CORSERA CALABRIA TERREMOTO UN BRANCO DI LUPI AFFAMATI IN UNA NOTTE DA INCUBO

LAINO BORGO 26 OTTOBRE 2012 CORSERA.IT

TERREMOTO IN CALABRIA E BASILICATA SUI MONTI LUCANI DEL POLLINO UNA BOTTA DEL QUINTO GRADO DELLA SCALA RICHTER,UNA SCOSSA ESPLOSIVA SALTATA DALLE VISCERE DELLA TERRA,UN BOATO CHE HA INGOIATO LE MONTAGNE,UN ECO SPAVENTOSO CHE SI RIPERCUOTEVA NELLA NOTTE COME UN BRANCO DI LUPI AFFAMATI.UN COLPO SORDO,LO SPAVENTO,LA GENTE CHE SI SVEGLIA URLANDO,IL PANICO,LA TERRA CHE TREMA,LE CASE CHE DONDOLANO,MADRI E FIGLI CHE FUGGONO PE STRADA E' IL CAOS.TERRMOTO COME UN AGGUATO NEL CUORE DELLA NOTTE,E POI SENTI QUEI LUPI CHE SCENDONO DALLE MONTAGNE,NON SAI DA DOVE ARRIVANO,CHE ...

COSA VOGLIONO DA TE.SEI SVEGLIO IMPROVVISAMENTE NEL LETTO,SUDATO,NEL PANICO,NON SAI COSA FARE,DOVE ANDARE E' TUTTO BUIO.SENTIE LA GENTE CHE URLA,LE PERSONE CHE CONOSCI CHE TI CHIEDONO COSA DOBBIAMO FARE DOVE ANDIAMO.SCAPPA SCAPPA LA RISPOSTA.URLA DI PANICO,ANZIANI CHE PIANGONO,UN DISASTRO E' QUESTO IL TERREMMOTO LA PAURA DI UN EVENTO STRAORDINARIO DELLA NATURA CHE FINISCE PER SOPRAFFARTI,CHE SPEGNE LA FIDUCIA DENTRO DI TE.IL TERREMOTO TI METTE ALLE CORDE,TI SCUOTE DENTRO,TI STRAPPA LE BUDELLA DALLO STOMACO E TE LE SPINGE A TERRA,SOTTO IL LETTO,NEI LUOGHI DOVE CERCHI DI FUGGIRE,CHE ALLE VOLTE NON TROVI.HAI SOLTANTO IL DESIDERIO DI TROVASSRTI ALTROVE E IL TUO PENSIERO CORRE ALLE PERSONE CARE,A CHI DEVI SALVARE A CHI POTREBBE STARE IN DIFFICOLTA' A CHI POTREBBE MORIRE TRA LE TUE BRACCIA.E POI HAI UN ALTRO SPASMODICO DESIDERIO FUGGIRE,SCAPPARE DALLE MACERIE,NON VUOI PROPRIO MORIRE SEPOLTO,PERDERE LA VITA IN UN ATTIMO,COME UN SOFFI DI VENTO,SBRANATO DA QUEL BRANCO DI LUPI,CHE IN UNA NOTTE QUALUNQUE,UNA NOTTE DI STELLE CUPA E GRIGIA,E' VENUTO A SVEGLIARTI,A STRAPPARE LA TUA VITA DAL SONNO PROFONDO,IL SONNO DEI SOGNI PIU' BELLI.

 

 

ROMA - Erano da poco trascorse le 1,05 di questa notte quando la terra ha tremato sul massiccio del Pollino, tra Basilicata e Calabria, in maniera violenta. La scossa quinto grado della scala Richter ha provocato danni, crolli e tanta paura. Un anziano di 84 anni è morto a causa di un infarto a Scalea. Secondo gli esperti la scossa di terremoto ha avuto una profondità di 6,3 chilometri. Mormanno, Laino Borgo e Laino Castello in provincia di Cosenza, e Rotonda in provincia di Potenza, sono i comuni piu colpiti. La forte scossa è stata avvertita dalla Sicilia alla Campania. Negli ultimi due anni nella zona si sono verificati più di 2.200 eventi sismici.

Tanta la paura e la gente riversatasi in strada, che ha trascorso il resto della notte fuori casa. In molti comuni le scuole sono state chiuse in via precauzionale. Nessuna conseguenza sulla circolazione dei treni sulle linee tirrenica e
ionica delle Ferrovie dello Stato e nessuna variazione sui voli nelle aree della Calabria e Basilicata. A Mormanno, uno dei comuni più colpiti, lesionata la cattedrale di Santa Maria del Colle. Secondo il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli «il sistema ha funzionato bene».

FOTO

L'ipocentro è stato localizzato a 6,3 km di profondità e i comuni più vicini all'epicentro sono Mormanno, Laino Borgo, Laino Castello, in provincia di Cosenza, e Rotonda, in provincia di Potenza. Secondo gli esperti è stata colpita una zona ad alta pericolosità.

A Mormanno evacuato l'ospedale, il sindaco: situazione critica. «L'ospedale - riferisce il sindaco di Mormanno Guglielmo Armentano - è stato fatto evacuare da medico di turno perché non riusciva a gestire pazienti nel panico. Da un primo sommario sopralluogo fatto dai tecnici sembra non ci siano situazioni di criticità tali da non consentire la riapertura della struttura». L'ospedale è stato evacuato interamente. I degenti, 36 in tutto, si trovano ora al di fuori della struttura e per 14 di loro le autorità locali hanno chiesto la ricollocazione in altri nosocomi. Notte all'aperto anche per gran parte degli abitanti del centro storico. (continua a leggere).

VIDEO
I primi soccorsi


Sono in tutto 27 le scosse di terremoto registrate dalla notte scorsa nell'area del Pollino dall'Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Dopo la forte scossa di magnitudo 5.0 rilevata all'1.05, altri 26 eventi sismici sono stati finora registrati in zona dall'Ingv, con magnitudo variabile tra 2.1 e 3.3.

FOTO
Ospedale evacuato a Mormanno


L'ultima scossa in ordine di tempo è stata registrata alle 4:56, con magnitudo 2.2. Ci sono poi state altre scosse alle 4:25 (2.9), alle 4:14 (2.3), alle 4:01 (2) ed alle 3:50 (2).

LA MAPPA DEL TERREMOTO

Scuola chiuse a Marmanno, Castrovillari. A Mormanno resteranno chiuse per due giorni. Sono state predisposte le misure per fronteggiare la situazione relativa ai danni provocata dal sisma. Scuola chiuse anche a Castrovillari oggi su disposizione del sindaco Domenico Lo Polito che ha aperto l'area mercatale e il campo sportivo, zone di ammassamento della popolazione in caso di necessità. In corso sopralluoghi tecnici per verificare eventuali danni a strutture private e del patrimonio comunale. In via precauzionale la maggior parte dei sindaci dei paesi del versante potentino del Pollino ha disposto la chiusura delle scuole (continua a leggere).

Verifiche sugli edifici. In tutti i Comuni dell'area del Pollino lucano sono comunque in corso verifiche sugli edifici, sulle reti elettriche ed idriche e sulla viabilità, in particolare sul tratto lucano, compreso tra gli svincoli di Lagonegro e Lauria (Potenza) dell'autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria.

Alcuni crolli si sono verificati ad Altomonte, nel cosentino. Il sindaco Gianpietro Coppola, ha disposto la chiusura delle scuole in attesa delle verifiche statiche sulle strutture. In particolare sono crollate due abitazioni già evacuate perché danneggiate dal sisma del maggio scorso. Crollati anche cornicioni nel centro storico. Danneggiati il centro sanitario e il campanile della chiesa di Santa Maria della Consolazione.

Gabrielli: il sistema ha funzionato bene. «A Mormanno la risposta all'emergenza terremoto è stata ottima» ha detto il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, giunto a Mormanno per presiedere una riunione tecnica convocata per fare il punto della situazione dopo il terremoto della scorsa notte. «Quando accadono fatti come questi - ha aggiunto Gabrielli - la gente dà addosso ai sindaci. Qui, invece, la loro reazione è stata estremamente efficiente».

Gli esperti: «Da tempo lanciato lo stato di attenzione». «Una settimana fa avevamo acceso i riflettori sull'evoluzione dello sciame sismico nel Pollino, dicendo che era necessario attivare uno stato di attenzione» dice all'Adnkronos Giuseppe Zamberletti, padre della Protezione civile italiana e presidente emerito della Commissione Grandi Rischi (continua a leggere).

Terremoto avvertito dalla Sicilia al Molise. La scossa è stata avvertita dalla Sicilia al Molise. Il maggiori numero di segnalazioni arrivate all'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia proviene dal comune di Rende, in provincia di Cosenza, poi da Napoli e Cosenza. Le segnalazioni sul sito Hai sentito il terremoto dell'Ingv grazie al contributo di ogni persona che, compilando un questionario online descrive la propria esperienza.

Molte segnalazioni al sito sono arrivate anche da Salerno e dalle aree di Potenza e Matera. Ma il terremoto è stato avvertito dalla popolazione anche dalle provincie di Catania e Messina fino a quelle di Isernia e Campobasso da dove arrivano anche diverse segnalazioni. In Puglia il terremoto è stato avvertito fino a Lecce. Nel complesso il terremoto è stato avvertito da parte della Sicilia, Calabria, Campania, Puglia, Basilicata e parte del Molise.

Commenta questo articolo

Tutti i commenti