SANTO NATALE .BENEDETTO XVI L' ALBA DEL SIGNORE.

Città del Vaticano 26.12.08 (corsera.it) Ultimissimo aggiornamento ore 10.10 .A cura di Matteo Corsini

E’ trascorso un nuovo Natale,la comunità cristiana ha celebrato la nascita di Gesù di Nazareth.

Questa mattina la luce opaca del tempo è color vermiglio,traspare a tutti nel suo immenso candore.Il mondo intero ha avuto l’occasione di conoscerne un altro pezzettino,di addentrarsi nei suoi segreti infiniti,di indagare dentro di sé,scendere dove ad ogni Uomo la voce del Signore deposita la sua forza,quella energia che tutto ha creato,che tutto muove,che spazia immensa sopra di noi,se oggi andiamo a vedere quella luce che viaggia intorno San Pietro.

 Nessuna cosa è più vicina,più dentro il cuore,si spalma come neve sul viso e le gote che guardano in alto nei riflessi delle stelle scese oltre il Sole. Sono gli insegnamenti del Signore,le vie d’uscita dalla noia e il torpore,si intuisce il sincronismo della natura,per qualche istante anche il fiume parla,gli alberi si animano,anche nelle strade la pioggia che scende ci infonde emozione e noi seguitiamo a camminare per questo lungo infinito percorso che è grande come la vita .L’alba del Signore,questa è l’alba di Dio,questa è la forza che muove la felicità come linfa vitale nel corpo e tra gli uomini. Se dobbiamo attenderci un regalo per oggi,questo è il più grande e andiamo dunque a trovarlo,seguiamo le ombre e le luci,seguiamo quel pensiero,quel volto di Benedetto XVI che narra di questa storia incredibile,perché la realtà di Dio è la strada giusta del cuore.

Matteo Corsini

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti