ROMA IMMOBILIARE TRUFFA VIP PARIOLI MATTEO CORSINI COME HO FATTO ARRESTARE LA GANG DI DANILO GUADAGNOLI

ROMA 27 OTTOBRE 2012 CORSERA.IT di Matteo Corsini

TRUFFA COMPRAVENDITA CASE PARIOLI MONTESACRO,IRRETITA NELLA RETE ANCHE LA SOSIA DELLA VALERIA MARINI.MATTEO CORSINI COME HO FATTO ARRESTARE LA GANG DI DANILO GUADAGNOLI E IL SUO COMPARE ROVERE.IL MERCATO IMMOBILIARE DI ROMA TRA GANG DI TRUFFATORI AGENTI IMMOBILIARI ABUSIVI.COME DIFENDERSI.

I TRUFFATORI DI DANILO GUADAGNOLI,EX COMMERCIALISTA.LE INDAGINI DEL PIEMME DEODATO,COADIUVATO DALLA STAZIONE DEI CARABINIERI DI MONTESACRO HANNO CONDOTTO ALL'ARRESTO DELL'INTERA BANDA DEI TRUFFATORI.UN TANDEM "SPECIALE " QUELLO TRA PROCURA DI ROMA E STAZIONE DEI CARABINIERI DI MONTESACRO A CUI AGGIUNGEREI ...

ANCHE LE ATTIVITA' DEL PLURIDECORATO VICE BRIGADIERE D'ARMINI DELLA STAZIONE DI VIA CASTELLINI.I COMANDANTI DELLE DUE STAZIONI SONO BALUARDI DELLA SALVAGUARDIA DELLA CONVIVENZA CIVILE,IL RISPETTO DELLE REGOLE.A LORO I NOSTRI COMPLIMENTI E LA DEVOZIONE DI  NOI TUTTI CITTADINI ROMANI.

CORSERA.IT HA PUBBLICATO NUMEROSI ARTICOLI SULLA VICENDA.DANILO GUADAGNOIL Il CAPO BANDA,VENNE INTRODOTTO ALLA CONOSCENZA DELLA PROPRIETARIA DI UN ATTICO DI VIA DEI MONTI PARIOLI,LA FIGLIA DEL CELEBERRIMO RADIOLOGO GUALDI,DALL'AGENTE IMMOBILIARE EMANUELE PALLADINO (COMPLETAMENTE ESTRANEO ALLA VICENDA E ALLA GANG GUADAGNOLI) CHE INCREDIBILMENTE REFERENZIAVA L'AFFITTUARIO,COME PERSONA DEGNA DI NOTA,SIMPATICO E LAVORA PRESSO LA FEDERICI STERLING.IN REALTA' IL TRUFFATORE AVEVA SEMPLICEMENTE RILASCIATO UN BIGLIETTO DA VISITA DEL TUTTO FALSO E DESTITUITO DI OGNI FONDAMENTO.IL BIGLIETTO DA VISITA ERA UN CLAMOROSO FALSO CHE AVREBBE DOVUTO ALLARMARE L'AGENTE IMMOBILIARE,NON USO AD INTRODURRE CLIENTI INADEMPIENTI ALLA SUA CLIENTELA,CONOSCIAMO ALMENO UN ALTRO CASO DI UN CERTO A.T. PER UNA APPARTAMENTO IN VIA DELLA FARNESINA.CI DOMANDIAMO QUALE SIA STATO IL LIVELLO DI DILIGENZA DI QUESTO PROFESSIONISTA DEL SETTORE,CHE NON HA MAI AVUTO LA BUONA IDEA DI CONTATTARE LA FEDERICI STERLING PER VERIFICARE SE LO STESSO DANILO GUADAGNOLI LAVFORASSE PRESSO DI LORO.IN REALTA',A DIFFERENZA DI QUANTO RIPORTATO DA MOLTI GIORNALI DELLA CAPITALE,IL DANILO GUADAGNOLI IL TRUFFATORE IL CAPO BANDA,NON AVEVA AFFATTO ASSUNTO L'IDENTITA' DI UNA PERSONA SCONOSCIUTA,AL CONTRARIO AVEVA DECLINATO LE SUE PROPRIE GENERALITA'.SAREBBE BASTATO INSERIRE IL SUO NOME E COGNOME SU GOOGLE PER SAPERE CHE ERA UN TRUFFATORE E PLURIPREGIUDICATO,UN BANDITONE INSOMMA.LA TRASMISSIONE DELLA RAI 3 CODICE A BARRE HA L'IDEA DI PROMUOVERE UNA PUNTATA PROPRIO SU QUESTI AVVENIMENTI E LA GIORNALISTA SIGNORA ZARFATI DOVRA' SOTTOLINEARE SOPRATUTTO QUESTI ASPETTI DI FILTRO,CHE DOVREBBERO ESSERE I COMPITI PROFESSIONALI DI UN BUON AGENTE IMMOBILIARE.MA SOPRATUTTOI,COME POSSIAMO AL MONDO DI OGGI,CON LA SUPERVISIONE DI AGENZIE DI CONTROLLO,REFERNZIARE UN CLIENTE CHE IN REALTA' NON SI CONOSCE,NON SI SA CHI SIA? EBBENE ,L'AFFITTAZNA DI APPARTAMENTI AI NON REFERNZIATI E' UN GROSSO BUSINESS PER LE AGENZIE IMMOBILIARI.I NON REFERENZIABILI PAGANO ALTISSIME PROVVIGIONI ALL'AGENTE CHE GLI PROCURA L'APPARTAMENTO.AFFITTARE UNA CASA SENZA ASSUMERE INFORMAZINI,SENZA RICHIEDERE UNA FIDEIUSSIONA BANCARIA OGGI E' UN'ATTIVITA' TEMERARIA,SCONSIDERATA,CHE METTE A REPENTAGLIO IL PROPRIETARIO DELL'ABITAZIONE DLA RISCHIO INSOLVENZA INADEMPIMENTO.

DANILO GUADAGNOLI DOPO AVER MANIFESTATO IL SUO INTERESSE ALL'AFFITTO DELL'APAPRTAMENTO,RILASCIA BREVI MANO AL SIG.EMANUELE PALLADINO UN ASSEGNO TRATTO DAL BANCO POSTA,QUALE UNICA CAPARRA PER SOTTOSCRIVERE LA LETTERE DI INTERESSE,NEANCHE UN VERO E PROPRIO CONTRATTO DI LOCAZIONE.LA PROPRIETARIA DELL'APPARTAMENTO CONSEGNA ANCHE LE CHIAVI DELLO STESSO AL PORTIERE,AL FINE DI CONSENTIRE AL DANILO GUADAGNOLI DI RECARSI PRESSO L'APPARTAMENTO AD EFFETTUARE SOPRALLUOGHI E APPUNTO LE SUE TRUFFE.

CI DOMANDIAMO COME MAI LA PROPRIETARIA DI CASA,CONSEGNA LE CHIAVI AL PORTIERE,DI FATTO CONSENTENDO L'ACCESSO AD UN SIGNORE,DI CUI NON HA ASSUNTO ALCUNA INFORMAZIONE PERSONALE,OVVERO EVENTUALI RPECEDENTI PENALI,ALCUNA INFORMAZIONIE DI CARATTERE BANCARIO,RATING,AFFIDABIILITA',MA SOPRATUTTO NON HA ANCORA FIRMATO ALCUN CONTRATTO DI LOCAZIONE?

DANILO GUADAGNOLI VIENE INTRODOTTO ALLA CONOSCENZA DELL'AGENTE IMMOBILIARE ELISABETTA CABBONI,DALL'AGENTE ABUSIVO RENATO FDELICIANI DELLA ROMA INVEST DI VIALE LIEGI.SI TRATTA DI UN AFFARE SPIEGA IL FELICIANI ALLA ELISABETTA CABBONI,NOTA NELLA CAPITALE PER ESSRE LA SOSIA DI VALERIA MARINI.LA ELISABETTA CABONI E' IN RELAZIONI D'AFFARI CON MOLTE FAMIGLIE EBREE ROMANE E MOLTI NOTI IMPRENDITORI ROMANI.MA PER L'AFFARE DELL'ATTICO DI VIA DEI MONTI PARIOLI,CHIAMA SOLTANTO UN CLIENTE,UN IMPRENDITORE ATTIVO NEL SETTORE IMMOBILIARE,CHE CONOSCE MOLTO BENE,POICHE' INTRATTIENE RAPPORTI DI AFFARI CON UNA FAMIGLIA MOLTO LEGATA IN VIA CONFIDENZIALE CON L'IMPRENDITORE IMMOBILIARISTA.

L'IMPRENDITORE SOTTOSCRIVE L'OFFERTA DI ACQUISTO,IL SUO ASSEGNO VIENE BANCASTO DALLA SEDICENTE FRANCESCA GUALDI PRESSO LA IW BANK BANCA TELEMATICA DI MILANO,ANCHE QUI LA TRASMISSIONE CODICE A BARRE DI RAI 3 DOVREBBE METTERE BEN IN EVIDENA CHE PRIMA DI INTRATTENERE RELAZIONI CON I CLIENTI DELLA IW BANK,MEGLIO STARNE ALLA LARGA,POICHE' LA CLIENTELA RIESCE AD INTRATTENERE RELAZIONI COMMERCIALI,PUR PRESENTANDO DOCUMENTI FALSI.

NEGLIGENZA DELL'AGENTE IMMOBILIARE.ANCHE QUI L'AGENTE IMMOBILIARE ESLISABETTA CABONI NON ASSUME ALCUNA INFORMAZIONE CIRCA LA REALE IDENTITA' DELLA VENDITRICE,SI LIMITA A COLLOQUIARE CON DANILO GUADAGNOLI,CHE SI DICHIARA FACTOTUM DELLA SIGNORA.NON INCONTRA MAI LA PROPRIETARIA,NON SA NEANCHE CHI SIA,DOVE ABITA.NON EFFETTUA ALCUN RISCONTRO SULLA SUA RESIDENZA ANAGRAFICA,DOVE AL CONTRARIO,VIVE LA VERA SIGNORA FRANCESCA GUALDI.LA SIGNORA ELISABETTA CABBONI,CONFIDANDO SULLA FIDUCIA CHE IL SUO CLIENTE HA IN LEI,LO CONSGILIA NELL'ACQUISTO,GLI FA SOTTOSCRIVERE LA PROPOSTA DI ACQUISTO E SENZA PERNSARCI UN ATTIMO,DOPO LA FINTA ACCETTAZIONE DELLA SIGNORA GUALDI,CONSEGNA L'EFFETTO PERSONALE DEL SUO CLIENTE AL TRUFFATORE.UN OTTIMO LAVORO,ANZI UNO SPLENDIDO E FULGIDO ESEMPIO DI CAPACITA' E DILIGENZA PROFESSIONALE DA PARTE DELLA SIGNORA ELISABETTA CABBONI.IL SUO CLIENTE VIENE TRUFFATO,CADE NELLA TRAPPOLA DEI MALFATTORI.

