INTERNET NEWS BURRASCA FORZA 8 IL SOLE 24 ORE LA PRIMA VITTIMA

New York 27 Giugno 2011 CORSERA.IT

La crisi economica,la prima rivoluzione della informazione del nuovo secolo.

La prima vittima della nuova crisi finanziaria globale dovuta al terrore del default della Grecia? La carta stampata.A farne le spese la testata giornalistica Il Sole 24 Ore ,che lancia un SOS selvaggio da mare in burrasca forza 8,sono infatti 470 i giornalisti che dovranno adeguarsi ai contratti di solidarietà,che a casa mia è l'anticamera del licenziamento.I costi di gestione di un quotidiano in carta stampata sono enormi e la pubblicità non è più sufficiente a ripagarli e....

....poi le notizie economiche,sopratutto quelle finanziarie,legati ai mercati azionari,corrono veloci sul web e ogni istante è prezioso.Il Sole 24 Ore deve combattere la sua ultima battaglia per la sopravvivenza,strada per strada,città per città,una guerriglia contro i siti web specializzati nella finanza.Ma il destino appare essere segnato:gli utenti di internet seguono i marchi nuovi del web.

Ma Il Sole 24 Ore fa ancora peggio,infatti pur di ottenere risultati dalla pubblicità,ha riempito il sito di banner adv,che impediscono una corretta lettura del quotidiano.Per molti utenti irritati dalla trappola di bunner adv è preferibile uscire dal sito.

CORSERA.IT copyright   

ROMA (Reuters) - Il Sole24ore ha chiesto ai rappresentanti sindacali dei 470 giornalisti del gruppo editoriale di applicare i contratti di solidarietà, con taglio del lavoro e dello stipendio, per un periodo di tempo ancora da definire.

Lo hanno riferito due diverse fonti a conoscenza del dossier.

"Al Cdr l'azienda ha chiesto di procedere all'apertura di uno stato di crisi con la richiesta di contratti di solidarietà per i giornalisti", ha detto la prima fonte.

La seconda fonte oltre a confermare le richieste presentate ai sindacati dall'azienda ha detto che "non ci sarà un criterio unico di applicazione dei contratti di solidarietà. La percentuale di riduzione dell'orario e dello stipendio sarà in funzione dell'andamento delle diverse aree aziendali: peggiore l'andamento più alta la percentale dei tagli. Per il quotidiano si ipotizza il 15% e per Radiocor [l'agenzia stampa del gruppo] intorno al 10%", ha detto la fonte.

Il quotidiano come tutto il settore editoriale esce da un biennio di forte crisi e ha già realizzato un piano di prepensionamenti per i giornalisti.

Nel 2010 il bilancio è stato chiuso con una perdita di 47 milioni imputata da molti osservatori, oltre alla crisi, anche al tentativo, non riuscito, di rinnovare il quotidiano: la maggior perdita nei ricavi è avvenuta nelle vendite più che nella pubblicità.

Nel primo trimestre del 2011 pur con una riduzione dei ricavi, 118 milioni anziché i 123,2 del primo trimestre del 2010, il gruppo ha registrato un Ebitda di 3,6 milioni contro 0,5 milioni dell'anno precedente. La perdita netta dei primi 90 giorni dell'anno è stata di 3,9 milioni in calo dai 6,5 dello stesso periodo dell'anno precedente.

L'azienda non ha voluto commentare le indiscrezioni.

I contratti di solidarietà possono essere concessi per un periodo di tempo tra i 12 e i 24 mesi rinnovabili per altri 24 mesi.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti