

Una nazione di 120 milioni di abitanti si è messa all'opera,come api operaie,tutti uguali,tutti in marcia,tutti pronti a lavorare per piegare la forza atomica di una centrale impazzita,colpita a morte.Questi giapponesi troveranno il sistema per fermare l'emorragia dei gas radioattivi,troveranno la strada per ripararsi dalla pioggia sporca,troveranno il sistema per tornare a sorridere,ad abbracciarsi e stringersi la mano.Questo Giappone sarà di nuovo un esempio di solidarietà,capacità e razionalità intrinseca,quella che ha fatto di questo paese una delle tre principali potenze industriali del pianeta.

La forza di reagire,il dolore delle onde e del fango,ha dipinto questa popolazione nel colore nero del lutto,ma dopo gli spasmi,la violenza,la ferocia incotrollabile della natura,già si intravede quel sorriso,lo sguardo austero del popolo invincibile.

Sono loro la storia e lo dimostreranno ancora una volta.Noi siamo spettatori ansiosi di leggere questo ennesimo capitolo della leggenda,la chiave,la parola giusta,per indicare il prossimo vicino futuro della umanità in ascolto.

 

CORSERA.IT COPYRIGHT

 

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti