CRISI UNICREDIT BRUCIATI ALTRI 75 MILIONI : PROFUMO DI INCULATE

Milano 16.12.08(corsera.it) Non si placa la protesta contro i managers di Unicredit,titolo ai minimi storici.Profonda crisi delle strategie di lungo termine.Tutto da rivedere.

Alessandro Profumo è considerato il più grande ed esperto banchiere d’Italia eppure la sua Unicredit globalizzata è ormai un carrovecchio che rantola e strilla come una vecchia ubriaca. Neanche l’entrata di partner solidi come i libici sono riusciti a risollevare le sorti dei titoli nel listino Telematico di Piazza Affari.Nessuno sembra più fidarsi di Alessandro Profumo  che anche secondo noi dovrebbe mollare la baracca a qualche altro banchiere con uno skill più tradizionale e prudente.  Ogni giorno si profilano brutte notizie e i bilanci sono appesantiti da perdite e svalutazioni da effettuare.

 Questo grande banchiere dei Miei Stivali come titolerebbe Collodi anche questa mattina deve ascrivere nei suoi affascinanti bilanci un’altra perdita secca di 75 milioni di euro a causa della truffa miliardaria ordita da Bernard Madoff ai danni dei risparmiatori.Ma dove e con chi fanno affari i banchieri di Unicredit? Dove hanno studiato questi valorosi eroi della finanza globalizzata se ogni giorno subiamo noi azionisti perdite devastanti?

 

ANSA) - MILANO, 15 DIC - Unicredit ha un'esposizione propria di circa 75 milioni di euro nei confronti di Bernard L. Madoff. Lo comunica l'istituto in una nota.Inoltre, relativamente alla divisione di asset management Pioneer Investment, Unicredit 'conferma che alcuni fondi della sua unita' di investimenti alternativi sono risultati esposti a Madoff tramite feeder funds. Questi ultimi pero' non sono presenti in alcun portafoglio di hedge fund di diritto italiano'.L'esposizione dei clienti italiani 'e' pari a zero'.

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti