CORSERA MILANO ASSASSINATI DAI NARCOS CAROLINA PAYANO MASSIMILIANO SPELTA

MILANO 11 SETTEMBRE 2012 CORSERA.IT

MILANO DUPLICE OMICIDIO IN VIA DEI MURATORI.I NARCOTRAFFICANTI SPARANO NEL CENTRO DI MILANO E UCCIDONO UNA COPPIA MASSIMILIANO SPENA E CAROLINA PAJANO.COLPITA SUBITO LA DONNA,IL FIDANZATO CERCA DI FUGGIRE MA VIENE FREDDATO CON TRE COLPI DI ARMA DA FUOCO CHE LO COLPISCONO ALLA SCHIENA E ALLA TESTA.ILLESA LA LORO BAMBINA DI DUE ANNI.

Secondo una prima ricostruzione degli investigatori, che al momento non escludono alcuna pista, il primo 'obiettivo' dei killer è stata Carolina Ortiz Payano. Avvicinata la coppia per strada, uno degli aggressori è sceso dal motorino e ha sparato uno o due colpi alla nuca alla donna, poi ha inseguito l'uomo, che si era allontanato dalla parte opposta rispetto alla compagna colpendolo mortalmente con più colpi. Spelta e' morto sul colpo, mentre lei, ricoverata d'urgenza al Policlinico in condizioni disperate, è deceduta nella notte. La piccola, che ha riportato solo lievi ferite a seguito della caduta dalle braccia della madre, è stata affidata alla sorella di Massimiliano Spelta. Gli agenti della Squadra Mobile di Milano hanno trovato e sequestrato diversi grammi di cocaina nella casa dove abitavano Massimiliano Spelta e Carolina Ortiz Paiano. Nel frattempo il sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha scritto una lettera al prefetto Gian Valerio Lombardi per chiedere la convocazione del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica alla luce del duplice omicidio di via Muratori. "Il Comune di Milano - ha detto l'assessore alla Sicurezza e Coesione sociale del Comune di Milano Marco Granelli,- intende continuare a mettere a disposizione tutte le proprie energie per promuovere le migliori condizioni di sicurezza per i propri cittadini. Per questo ho ribadito al Prefetto la piena disponibilita' dell'intera Amministrazione a collaborare con istituzioni e forze dell'ordine al fine di rinforzare il sistema di azioni necessarie a contrastare ogni forma di criminalità organizzata presente sul territorio milanese".

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti