CARMELA MELANIA REA OMICIDIO RIFIUTI ESERCITO ITALIANO LE MANI DELLA CAMORRA?

Cesano 26 Maggio 2011 CORSERA.IT

Pubblichiamo una nostra intervista esclusiva ad un maresciallo della Polizia Municipale,che ha prestato servizio a Roma per 25 anni e che adesso opera in un comune limitrofo.

Carmela Melania Rea c'è una nuova pista per il movente del suo assassinio e si chiama camorra.Una pista che taglia in due come un panino di burro il fetore dello scandalo dei rifiuti in Campania e la gestione camorristica dell'affare.Le mani della camorra si stringono intorno all'Esercito italiano?

Si rivolge a me,un maresciallo della polizia municipale,un maresciallo in servizio da oltre 25 anni tra il...

.....comune di Roma e quello dove attualmente è in servizio.Ci incontriamo,perchè vuole confidarsi con me,come avesse un rospo in gola.

"I convogli militari che passano da queste pari sono sempre scortati dai Carabinieri,chi ci dice che non....

....portano immondizia?"

"Non esiste raccolta differenziata a Roma e provincia,la camorra è interessata alla differenziata,i camion arrivano direttamente in Campania.Io lavoravo ai mercati generali e so le cose come funzionano,l'interesse della camorra per l'immondizia."

Mi stupisco e guardo con attenzione il Maresciallo è simpatico,persona che ama molto la sua divisa e il lavoro che svolge e vorrebbe farlo meglio,garantire un servizio sempre migliore ai cittadini.Si vede che parla con il cuore e con l'esperienza di una persona che ha visto molte cose nella sua vita.E' chiaro che il suo è un grido di allarme preciso,supportato da fatti e cose che probabilmente ha visto,ma di cui ancora non vuole parlare.Chiaro e lampante,che da quando l'Esercito si occupa di immondizia è entranto al centro del mirino degli interessi della camorra per i rifiuti e la raccolta differenziata.

"Ho parlato con uno dei Generali,quando vengono a fare le esercitazioni,qui verso il campo di Martignano.Gli ho fatto una domanda precisa:come mai ci inviate le circolare a noi della POLIZIA MUNICIPALE,se i vostri convogli sono scortati dai Carabinieri? Cosa trasportano i vostri convogli? Immondizia?"

Le domande del Maresciallo sembrano più capi d'accusa,ma qualcosa dice che ha ragione,che la sua pista è giusta ed inequivocabile.

"La discarica di Malagrotta sono tre anni che è piena e che non funziona.Vorrei sapere dove finisce la raccolta differenziata? Dove arriva davvero?"

Gli chiedo,come ha risposto il GENERALE?

"Possiamo trasportare qualsiasi cosa,se riceviamo degli ordini,proprio perchè l'Esercito non può avere relazioni con la Camorra è l'unica istituzione incorruttibile,ecco perchè raccogliamo i rifiuti a Napoli e nelLa provincia."

Il Maresciallo mi guarda,ammicca,come dire ma chi vuole prendere per il culo quello lì?

"Guardi,mi fa vedere un fax appena giunto: provvedimento di sgombero per esercitazioni e tiri con armi individuali 5.56kb Monti di Sant'Andrea 8° Reggimento dei Carabinieri presso il Fosso di Martignano e la Valle dei Ghetti."

"Ho lavorato per molti anni anche ai mercati generali,gli uomini della camorra aspettavano sempre i rifiuti,quelli con la capezza intorno al collo e gli orologi d'oro.Quelli dell'Ama se ne andavano con la coda tra le gambe."

Alla stazione arriva un collega,il maresciallo interrompe il suo racconto.Ci salutiamo.Tornerò a trovarla quanto prima.

CORSERA.IT COPYRIGHT

 

 

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti