CARMELA MELANIA REA INDISCREZIONI SALVATORE PAROLISI SI STRINGE LA MAGLIA

Ascoli Piceno 8 Maggio 2011 CORSERA.IT

La maglia investigativa si stringe inevitabilmente intorno al Salvatore Parolisi,alla sua relazione con una soldatezza di Sabaudia,a quella misteriosa storia d'amore,che non ha mai reso immediatamente celebre davanti agli inquirenti.Come mai?

Un'identità segreta,da mantenere riservata nel mistero,che non sarebbe mai dovuta uscire,perchè rapprenta un pericoloso filo rosso che lega Salvatore Parolisi al movente di un possibile omicidio,quello della moglie.

Carmela Melania Rea sarebbe stata uccisa davanti al chiosco di Civitella.Gli inquirenti si sono convinti che il racconto del marito Salvatore Parolisi nasconda qualcosa e non sia attendibile.Il marito di Carmela Melania Rea è dunque all'angolo e nelle prossime ore dovrà rispondere alle domande degli inquirenti,pronti a convocarlo ancora una volta.

Il condizionale “sarebbe” è d’obbligo, visto che nelle ultime ore stanno sorgendo dubbi sulla presenza effettiva della donna nel parco. Gli investigatori stanno prendendo in considerazione l’ipotesi che sia andata direttamente nel bosco di Ripe di Civitella, dov’è stata trovata morta il 20 aprile. E se fosse accertato questo le cose per Salvatore si metterebbero davvero male, perché dimostrerebbe che si è inventato tutto. Ma, ribadiamo, si tratta solo di ipotesi.
 
Nessun testimone tra l’altro ha accertato di avere visto Melania insieme al marito e alla figlioletta. Alfredo Ranelli, titolare del chiosco vicino al luogo della scomparsa, non mette le mani sul fuoco che la donna vista fosse lei: “Non posso affermarlo, non la conoscevo, posso solo dire che indossava pantaloni chiari e un giubbotto scuro”.
 
Massima attenzione sul nuovo interrogatorio a cui sarà sottoposto Salvatore Parolisi, sospettato per la morte di Melania ma difeso dai genitori di lei. Alcune versioni dell’uomo non hanno convinto gli inquirenti, come la descrizione dei tempi e dei movimenti durante il pomeriggio della scomparsa. E poi ci sono tutti i particolari della vita di coppia, che fanno pensare a un delitto passionale. Salvatore ha detto che le cose andavano bene, ma un’amica di Melania Rea ha raccontato che i due erano in crisi.
 
Quasi a conferma di ciò si è scoperto il tradimento di Salvatore a Melania con una soldatessa nella caserma di Lecce. Si è parlato così di una vendetta dell’amante nei confronti della donna. Per ora nessuna soluzione a questo delitto. Solo dubbi, misteri, congetture, voci che hanno spinto la procura di Ascoli al massimo riserbo sulle indagini.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti