USA BACKBITING SUL DEBITO PUBBLICO APOCALISSE SENZA RITORNO

New York 26 Luglio 2011 CORSERA.IT analisi giornaliera economia finanza intervista a Matteo Corsini Presidente del Fondo Global Capital.

Redattore:Siamo sull'orlo del precipizio,nessun accordo sul tetto del debito pubblico americano,eppure i mercati non mostrano aver avuto paura(greeted the lack of resolution with a collective shrug) Cosa potrebbe accadere?

CORSINI:I mercati americani non sono scesi,ma abbiamoa vuto un altro "black monday" in Italia.L'esercizio quotidiano tra i contendeti è il BACKBITING in pubblico e dietro le quinte.Qui negli States l'idea è che Repubblicani e Democratici non troveranno alcun accordo,se non dopo la reazione al mancato accordo,sia dei mercati azionari che quelli obbligazionari.

The presumption today is that only such market forces —- carnage in the bond market, a crash in the stock market, the hammer of a a credit agency downgrade -- will make Democrats and Republicans come together and strike a deal.

CORSINI:Questo ennesimo stallo sulle vicende economiche non porta niente di buono con sè,al contrario semina il panico e finisce per destrutturare il sistema.la crisi che viviamo è strutturale,profonda,ha eroso le fondamenta del sitema globalizzato,della fiducia sul debito sovrano di molti paesi e pensiamo che oggi parliamo della più grande economia del mondo.Un brilante esercizio per degli studenti di economia,ma siamo nella realtà,quella che dobbiamo tendere ad affrontare ogni giorno e l'economia in stallo significa meno consumi e conseguentemente meno produzione.Insomma periodo nero,futuro incerto,panico tra gli investitori.Ma la conduzione dell'effetto è lanciata sulla speculazione dell'oro,tanto più rimarremo nel terreno dell'incertezza,tanto più porteranno in alto le quotazioni dell'oro e taglieranno le gambe a molti investitori attirati dall'aumento vertiginoso delle sue quotazioni.Ma non sarà così.

Redattore:Guerra politica intestina nel sistema americano che rischia di contagiare ancora di più i mercati globali?

CORSINI:Certamente,ma dobbiamo anche individuare quali sono le fonti finanziarie che soffiano sul fuoco alimentando la speculazione.Non dobbiamo credere ad una sola parola delle due parti contrapposte,tanto invece escluere il problema dal suo contesto e veriicarne gli effetti.Come abbiamo potuto notare sono state le ultime settimane,momenti drammatici e ricchi di guadagni per chi ha saputo entrare e uscire dai mercati.Questi squilibri sono connaturti al sistema speculativo che afferra anche le attività delle autorità indipendenti,come le dichiarazioni dei politici prezzolati,insomma al soldo degli hedge funds.

Non ci sono rotelle che girano per conto loro nel grande schema della speculazione,ma sceneggiature già scritte,che sfruttano i momenti di tensione di natura politica che economica.

Redattore_Conclusioni?

CORSINI:Temo che il mercato immobiliare italiano continuerà a scendere,anche grazie alla crisi politica in atto e continuo a credere che il mercato azionario sarà il prossimo protagonista dell'autunno,dopo un'estate in altalena,up & down.Ma sarmo qui giorno per giorno a capirne qualcosa di più.

CORSERA.IT

Commenta questo articolo

Tutti i commenti