CRISI EURO IMMOBILIARE SILVIO BERLUSCONI TORNA IN CAMPO DUECENTOMILA AGENTI IMMOBILIARI IN MUTANDE

ROMA 16 LUGLIO 2012 CORSERA.IT

CARI COMPRATRIOTI ITALIANI,SOGNO AD OCCHI APERTI IL CUCU' ALLA ANGELA MERKEL.SOGNO AD OCCHI APERTI IL RITORNO DI SILVIO BERLUSCONI,CHE NON HO MAI VOTATO,MA AL QUALE OGGI AFFIDO IL FUTURO DI QUESTA ITALIA DEVASTATA DALLA CRISI.

LA GERMANIA DEVE USCIRE DALL'EURO OPPURE USCIAMO NOI.IN QUESTE CONDIZIONI E' DAVVERO IMPOSSIBILE ANDARE AVANTI.SONO IN GINOCCHIO INTERI SETTORE DEL PAESE,DALL'IMMOBILIARE ALLA NAUTICA.

OPERATORI DEL SETTORE IMMOBILIARE,QUI ORMAI LA CRISI E' DIVENTATA INSOSTENIBILE.O QUI SI RIFA' L'ITALIA O SI MUORE.

SILVIO BERLUSCONI TORNA IN CAMPO.QUI DOBBIAMO ANDARE ALLE ELEZIONI ANTICIPATE SUBITO,PRIMA...

....CHE IL SETTORE IMMOBILIARE,SALTI PER ARIA.

IL MATTONE IL VECCHIO E CARO MATTONE CHE UNA VOLTA GARANTIVA IL POTERE DI ACQUISTO DEI PROPRI RISPARMI DA QUALSIASI CRISI,QUESTA VOLTA HA FALLITO MISERAMENTE.IL MERCATO TORNA INDIETRO E SI RIMANGIA I RIALZI DEGLI ULTIMI DIECI ANNI.SE NON INTERVENIAMO SUBITO,ANCHE PRIMA DELL'ESTATE.IL SETTORE RISCHIA LA PARALISI E DUECENTOMILA OPERATORI ANDRANNO A CASA,CON GRAVI RIPERCUSSIONI PER L'ECONOMIA.

CRISI EURO.IL CIRCOLO VIZIOSO TRA DEBITO ...

PUBBLICO E SISTEMA CREDITIZIO ITALIANO,HA PRALIZZATO IL MERCATO IMMOBILIARE IN ITALIA.

"SIAMO FERMI-AFFERMA MATTEO CORSINI DEL FONDO GLOBAL CAPITAL-PRATICAMENTE LE TRANSAZIONI IMMOBILIARI SONO RIDOTTE AL LUMICINO.NEL CORSO DI QUESTA ESTATE ANDRANNO A CSA ALMENO DUECENTOMILA ADDETTI DEL SETTORE.ORMAI LE VENDITE NON GARANTISCONO LA SOPRAVVIVENZA DELLE STRUTTURE IMMOBILIARI.PARLIAMO DI MIGLIAIA DI AGENTI IMMOBILIARI RIDOTTI ALLA FAME.INSOSTENIBILI I COSTI DI GESTIONE.E NON FINISCE QUI,PERCHE' SONO A SPASSO CENTINAIA DI MIGLIAIA DI DITTE PER LA RISTRUTTURAZIONE DEGLI IMMOBILI.SOCIETA' DI COSTRUZIONE FERME DA MESI CON LE GRU CHE PENZOLANO NEL VUOTO,COME UN MONITO DI QUESTA IMMENSA CRISI."

Redattore.COSA SI PUO' FARE PER DISINNESCARE LA MINA VAGANTE?

CORSINI.ORMAI IL DADO E' TRATTO.IL RIGORE FISCALE,IL CIRCOLO VIZIOZO DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E L'INAMOVIBILITA' DELLE AUTORITA' EUROPEE,HA FATTO IL RESTO.LE RIFORME ATTUATE DAL GOVERNO MONTI SONO INSUFFICIENTI PER GARANTIRE QUALSIASI SBOCCO POSITIVO NEL SETTORE.SIAMO DAVVERO PREOCCUPATI.SI DEVE INVIARE UN MESSAGGIO CHIARO AI TEDESCHI,CHE CONTINUANO AD IGNORARE LA GRAVITA' DELLA SITUAZIONE."

A QUESTO PUNTO CREDO CHE L'ITALIA DEVE GUARDARE AD UNA SVOLTA.IL GOVERNO DI MARIO MONTI NON E' STATO ALL'ALTEZZA DI  GARANTIRE UNA NORMALIZZAZIONE DEL SITEMA FINANZIARIO ED ECONOMICO ITALIANO.HA FALLITO,DICIAMOCELO CHIARAMENTE.LE RIFORME SONO GIUSTE,MA INSUFFICIENTI.IL RIGORE FISCALE STA SPIANANDO LA STRADA AD UNA GRAVE RECESSIONE.INSOMMA,MEGLI LE ELEZIONI ANTICIPATE,UN GOVERNO FORTE,CHE RISPONDA A LIVELLO EUROPEAO ALL'INERZIA DELLA GERMANIA CHE STA UCCIDENDO L'ECONOMIA ITALIANA.

LA GERMANIA,LA CORTE COSTITUZIONALE TEDESCA,SI ESPRIMERA' SOLTANTO IL 12 SETTEMBRE SULAL DOTAZIONE DEL FONDO SALVA STATI ESM.LA GERMANIA CI ABBANDONA PER L'INTERA ESTATE AL NOSTRO DESTINO.

 

INVIA LA TUA ADESIONE A redazione@corsera.it

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti