MAFIA ARRESTATO MASSIMO CIANCIMINO.ANNOZERO SOTTOTIRO DA IL GIORNALE.

Milano 21 Aprile 2011 CORSERA.IT

Arrestato Massimo Ciancimino per calunnia nei confronti dell'ex capo della Polizia De Gennaro.Il Giornale si scaglia contro ANNOZERO,riportiamo l'articolo.

Bologna - Arrestato per calunnia. L’imprenditore Massimo Ciancimino è stato fermato dalla polizia a Bologna su ordine della procura di Caltanissetta per aver calunniato l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Ciancimino Junior è stato per mesi un ospite fisso del programma Annozero...

 

, al centro delle sue dichiarazioni la presunta trattativa tra Stato e mafia e i presunti rapporti tra Berlusconi, Dell'Utri e suo padre Vito Ciancimino. Le ospitate del figlio del sindaco mafioso provocarono subito scalpore, sia a destra che a sinistra. Ciancimino Jr attaccava tutto e tutti sulla base di presunti pizzini. Una tribuna mediatica che per mesi ha catalizzato milioni di telespettatori. Oggi la veridicità del guru di Annozero inizia a incrinarsi. 

Figlio del sindaco mafioso Ciancimino, già condannato per riciclaggio, è testimone in diverse inchieste di mafia tra cui quella sulla presunta trattativa tra Cosa nostra e lo Stato. Ciancimino è stato fermato da agenti della Dia di Palermo su ordine della Dda palermitana e non nissena. Il figlio dell’ex sindaco mafioso del capoluogo, infatti, è indagato a Caltanissetta per aver calunniato l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro, ma ha prodotto anche alla procura palermitana documenti tra cui uno che sarebbe stato "manomesso" in cui c’è il nome del direttore del Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza.

I pizzini manomessi  Nell’elenco di nomi sulla fotocopia consegnata ai pm di Palermo da Massimo Ciancimino, quello di Gianni Gennaro sarebbe stato "interpolato" secondo l’analisi fatta dalla polizia scientifica. Lo conferma il procuratore di Palermo, Francesco Messineo. Ciancimino aveva spiegato ai magistrati che quell’appunto di suo padre conteneva personaggi vicini ai servizi segreti che avrebbero svolto un ruolo nella presunta trattativa tra Stato e mafia. Assieme ai nomi di Restivo, Ruffini, Malpica, Parisi, Sica, Contrada, Narracci, Delfino, La Barbera (dattiloscritti) c’è anche quello di De Gennaro, manoscritto, legato al nome "Gross" con una freccia. "La scientifica ha stabilito con certezza assoluta - spiega Messineo - che il nome di De Gennaro è stato estrapolato da un altro documento presentato da Massimo Ciancimino e posto in quel foglio. In questo momento non ci risulta che ci siano altri documenti ’falsificatì ma non lo possiamo escludere, visto che la scientifica analizza i fogli che Ciancimino ci ha dato in vari periodi". 

Ciancimino: "Ho paura" "È una battaglia dura e sono e sarò sempre più solo. Ho tanta paura". Questo l’sms che Massimo Ciancimino ha inviato al blogger Walter Giannò di Impresa Palermo (www.impresapalermo.it), dopo il fermo a bologna per avere calunniato Gianni De Gennaro. Ed ha aggiunto: "Ho paura di dovere dare ragione a mio padre sul fatto di potere combattere un sistema troppo grande. Mi diceva che ero un povero illuso, parlare non conviene. Se avessi taciuto su tutto, oggi non mi troverei in queste condizioni. Non conosco De Gennaro, non avrei nessun interesse a calunniarlo. Dovevo ascoltare i consigli di mio padre. Oggi saranno in tanti a gioire. Ho sempre letto i commenti cattivi su di me e nei blog". Ciancimino jr contesta il fermo per pericolo di fuga: "Non capisco il fermo. Vivo scortato. Dovevo essere ascoltato il 26 al processo Mori. Non mi sono mai sottratto a nessun provvedimento. Vivo sotto scorta". 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti