CRISI EURO MOODY'S L'ITALIA S'E' DESTA CON L'ELMO DI SCIPIO
(AGI) - Roma, 21 ago. - La crisi del debito europeo nei Paesi periferici ha migliorato ma non risolto gli squilibri esterni e la correzione e' stata completata solo a meta'. Lo rivela l'agenzia internazionale Moody's in un rapporto sugli squilibri esterni dell'Eurozona, nel quale sostiene che Italia, Spagna e Portogallo potrebbero uscire dall'attuale stato di crisi entro il 2013, se applicheranno compiutamente le riforme fin qui adottate, mentre Grecia e Irlanda potrebbero richiedere fino al 2016 per completare il loro programma di riforme.

 

 

"Gli aggiustamenti - si legge nel rapporto - sia nei paesi periferici che in quelli core sono gia' stati avviati, in alcuni casi a un grado significativo". "La correzione, nella migliore delle ipotesi, e' a meta' strada, dipende dai paesi in questione e potrebbe richiedere diversi anni".

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti