ECONOMIA ITALIA FINANZA BOT AL 5% ITALIA SULL'ORLO DEL DEFAULT

Milano 28 LUGLIO 2011 CORSERA.IT a cura del dr.Matteo Corsini Presidente del fondo Global Capital

Ci stanno menando,come direbbe qualcuno,anche oggi Piazza Affari affonda sotto i colpi temibili della speculazione finanziaria.C'è alarme nel paese e tra gli investitori e si rincorrono le voci sulle prossimi dimissioni di Giulio Tremonti,che sicuramente ha portato al collasso il nostro sistema finanziario,proponendo una manovra finanziaria che non ha fornito indicazioni sul futuro del nostro paese.Una manovra finanziaria che rimanda a due anni lo sforzo maggiore per ridurre il nostro deficit e che ad oggi lascia intatte le prerogative politiche del Governo Berlusconi.O forse è il contrario,forse Giulio Tremonti vuole dimettersi perchè ha dovuto sottostare al ditkat di Silvio Berlusconi,che non voleva imporre lui altre imposte e tasse al popolo italiano.Ma ormai è tardi per i ripensamenti,qui siamo....

difronte al baratro e il rischoi di default si rincorrerà per tutta 'estate,con gli italinai che vedono i loro risparmi colpiti selvaggiamente dalla sfiducia nei confronti del nostro paese.

A meno di capovolgimenti di fronte,l'Italia è destinata a seguire la Grecia nel rischio del default sul suo debito pubblico,proprio durante questa estate,dove la speculazione finanziaria si farà sentire con i suoi terribili artigli.Anche gli enti istituzionali e creditizi di primario livello stanno abbandonando l'Italia che ormai boccheggia.

Nel corso dell’asta odierna, i Buoni Poliennali del Tesoro, con scadenza a tre anni, sono stati collocati con un rendimento annuo lordo pari al 4,8%, ai massimi da luglio 2008, in rialzo rispetto al 3,68% del collocamento precedente. A fronte di una disponibilità di titoli per 3,5 miliardi di euro, sono pervenute richieste di sottoscrizione per circa 4,6 miliardi.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti