SARAH SCAZZI MICHELE MISSERI UNA ROSA AVVELENATA PER COSIMA SERRANO

 Avetrana 1 Giugno 2011 CORSERA.IT

Michele Misseri è tornato a casa,sembra Hans il giardiniere.Pota i suoi alberi,addolcisce la siepe delle sue rose.Il contadino con le scarpe grosse e il cervello fino,forse si è liberato d'un colpo della moglie e di quella figlia,che in fondo lo odiavano,come lui stesso ha ammesso alla prima intervista pubblica dopo la scarcerazione.Lo Zio Michele Misseri è fuggito dall'ergastolo della sua vita con un colpo di mano,consegnando al pubblico un se stesso pentito,che piange al ricordo di Sarah,che si batte forte il cuore.Si professa, non innocente,come avrebbero fatto tutti,ma addirittura colpevole,declama a... 

....memoria la sua recita,la difesa della moglie e della figlia per la loro innocenza.Ma lo fa,altrimenti sarebbe maledetto,lo fa perchè vive dentro quel personaggio incastrato dagli accadimenti di un destino tragico e ineluttabile.Ma lo Zio Michele Misseri è fuori dal carcere,è tornato nella sua casa,dove finalmente adesso si sentirà un Re,potrà cucinarsi e non mangiare i resti,dormire sul letto comodo e non sulla poltrona,ascoltare la televisione e non scappare in garage,inseguito dalle urle di disperazione di Sabrina,sedotta e abbandonata da Ivano.Lo Zio Michele Misseri si lascia indietro il suo inferno,l'incubo peggiore della sua vita,quello dei mostri che loinseguono fin da quando era bambino,e che nel corso degli anni hanno assunto la fisionomia della moglie e della figlia.Sembra allegro lo io Michele,quasi il figurante in un presepe,qualcuno che è dedito all'amore per la terra,quasi un francescano annacquato dal silenzio del creato.

Vive un miracolo Michele Misseri,tornato alla melodia delle sue cose presenti nell'orto,nel giardino dei fiori,quasi un pazzo,anzi un mistico,uno che ha trovato la luce della libertà,vi è scappato dentro e quasi nulla gli importa del presente,di quello che accadrà,lui parla con le rose rosse del suo giardino del suo infinito cammino.E' un uomo saggio Michele Misseri,un uomo che ha imparato a sopravvivere e difendersi dalla paura della notte.

CORSERA.IT COPYRIGHT

Commenta questo articolo

Tutti i commenti