MA IN QUESTO CASO IL CLIENTE E' FORTUNATO,AVEVA CONOSCIUTO IN EPOCA GIOVANILE LA SIGNORA FRANCESCA GUALDI E IL NOME GLI RONZAVA NELLA TESTA,SEBBENE NON LA RICORDASSE PROPRIO,LA SUA MEMORIA VISIVA NON L'ASSOCIAVA ALLA SEDICENTE FRANCESCA GUALDI CHE AVEVA INCONTRATO AL PRELIMINARE PRESSO LO STUDIO DEL NOTARO MARIA SALERNO.ANCHE QUI APPARE DEL TUTTO EVIDENTE LA NEGLIGENZA DEL NOTARO MARIA SALERNO,CHE DOVENDO AUTENTICARE IDENTITA' E FIRMA DELLA PARTE VENDITRICE,NON SI ACCORGE DELLA SOTITUZIONIE DI IDENTITA' E CERTIFICA L'ATTO DI COMPRAVENDITA COME NIENTE FOSSE.IL CLIENTE AVEVA INOLTRATO 15 GIORNI PRIMA UNA FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO DI IDENTITA' DELLA SEDICENTE FRANCESCA GUALDI.IN 15 GIORNI NESSUNO DELLO STUDIO NOTARILE DELLA MARIA SALERNO SI ERA ACCORTO DI NULLA.TROPPE DONNE NEL SUO STUDIO,TROPPE TELEFONATE AGLI ASILI NIDO.L'IMPRENDITORE SI RICORDA CHE NEL CORSO DELAL LETTURA DELL'ATTO DI COMPRAVENDITA NOTARILE IL NOTARO MARIA SALERNO AVEVA PIU' VOLTE RISPOSTE ANCHE AD UN INSERVIENTE DELAL SUA VILLA DELL'ERU,CHE STAVA MONTANDO UN CANCELLO DI FERRO.NELEL NUMEROSE VOLTE CHE SI ERA RECATO NELLA STANZA DEL NOTARO CHE DETTAVA LE MODIFICHE DELL'ATTO ALLA SUA EEGRETARIA,MOLTE ERANO LE INCOMBENZE PRIVATE DELLE DUE DONNE.L'ATTO VENNE SCRITTO DOPO ALMENO DUE ORE DI LUNGA ATTESA.IL NOTARO MARIA SALERNO ERA INDAFFARATA IN MILLE MESTIERI E MILLE  INCOMBENZE PERSONALI.IL SUO CLIENTE VENIVA TRUFFATO PROPRIO DENTRO LO STUDIO DI UN NOTAIO.ANCHE QUESTA COSA APPARE INCREDIBILE.LA TRASMISSIONE CODICE A BARRE DI RAI 3 DOVRA' FARVI ASSOLUTAMENTE LUCE.I CONSUMATORE ITALIANO E' ALLA MERCE' DEI TRUFFATORI E I NOTAI NON HANNO ALCUN OBBLIGO PER LEGGE DI VERIFICARE LA VALIDITA' DEI DOCUMENTI DI IDENTITA'.

TRUFFA DUNQUE E NEGLIGENZA PROFESSIONALE DEGLI AGENTI IMMOBILIARI INTERVENUTI NELLA VICENDA EMANUELE PALLADINO ED ELISABETTA CABBONI.

L'IMPRENDITORE SI ACCORGE DUNQUE CHE QUALCOSA NN FUNZIONA E LA MATTINA PRESTO,ACCOMPAGNATO DAL SUO AUTISTA PATRIZIO,SI RECA PRESSO LA PORTINERIA DELL'ABITAZIONE,DOVE SCOPRE LA TRUFFA,PARLA CON LA VERA PROPRIETARIA FRANCESCA GUALDI.PARTE LA DENUNCIA AI CARABINIERI,IL SECONDO ASSEGNO DI CAPARRA VIENE FORTUNATAMENTE BLOCCATO.INSOMMA LA BANDA DI DANILO GUADAGNOLI HA PESTATO LA MERDA,HA INCONTRATO UN CLIENTE,UN CITTADINO CHE COME SECONDO LAVORO FA IL GIORNALISTA,L'EDITORE DEL CORSERA.IT,INSOMMA UNO CHE COME MESTIERE FA IL CASTIGAMATTI DEI DELINQUENTI,DEI CORRUTTORI,DEI POLITICI CRIMINALI,DEI BATMAN DI OGNI SORTA E NATURA.

QUELL'IMPRENDITORE SONO IO,MI CHIAMO MATTEO CORSINI.

 

 

 

 

 

 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti