FINANZA FONDAZIONE MPS IN ROSSO E' LACRIME E SANGUE
ASCA) - Siena, 21 giu - La Fondazione Monte dei Paschi (Milano: BMPS.MI - notizie) chiude il bilancio consuntivo 2010, per la prima volta, con un disavanzo di 128,4 milioni di euro. Il bilancio, approvato dalla Deputazione Generale, e' stato illustrato oggi dal presidente della Fondazione Gabriello Mancini, dal vicepresidente Vittorio Galgani e dal direttore generale (provveditore) Marco Parlangeli. A causare il risultato, ha spiegato Mancini, c'e' in primo luogo ''il mancato dividendo nel 2010 da parte di Banca Monte dei Paschi'' e poi il ''considerevole sforzo'' richiesto alla Fondazione Mps per aderire all'aumento di capitale varato dall'istituto di credito senese. La Fondazione ha infatti avuto la necessita' di destinare 150 milioni di euro al fondo oscillazione titoli, in conseguenza della quale e' avvenuto il trasferimento dal comparto immobilizzato a quello dell'attivo circolante delle partecipazioni di Mediobanca (Francoforte: 851715 - notizie) e Intesa (poi ceduta). In virtu' del risultato negativo, quest'anno non ci sara' il bando di erogazioni. ''Sono in corso di valutazione - ha assicurato Mancini - le forme con cui erogare risorse, comunque molto limitate, da destinare alle principali emergenze del territorio, relativamente ai settori dello sviluppo economico e del sociale, ed agli impegni pluriennali''.
Inserisci il testo della notizia
Commenta questo articolo

Tutti i commenti