ELEZIONI COMUNALI MILANO CORSERA DALL'ALBA ON LINE ESITO VITTORIA GIULIANO PISAPIA

Milano 17 Maggio 2011 CORSERA.IT

Milano elezioni comunali per il Sindaco.Vince Giuliano Pisapia,si disintegra l'oca Giuliva Letizia Moratti,massaia della lap-dance,antipatica e finta.Una sorpresa,titola il Corriere della Sera,eppure dall'alba del 16 Maggio,e precisamente dalle ore 7.31,i milanesi già conoscevano la sorte dell'esito elettorale,grazie ad un nostro articolo,che anche oggi rimane in home page.Alle volte la buona informazione....

....è fatta anche dalle buone intuizioni,anzi dal rigore della loogica.Il Governo di Silvio Berlusconi si avvia al suo lento sgretolamento,un castello di carta,come le sue ininterrotte bugie,la sua nevrosi sessuale,la sua megalomania,il suo parlar soltanto di se stesso e della sua bravura.L'epoca,il ventennio è finito.Assisteremo ad una rocambolesca fuga dal PDL,come alla rottura con la Lega Nord,anchessa,forse esperienza al tramonto.

CORSERA.IT COPYRIGHT 

L'articolo di stupore del Corriere della Sera. MILANO - Il centrosinistra canta vittoria. Piero Fassino e Virginio Merola sono diventati sindaci rispettivamente di Torino e di Bologna già al primo turno. Ma il risultato più clamoroso di tutti, il più incoraggiante per il Pd e i suoi alleati, è quello di Milano con Giuliano Pisapia che non solo strappa il ballottaggio a Letizia Moratti, ma si ritrova addirittura avanti di oltre sei punti, un esito su cui fino alla vigilia erano davvero in pochi a scommettere. Tutto è rimandato di due settimane, ma per un centrosinistra che non andava al ballottaggio dal 1993 è già una vittoria. A guastare gli umori progressisti resta il neo di Napoli, dove il centrosinistra si è presentato diviso pagando pesantemente la scelta. Il Pdl ha avuto buon gioco nel far notare come in una delle roccaforti uliviste - dove con varie coalizioni il fronte progressista governa ininterrottamente dagli inizi degli anni Novanta, prima con Bassolino e poi con la Iervolino -, in testa ci sia nettamente il candidato di centrodestra. Non solo: al secondo turno l'avversario di Lettieri non sarà Mario Morcone, il candidato «ufficiale» del Pd e dei suoi satelliti, bensì l'ex pm dipietrista Luigi De Magistris, sostenuto oltre che dall'Idv anche dalla Federazione della sinistra. Pierluigi Bersani, tuttavia, non si scompone e liquida la situazione con una battuta: «Noi abbiamo vinto e loro hanno perso».

 

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti