FINANZA E IMMOBILI CORSINI INDEX REAL ESTATE IL FUTURO E' DA CIGNO NERO

Milano 20 Luglio 2011 CORSERA.IT

CORSINI INDEX REAL ESTATE 2011.Come la crisi finanziaria sul debito sovrano ha impattato il mercato immobiliare.Secondo Matteo Corsini presidente del fondo Global Capital.

Redattore:Da mesi lei sta lanciando un monito sul mercato del real estate,circa il possibile crash-down del settore.Lei intravede la possibilità dello scatenarsi degli effetti di un Cigno Nero sul real estate?

CORSINI:Il Cigno Nero volteggia sopra di noi,ha imparato anche a volare.La crisi economica del paese,congiunta agli effetti dirompenti della speculazione finanziaria,cinge di assedio le prorprietà immobiliari.E' il caos,perchè non esistono elementi di riferimento,sopratutto sulle grandi proprietà,i cosidetti immobili di prestigio.La discesa non si ferma e gli acquisti sono sporadici.

Redattore:E' possibile misurare come in borsa l'andamento del mercato immobiliare?

CORSINI:Certamente,gli effetti della attuale crisi finanziaria,sono decifrabili,anzi misurabili sul comparto immobiliare.Diciamo che il nostor indice di riferimento il CORSINI INDEX REAL ESTATE 2011 oggi è in flessione del 6%,sui valori di mercato di Giugno 2011.

Redattore:Come avviene il calcolo?

CORSINI:Sulle aspettative di maggiori impote e tasse,che i contribuenti si aspettano di dove assolvere nei prossimi due anni,come previto dalla manovra finanziaria di Giulio Tremonti.Inoltre dobbiamo anche calcolare....

l'impatto sui conti pubblici,sull'aumento degli interessi che il paese dovrà pagare a causa del vertiginoso scollamento del differenziale tra BTP e BUND tedeschi.Parliamo di un mercato immobiliare che è in discesa e non in una fase di recupero dovuta ad esempio ad una ripresa economica.Tutt'altro,ci troviamo difronte alla necessità di reperire liquidità sul mercato e per i proprietari lo scenario è devastante,sono nelle mani dei compratori in questo momento difficilissimo.trovare qualcuno disposto a scommettere sul mattone è impossibile,sopratutto quanto l'oro è scatenato,è il vero Toro dei mercati finanziari.Perchè mai qualcuno dovrebbe puntare sul vecchio tradizionale mattone che ormai non rende più niente ,quando con l'oro si arricchisce ogni giorno di più?

Redattore:Cosa prevede nel prossimo futuro?

CORSINI:Il nostro indice di riferimento del mercato immobiliare il CORSINI INDEX REAL ESTATE 2011 segnala una discesa del 23% ancora fino alla fine dell'anno.Impossibile individuare punti di fermo di questa discesa,consideriamo anche che la BCE,dovendo contrastare gli effetti disastrosi dell'inflazione,aumenterà anche il tasso di sconto,quindi si tradurrà in un maggior onere per gli acquirenti di beni immobiliari .

CORSINI:Gli effetti della crisi del debito sovrano di molti paesi dell'area UE,ha comportato la vertiginosa conseguenziale speculazione sui mercati finanziari,che hanno spinto i valori delle azioni dei principali istituti di credito al di sotto del 50% del loro valore patrimoniale.Un paradosso,se pensiamo che le banche italiane non hanno titoli tossici in pancia,ma soltanto un nutrito numero di bond dello Stato italiano,che ancora una volta paradossalmente,rappresentano lo spauracchio dei mercati in questa delicatissima fase.

REDATTORE:Ma secondo lei quali potrebbero essere gli effetti positivi per una ripresa del mattone?

CORSINI:Intanto deve fermarsi la corsa all'oro e alle società tecnologiche come APPLE o GOOGLE e mi pare francamente difficile.Se lei nota,c'è la crisi ma tutti camminano per strada con le cuffie nelle orecchie e ascoltano la musica degli IPOD di APPLE.Più crisi c'è più APPLE vende.Poi dovrebbe fermarsi bruscamente l'inflazione e consentire alla BCE di frenare la sua politica monetaria restrittiva,le banche dovrebbero recuperare fiducia,i parametri di Basilea 3 allargarsi e consentire l'espandersi del credito finanziario con maggiore serenità.Impossibile che tutto questo si realizzi nel breve,forse tra qualche anno,anzi tra moltissimi anni del prossimo futuro.Sono un operatore e ho visto una intera generazione di immobiliaristi perire,piombare nelle ceneri di un falò delle vanità esauritosi con i colpi di tosse del sistema bancario.Quando mi guardo in giro avverto un senso di solitudine,i vecchi amici,gli operatori sono spariti,una razza estinta.Gli uffici chiusi,i fondi immobiliari speculativi spariti dala circolazione,i maghi della finanza immobiliare,che si danno ai sushi bar o alla macchia,per non dover rispondere ai propri clienti.Girandosi intorno si percepisce che il grande ballo del mattone è finito nella polvere di una corsa folle,che non aveva fondamentali.

CORSERA.IT COPYRIGHT

Commenta questo articolo

Tutti i commenti