CARMELA MELANIA REA OMICIDIO L'AMANTE SEGRETA DI SALVATORE PAROLISI
ASCOLI PICENO - "Il nostro era un amore pulito, io e Salvatore non ci siamo mai lasciati, ci amiamo veramente". Ventisette anni romana, bellissima si dice è lei la soldatessa che da due anni ha una relazione sentimentale con Salvatore Parolisi, marito di Carmela Melania Rea brutalmente assassinata lo scorso 18 aprile. E Melania sapeva di questa donna misteriosa, di quella relazione. La soldatessa arrivò a Roma nell'autunno del 2009, Salvatore e Melania non erano ancora genitori: "Ci siamo piaciuti subito e abbiamo capito fin da subito che stava nascendo qualcosa di importante
- confida la soldatessa romana - appena era possibile ci vedavamo, in alberghi e pensioni tra le Marche e il Lazio. ogni posto era buono per il nostro amore. Facevamo l'amore in auto, anche in certi giorni. Ma mai a casa di Salvatore anche se la moglie era dai genitori in Campania" Difende Salvatore e dice: "Basta sospettare di lui". E Melania aveva saputo tutto appena rientrata a Folignano, dopo la gravidanza. Ci sono i tabulati a dirlo, almeno due telefonate da parte di Carmela alla soldatessa che spiega: "Si, Melania sapeva ogni cosa, e non voleva perderlo. Controllava ogni sua mossa. Mi urlò anche di lasciarlo in pace, quindi incontrarci era sempre più difficile". Ma la soldatessa misteriosa fortemente sospettata dell'omicidio di Carmela Melania Rea, quel 18 aprile era in caserma(tgcom)
Commenta questo articolo

Tutti i commenti