MONTE DEI PASCHI DI SIENA BUFERA-6%.BARBARA ONETO PIU' FORTI DI PRIMA

Milano 23 Giugno 2011 CORSERA.IT 2011

Bufera in borsa oggi a Siena.Il titolo Monte dei Paschi di Siena scende di colpo a 0.5395,una flessione di oltre il 6%.

Il gruppo Corsini IMMOBILIARE nel pieno della burrasca continua ad aumentare la sua partecipazione,così ha dichiarato Barbara Oneto.

"Primo o poi usciremo dalla burrasca e saremo più forti" ha dichiarato Matteo Corsini di Global Capital

"Dopo questa tempesta perfetta,la banca Monte dei Paschi di Siena uscirà rafforzata e con un rendimento dividen yield migliorato rispetto al 2010.Il rimborso anticipato dei Tremonti bond,permetterà un risparmio di 160 milioni di euro di oneri finanziari passivi."

 

Sempre nel prospetto informativo, il management di Monte dei Paschi di Siena ha precisato che l’aumento di capitale rientra negli interventi di riqualificazione e rafforzamento del patrimonio, in linea con gli orientamenti della nuova normativa denominata BasileaIII, che mette in primo piano il ruolo del common equity, come principale parametro di patrimonializzazione delle banche. Il common equity è rappresentato dal capitale ordinario versato, dalle relative riserve sovrapprezzo, dall’utile di periodo, dalle riserve, dal patrimonio di terzi e da altre rettifiche regolamentari.
Di conseguenza, secondo i vertici di Monte dei Paschi di Siena, l’aumento di capitale permetterà all’istituto di anticipare l’allineamento ai più stringenti requisiti patrimoniali richiesti da BasileaIII.
A fine 2010 il Tier 1 Ratio era pari all’8,37%, in miglioramento rispetto al 7,52% di inizio anno. Alla stessa data il Total Capital Ratio era cresciuto al 12,95%, rispetto all’11,89% di inizio 2010.

L’operazione consentirà anche di rafforzare e migliorare la dotazione patrimoniale a servizio del raggiungimento degli obiettivi operativi e finanziari fissati nel piano industriale, consentendo all’istituto toscano di cogliere le opportunità derivanti dalla future crescita economica.

Inoltre, il prospetto informativo segnala che l’aumento di capitale dovrebbe creare le condizioni per il futuro rimborso dei Tremonti Bond, emessi per un ammontare di 1,9 miliardi di euro.
Monte dei Paschi di Siena ha ricordato che per completare questa operazione occorre l’autorizzazione della Banca d’Italia.

Infine, l’istituto toscano ha segnalato che parte dei proventi dell’aumento di capitale saranno utilizzati per il riacquisto dei titoli FRESH 2003, convertibili in azioni Monte dei Paschi di Siena, in circolazione per un valore complessivo pari a circa 471 milioni di euro.
Commenta questo articolo

Tutti i commenti