OLINDO ROMANO E ROSA BAZZI SEPARATI PER SEMPRE.

Como 16.12.08 (corsera.it) Hanno reciso la vita di tre donne e un bambino,distrutto due nuclei famigliari,squarciato con ferocia disumana i corpi di queste persone.La giustizia umana adesso li separa per sempre .Una storia folle,quasi irreale,una scena dell'Inferno .

COMO - Olindo Romano e Rosa Bazzi, i due coniugi condannati all’ergastolo con isolamento diurno di tre anni per la strage di Erba, sono stati trasferiti dal carcere del Bassone di Como rispettivamente a quello di Piacenza e a quello di Vercelli. Lo ha confermato Luigi Pagano, provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria per la Lombardia.

Olindo Romano e Rosa Bazzi (Fotogramma / dal Tg1)
Olindo Romano e Rosa Bazzi (Fotogramma / dal Tg1)
Il trasferimento è avvenuto in due diverse strutture nonostante nei giorni scorsi l’amministrazione penitenziaria stesse cercando una struttura con una sezione maschile e una femminile per ospitarli entrambi visto che la legge permette ai due coniugi di vedersi. In varie occasioni i Romano avevano chiesto infatti di non essere separati. Con dichiarazioni spontanee durante il processo avevano addirittura detto di avere sperato in una cella matrimoniale.

ERANO CONVINTI DI RESTARE INSIEME - Sono saliti separatamente su due furgoni della polizia penitenziaria convinti, però, che si sarebbero rivisti di lì a poco in un altro carcere. Rosa Bazzi e Olindo Romano, al momento di lasciare il carcere di Como, non sapevano che sarebbero stati trasferiti in due diversi istituti penitenziari: a Vercelli lei, a Piacenza lui. Nel giro di un'ora dal momento in cui è arrivato l'ordine di trasferimento, i coniugi condannati all'ergastolo per la strage di Erba hanno lasciato le loro celle. Una partenza - secondo quanto si è appreso - tutto sommato tranquilla, senza pianti o momenti di disperazione dal momento che nè a Rosa nè a Olindo sarebbe stata comunicata la decisione di separarli.

IL LEGALE -
Il trasferimento in carceri continua su www.corriere.it

Commenta questo articolo

Tutti i commenti