CORSERA NEW YORK TEMPO REALE URAGANO SANDY QUEENS 15 GRATTACIELI IN FIAMME

NEW YORK 30 OTTOBRE 2012 CORSERA.IT

NEW YORK FUGA,DOPO L'URAGANO SANDY,NEL QUEENS BRUCIANO 15 GRATTACIELI,UN VERO E PROPRIO INFERNO DI CRISTALLO.SQUADRE DEI VIGILI DEL FUOCO LOTTANO CONTRO LE FIAMME PER SALVARE LE ABITAZIONI.LA CITTA' DI NEW YORK SEGUE CON APPRENSIONE GLI AVVENIMENTI.STOP AD UNO DEI REATTORI DELLA CENTRALE NUCLEARE.

In questo inferno d'acqua, riescono pure a scoppiare gli incendi. A New York, nel Queens, in un rione allagato 15 edifici sono in fiamme. "Manhattan bassa è completamente coperta dall'acqua. Non esagero", scrive su Twitter il direttore della Protezione civile di New York, Howard Glaser.

Il presidente americano, Barack Obama, ha dichiarato lo "stato di calamita'" per lo Stato di New York in seguito al passaggio della tempesta Sandy. Il provvedimento rendera' possibile lo stanziamento di fondi per far fronte all'emergenza causata dai danni alle infrastrutture e dagli allagamenti. 

Intanto in New Jersey il reattore 1 della centrale nucleare di Hancocks Bridge è stato fermato dopo che quattro delle sue sei pompe di raffreddamento hanno smesso di funzionare a causa dei danni provocati da passaggio dell'uragano Sandy.

L'acqua intanto sta scendendo a Lower Manhattan, sommersa ieri da una marea di oltre 4 metri provocata dall'uragano Sandy. Le notizie cattive sono tutte le altre: Sandy, anche se degradato a tempesta post-tropicale, rimane pericoloso per i 60 milioni di abitanti della costa est. I morti sono 16 negli Usa, oltre 6 milioni di persone sono senza corrente, la metro di New York è allagata, i treni e gli aerei fermi. E si prevede almeno una settimana per tornare alla normalita'.

 In questo inferno d'acqua, riescono pure a scoppiare gli incendi. A New York, nel Queens, in un rione allagato 15 edifici sono in fiamme. "Manhattan bassa è completamente coperta dall'acqua. Non esagero", scrive su Twitter il direttore della Protezione civile di New York, Howard Glaser.

Metà dell'isola è al buio, 500.000 persone sono senza corrente nella Grande Mela. I telefoni intasati funzionano a singhiozzo. Sette tunnel della metro sono allagati. "La metropolitana di New York ha 108 anni - commenta sconvolto il direttore, Joseph Lhota - ma non ha mai visto una catastrofe cosi' devastante". Il sindaco Michael Bloomberg cerca di rassicurare, ma è ben conscio del disastro: "Il peggio del maltempo è andato - dice - e la città certamente sta sentendo l'impatto". In città c'è stato un solo morto, un trentenne schiacciato da un albero nel Queens. I candidati presidenziali hanno cancellato diversi appuntamenti a causa dell'uragano. 


 Scenario spettrale a New York, dove al Battery Park l'acqua ha superato i quattro metri di altezza, battendo il record di un metro raggiunto dall'acqua a Mahattan durante il terribile uragano Donna nel 1960. 

 "Frankenstorm", come e' stato ribattezzato, ha prodotto il peggior blackout per New York dal 2003, quando l'intera citta' rimase al buio. La tempesta ha toccato terra ad Atlantic City intorno alle 20 ora locale con venti di 130 chilometri orari e onde di quattro metri. 

 L'acqua e' entrata anche a Wall Street dove ha raggiunto il livello di 3 metri. L'ordine di evacuazione ha riguardato oltre 400.000 persone a New York dove sono stati chiusi tutti gli aeroporti, compreso il megascalo JFK. L'ospedale della New York University, nell'area di lower Manhattan, ha avviato le procedure di evacuazione perche' e' saltato il generatore di corrente mentre 19 operai della Con Edison sono rimasti bloccati per tre ore in una centrale elettrica in seguito ad un'esplosione e sono stati tratti in salvo con i gommoni. 

Commenta questo articolo

Tutti i commenti